Cristo si è fermato a Eboli - Carlo Levi - copertina

Cristo si è fermato a Eboli

Carlo Levi

Scrivi una recensione
Editore: Einaudi
Collana: Gli struzzi
Edizione: 7
Anno edizione: 1981
In commercio dal: 1 gennaio 1997
Pagine: X-235 p.
  • EAN: 9788806422837
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,66

€ 11,36
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

E' la cronaca, trasfigurata in senso lirico e meditativo, di un soggiorno coatto in Lucania, cui l'autore fu costretto negli anni 1935-1936, perché militante di Giustizia e Libertà e condannato per attività antifascista.
4,71
di 5
Totale 7
5
5
4
2
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    ninonux

    13/02/2019 09:48:23

    Uno dei libri più belli che abbia mai letto...l'immagine dei bambini malarici che rincorrono il protagonista implorandolo di dare loro il chinino è, non so bene per quale ragione, un'istantanea rimasta scolpita per sempre nella mia memoria. Da leggere con le lacrime agli occhi

  • User Icon

    filippo nox

    19/06/2012 19:26:17

    bel libro. Struggente. Un dipinto fedele della popolazione lucana durante il periodo fascista. una popolazione senza stato, dimenticata dallo Stato. Un libro che non vul denunciare o criticare nè il fascismo, nè la gente del Sud ma semplicemente vuole mostrare ciò che ha visto e realmente vissuto. Secondo il mio parere, nel libro manca però un'analisi delle possibili cause che hanno portato alla "fermata di Cristo ad Eboli". Consigliato

  • User Icon

    Serena

    07/09/2011 21:05:11

    Il libro più bello che abbia mai letto in assoluto. e' rimasto in libreria x più di 10 anni: me lo aveva consegnato l'insegnante di lettere, l'avevo comprato ma mai letto: non so perchè non mi incuriosiva affatto. Poi, un giorno l'ho iniziato e l'ho letto d'un fiato. Attualissimo, applicabile alla realtà politica e sociale dei piccoli centri urbani di oggi, con le dovute "scremature".Da leggere e rileggere.

  • User Icon

    roberto72

    02/09/2008 17:23:22

    Un classico da leggere, vero e struggente a volte poetico riesce a suscitare nel lettore sensazioni stupende, per il tema trattato ho trovato molte analogie con fontamara di silone quest ultimo capolavoro della narrativa dell'ultimo secolo, da insegnare nelle scuole per riuscire a capire la storia della nostra Italia

  • User Icon

    annalisa

    04/02/2008 14:15:55

    Un libro appassionante, scorrevole, testimonianza e storica e sentimentale-personale del suo autore che lascia trasparire dalle pagine una dolcezza e una compassione enormi per quello che sembra un popolo altro, diverso dal resto di noi, ma che è Italia. Lo consiglio a tutti incondizionatamente..è una lettura piacevole e interessante x chi associa all'aspetto umano della vicenda di Carlo Levi, quello socio-antropologico del libro. Bello!! devo ancora finirlo ma mi mancherà già..quella terra, le persone, di una povertà e forza incredibili...

  • User Icon

    stefano

    03/05/2007 17:47:41

    Questo romanzo autobiografico è anche un documentario, un saggio che si fa leggere con piacere, merito della prosa dell'Autore: intensa, commovente, scorrevole, a tratti poetica...

  • User Icon

    Chiara

    30/06/2003 04:02:13

    Ho letto questo libro molti anni fa ed ancora ne conservo il ricordo. E` strano da dire, ma questo libro assomiglia ad un quadro, solo al posto dei colori ci sono le parole. Bellissimo.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Carlo Levi Cover

    Dopo la laurea in medicina fece parte del gruppo gobettiano di Rivoluzione liberale e di quello dei fratelli Rosselli, Giustizia e libertà. A causa della sua attività antifascista fu confinato in Lucania fra il '35 e il '36: Cristo si è fermato a Eboli (Prima edizione 1945) è il resoconto trasfigurato di quel soggiorno coatto. Parallela è la sua attività di pittore che culminerà nella mostra personale tenuta alla Biennale di Venezia del '54. Aderí al Partito d'azione: testimonianza della convulsa atmosfera italiana dell'immmediato dopoguerra è il libro-documento L'Orologio (1950). Nel '53 entrò al Senato come indipendente nelle liste del PCI. Altri suoi libri (tutti nel catalogo Einaudi) sono: Paura della libertà,... Approfondisci
Note legali