Destination Rachmaninov. Departure: Concerti per pianoforte n.2, n.4. Copia Autografata

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Deustche Grammophon
Data di pubblicazione: 12 ottobre 2018
  • EAN: 0077800008338

€ 20,90

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Copia autografata (Trifonov), disponibile in quantità limitata
Daniil Trifonov inizia il suo viaggio nell’integrale dei Concerti di Rachmaninov. In questo primo album il fenomenale pianista russo affronta il celebre Concerto n. 2 e l’affascinante Concerto n. 4, capolavoro di rara esecuzione.
Sul podio Yannick Nézet-Séguin alla guida della Philadelphia Orchestra, ensemble con la quale il compositore registrò i suoi concerti oltre 80 anni fa.
Disco 1
1
Concerto For Piano And Orchestra No.2 In C Minor
2
Concerto For Piano And Orchestra No.2 In C Minor
3
Concerto For Piano And Orchestra No.2 In C Minor
4
Suite From J.S. Bach's Partita For Violin In E Major
5
Suite From J.S. Bach's Partita For Violin In E Major
6
Suite From J.S. Bach's Partita For Violin In E Major
7
Concerto For Piano And Orchestra No.4 In G Minor
8
Concerto For Piano And Orchestra No.4 In G Minor
9
Concerto For Piano And Orchestra No.4 In G Minor
  • Sergej Vasilevich Rachmaninov Cover

    Compositore, pianista e direttore d'orchestra russo naturalizzato statunitense. Studiò a Pietroburgo e a Mosca con Taneev e Arenskij.?Dal 1893 intraprese come pianista brillanti tournées in patria e all'estero; nel 1904-06 diresse il teatro Bolscioi e nel 1911-13 la Filarmonica di Mosca. Allo scoppio della rivoluzione si stabilì negli usa, continuando la sua trionfale carriera concertistica.?Come compositore si allineò sulle posizioni occidentaliste di Cajkovskij e dell'ambiente moscovita, rivelando già nei primi lavori la sua spiccata propensione per un eclettismo stilistico cosmopolitico.?Un linguaggio armonico personale e un'accesa densità espressiva di stampo postromantico, unita all'avvincente gesto melodico, costituiscono i pregi delle sue composizioni... Approfondisci
  • Philadelphia Orchestra Cover

    Orchestra sinfonica fondata nel 1900 da Fritz Scheel. Divenne celebre internazionalmente sotto la guida di Leopold Stokowski (1912-41), che ne ampliò il repertorio alla musica del '900 (soprattutto Mahler, Skrjabin, Stravinskij, Varèse e Schönberg), e dedicò una cura particolare alle tecniche di riproduzione radiofonica e di registrazione (fu la prima orchestra a sperimentare, nel 1933, la registrazione in stereofonia). Nel 1938 la direzione venne assunta di fatto da Eugene Ormandy, che la tenne sino al 1980 lavorando in prevalenza al repertorio sinfonico tardo-romantico e primo-novecentesco, particolarmente adatto a valorizzare la pienezza sonora e timbrica dell'orchestra. Nel 1980 gli succedette Riccardo Muti in qualità di direttore musicale; dal 1992 gli è subentrato Wolfgang Sawallisch. Approfondisci
Note legali