€ 22,10

€ 26,00

Risparmi € 3,90 (15%)

Venduto e spedito da IBS

22 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello


scheda di Viacava, A., L'Indice 1991, n. 4

Si tratta di una raccolta di testi di conferenze tenute in svariate sedi su temi che vanno da salute-malattia, a famiglia, a società. Come sempre Winnicott riesce a essere acuto e divertente nel praticare con costanza la via del pensiero che non si lascia incantare da affascinanti sirene teoriche. Qualche volta l'indifferenza alla costruzione di un modello onnicomprensivo si radicalizza in una tendenza a giustapporre temi che può essere faticoso per il lettore seguire: ma anche questo in fondo stimola a pensare e a non inghiottire teorie predigerite. Anche in questo c'è la volontà di Winnicott di sostenere, stimolare senza prevaricare, c'è il rispetto per la capacità dell'altro. Come quando incoraggia madri e padri in difficoltà piuttosto di infarcirli di consigli che finiscono per farli sentire ancora più inadeguati e quindi impotenti e disperati, o quando interpreta l'atto delinquenziale dell'adolescente come segno di speranza nella capacità riparativa dell'ambiente. In breve egli elabora un concetto di crescita come progressiva integrazione di parti-diverse di sé, ovviamente non tutte buone, tutte considerate potenziali risorse. In particolare nello scritto "Sum", inteso come latino io sono, ma anche come inglese somma, di diverse parti, pensanti e non ancora capaci di pensare, contrapposto al cartesiano "Cogito ergo sum" no, sono già qualcosa prima, o a lato, del pensare.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesca C. Ungaro

    14/09/2004 14:27:22

    Questo libro è un capolavoro, e non solo per una psicologa come me, con alle spalle dieci anni di reparto psichiatrico in ospedale, ma perchè è proprio un capolavoro. Vorrei che questa parola non fosse utilizzata tanto spesso inutilmente! Winnicott scrive e convince. Non puoi leggere le sue lezioni senza sentire quanto profondamente siano toccanti e vere. Winnicott rientra indiscutibilmente tra i più Grandi della psicoanalisi contemporanea, ma il suo valore è più alto: lui parla al cuore, appassiona, resuscita la voglia di vivere, la dignità umana, il coraggio di guardare davvero la parte migliore che c'è in noi e nei nostri pazienti. Winnicott commuove. E per questo io regalo questo libro a tutte le persone care, come un gesto d'amore.

Scrivi una recensione