Traduttore: E. Reggiani
Editore: Giunti Editore
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 23/03/2011
Pagine: 346 p., Rilegato
  • EAN: 9788809749634

Età di lettura: Young Adult

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,34

€ 8,42

€ 9,90

Risparmi € 1,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luana

    03/07/2013 13:11:44

    Ho trovato questo libro molto interessante. L'autrice ha avuto una bella idea.Scritto molto bene e scorrevole. L'unica pecca è che mi aspettavo un finale diverso. Vista la funzione del BioGel, mi aspettavo che i genitori di Jenna lo usassero anche su se stessi in modo da poter vivere molto più a lungo, sarebbe stato più logico. Spero che il seguito "L'eredità di Jenna" sia altrettanto bello

  • User Icon

    DJ

    03/07/2013 08:32:28

    Sempre bellissimo anche alla seconda rilettura!

  • User Icon

    Neferhetep

    28/03/2012 16:14:02

    Una trama degna di Asimov quella di Dentro Jenna, che racconta di un futuro non precisato in cui la scienza ha fatto passi da gigante, ma persistono ancora leggi e pregiudizi che cercano di frenare la ricerca e le nuove scoperte... Ogni personaggio è ben delineato e perfettamente caratterizzato, ognuno con i propri difetti, le proprie paure e tutti alla fine governati dalla voglia di vivide e sopravvivere... Jenna è la protagonista principale, che con il racconto della sua vita dopo il risveglio trascina il lettore in un futuro sconosciuto e lo porta a domandarsi più volte cosa è giusto e cosa è sbagliato e soprattutto cosa è davvero etico e morale... Il suo è un percorso di crescita, si risveglia senza saper neppure più sorridere e passo dopo passo ricomincia a vivere, reimpara tutto come un bimbo appena nato, solo con meno ingenuità e maggior consapevolezza che i ricordi sono nascosti da qualche parte nella sua mente... Tutto ruota intorno alla protagonista principale, ma ciò non va a sminuire le figure degli altri protagonisti, infatti nella sua narrazione Jenna ci mostra il dolore e la debolezza dei suoi genitori, le scelte difficili che hanno dovuto fare e la precarietà di quella nuova vita che hanno costruito in seguito all'incidente... Anche la nonna di Jenna viene ben descritta: una donna che non ha saputo salvare l'uomo che amava, che ha fato di tutto per avere una figlia e che inizialmente non riesce ad amare questa nipote tornata alla vita dopo il coma, ma alla quale alla fine non riesce a dire di no e a non dare una seconda possibilità per ricominciare a vivere e a crederci..

  • User Icon

    Sara Booklover

    12/03/2012 11:20:10

    Il libro è ambientato in un futuro imprecisato, dove la ricerca scientifica ha fatto moltissimi e incredibili progressi, ma al contrario di quello che si potrebbe immaginare, non appartiene al genere distopico, perché l'ambientazione è poco particolareggiata e durante la lettura non si riesce a scoprire molto di questo mondo del futuro, che, a parte i progressi nel campo della scienza, rimane sempre troppo simile al ventunesimo secondo a cui siamo abituati e non desta particolare stupore. Tutte le attenzioni dell'autrice sono infatti rivolte solo e unicamente a Jenna, protagonista e voce narrante del romanzo. Tramite uno stile di scrittura scorrevole, di forte impatto, composto da frasi corte ma incisive e a sprazzi poetiche, il lettore avrà modo di immedesimarsi totalmente in lei, scoprire i suoi pensieri più reconditi, i suoi dubbi, le sue paure, i suoi desideri e i suoi stati d'animo. Ritengo che "Dentro Jenna" sia un validissimo romanzo young adult introspettivo, di formazione e con elementi fantascientifici, che pone l'attenzione del lettore di fronte alle questioni spinose e controverse della sperimentazione scientifica e fa riflettere più volte sui limiti che la scienza dovrebbe porsi o su quanto sia giusto spingersi oltre per migliorare la vita dell'uomo. Ho trovato questa lettura particolarmente piacevole e rilassante. Ho amato soprattutto lo stile di scrittura adottato perché, pur trattando tematiche serie ed addentrandosi nei problemi esistenziali della protagonista, riesce a risultare leggero. Inoltre l'argomento trattato è a dir poco originale ed interessante, discostandosi molto dalle tematiche ricorrenti dei romanzi young adult.

  • User Icon

    Nena

    02/11/2011 10:38:04

    Anche se l'idea di base l'ho trovata molto buona purtroppo il romanzo in alcuni punti mi ha decisamente annoiata. Mi è sembrata una storia piatta,una lettura molto (ma molto) leggera. Il mio consiglio: adatto per lettori quattordicenni e sconsigliato per i maggiorenni

  • User Icon

    Mik_94

    01/11/2011 09:13:19

    Un libro inusuale e meraviglioso. Una storia che meriterebbe di essere letta dai lettori di ogni età. "Dentro Jenna" è un romanzo poetico e dolce,ma crudele e terribilmente plausibile al tempo stesso. Lontanissima dai luoghi comuni del genere distopico, Mary Pearson descrive un futuro in cui l'uomo ha superato i vincoli imposti dall'etica e dalla scienza,e dà voce a un personaggio intenso e complesso che,con la sua intelligenza e la sua sensibilità,narra in prima persona il disagio di essere estranei nel proprio corpo e di essere imprigionati in una vita che qualcun'altro ha scelto per noi. L'avvincente ricerca dell'identità di Jenna diventa,dunque,un espediente per parlare del disagio delle generazioni moderne,combattute fra "essere" e "dover essere",fra giusto e sbagliato,fra asservimento e voglia di autonomia. Essenzialmente questo è un romanzo di formazione,quindi,che conquista pagina dopo pagina il lettore,conquistando inevitabilmente un posto nel suo cuore alla fine della lettura. Il finale è bello e liberatorio,seppur lievemente nebuloso, e la storia d'amore tra Ethan e Jenna ha il pregio di non fare da caposaldo all'intero romanzo. Lo farei adottare dalle scuole come libro di narrativa! Io lo considero una piccola gemma della narrativa contemporanea : un classico istantaneo e senza tempo.

  • User Icon

    ilaria

    26/07/2011 18:54:29

    La trama e' scontatissima gia' dalle prime pagine. Il ritmo della scrittura e' invece talmente incalzante da terminare la lettura in pochissimo tempo senza rendersene conto. Tutto sommato il finale mi ha deluso. Una storiella ben confezionata. Una lettura leggera perche' no da portare sotto l'ombrellone

  • User Icon

    Keira87

    01/06/2011 11:17:49

    Dentro Jenna è un libro stranissimo. L'ho aspettato tanto ma una volta iniziato non sono riuscita a entrare pienamente nella storia. Non è un brutto romanzo, anzi, ma i personaggi e la storia non sono riusciti a coinvolgermi del tutto e forse nemmeno a convincermi. Il filo narrativo fantascientifico è molto interessante, fino a metà è un crescendo di mistero, di frasi dette e non dette e il lettore, come una sorta di investigatore, si ritrova ad indagare gli inquietanti segreti che circondano Jenna, la protagonista, svegliatasi senza ricordare nulla dopo un coma dovuto a un incidente. Ma una volta scoperti questi segreti devo dire di essere rimasta un pizzico delusa, forse perchè mi aspettavo qualcosa di più eclatante. Credo che però sia stata, in particolar modo, la scrittura la causa primaria della mancanza di quell'empatia che di solito si instaura tra lettore e libro: "capitoli" corti, pensieri a profusione e frasi brevi. No, non fa per me. Che dire poi della caratterizzazione della protagonista Jenna? Non sono riuscita a simpatizzare con lei e nemmeno a capirla quando agisce in maniera discutibile e davvero poco comprensibile. Per carità, è bello il percorso psicologico e l'introspezione descritta ma alla lunga diventa pesante e un intero romanzo basato su elucubrazioni mentali non rientra pienamente nei miei gusti. La parte di sicuro più interessante è la fine che permette una sicura riflessione sulla coscienza e la scelta personale, sulla vita e su dove si possono spingere le persone che ci vogliono bene pur di non perderci. Il capitolo finale poi è stato del tutto inaspettato, uno di quelli che, finalmente, non preannunciano un seguito. Un young adult per giovani e adulti che vi consiglio di leggere ma solo con lo stato d'animo giusto e con la voglia di affrontare un lungo percorso psicologico fatto di scelte più o meno discutibili e di esperimenti inquietanti, di quelli che non sai bene se vorresti che fossero reali o no.

  • User Icon

    martina

    07/05/2011 17:28:57

    un buon libro, fantastico ma mica poi tanto, futuristico ma mica poi tanto....l'ho letto qualche tempo fa e ppoi me lo ha subito preso mia figlia di quasi sedici anni che lo ha divorato in circa quattro giorni (se consideriamo tutti gli impegni che ha è un record!) mi ha detto che ne è rimasta molto coinvolta e che le è scesa pure la lacrimuccia! Se cercate un regalo da fare ad una adolescente (femmina) penso che questo sia un buon acquisto.Consigliatissimo!

  • User Icon

    Tintaglia

    04/05/2011 16:42:04

    Un romanzo sui limiti che la scienza dovrebbe imporsi? Forse, ma soprattutto, a mio parere, un romanzo su quello che siamo disposti a fare per amore: l'amore assoluto e disperato dei genitori per i propri figli, e dei figli per i genitori: varcare ogni limite legale ed etico da una parte, annichilirsi nello sforzo di compiacere dall'altra: creare e proteggere un miracolo, fare in modo che il miracolo si realizzi. Quando Jenna si risveglia non parla, non si muove, non ricorda chi è lei, chi le sta accanto, le parole che dovrebbe usare: non ricorda, soprattutto, l'incidente che l'ha costretta a letto e che ha convinto i genitori a cambiare stato e scegliere la soleggiata California per la sua lunga, peculiare convalescenza. Ma se qualcuno non ricorda niente di sé, niente degli altri, niente di odori, sapori, amici, affetti, eventi, chi è veramente? Che cos'è che ci rende noi stessi, che costituisce il nucleo fondante della nsotra identità? E quanto il corpo - il corpo con cui nasciamo - influisce su di noi? Amore e identità, libertà e scelta: sono i temi fondanti di un romanzo profondissimo e toccante, che apre la strada al dubbio, alla discussione, alla riflessione: perché niente è bianco o nero, e molto dipende dalle scelte che si fanno, nella scelta come nei rapporti umani.

  • User Icon

    Debora

    21/04/2011 11:45:04

    Appena ti sembra di aver capito tutto, le cose vanno peggio di come sembrava. Un romanzo agghiacciante, bellissimo, perfetto per tutte le età.

  • User Icon

    Dj

    14/04/2011 08:15:18

    Bellissimo!! Un romanzo affascinante, spaventoso e incredibilmente ben scritto. Letto in un solo giorno, tutto d'un fiato. La storia è stupenda e inquietante e la scoperta dell'intreccio è davvero ad alta tensione. Senza contare la chiarezza con cui vengono poste alcune delle grandi domande della vita: chi siamo? cosa fa di noi ciò che siamo? cosa è l'identità? Davvero bellissimo e consigliatissimo.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione