Il diavolo nello specchio

Libel

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Libel
Paese: Gran Bretagna
Anno: 1959
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 10,39

€ 12,99
(-20%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 10,78 €)

Un pilota canadese insinua il sospetto che Sir Mark Loddon, da lui conosciuto in un lager tedesco, sia in realtà stato ucciso da un suo sosia, che si è così sostituito a lui. Sir Loddon, in realtà, è autentico ma soffre di amnesie che ne rendono fragile la posizione. Nonostante ciò, su pressione della moglie, sporge querela ed è costretto ad affrontare il processo, nel corso del quale si fa largo drammaticamente la verità.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: A & R Productions, 2016
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 2.0 - mono)
  • Formato Schermo: 1,77:1
  • Area0
  • Contenuti: speciale: doppiaggio original d'epoca; foto; manifesto originale; trailers
  • Dirk Bogarde Cover

    Nome d'arte di Derek Van den Bogaerde, attore inglese. Figlio di un critico d’arte e di un’attrice, debutta sul palcoscenico nel 1939 e ci ritorna dopo la fine della guerra, con Power Without Glory, guadagnandosi un contratto con la Rank. Tra il 1947 e il 1961 gira trenta film, tra i quali Quattro in medicina (1954) di R. Thomas, prima di una fortunata serie di commedie sui dottori. Il primo ruolo significativo è quello dell’avvocato omosessuale in Victim (1961) di B. Dearden, film che fa scalpore perché affronta in modo esplicito il tema dell’identità sessuale. Nel 1963 è il subdolo cameriere che prende il posto del suo aristocratico padrone in Il servo di J. Losey, sceneggiato da H. Pinter. L’incontro con L. Visconti lo pone al centro d’atmosfere decadenti, prima con La caduta degli dèi... Approfondisci
  • Robert Morley Cover

    Attore inglese. Riceve un'educazione rigida per un futuro da diplomatico impartita presso i migliori collegi europei. Decide ben presto di abbandonare gli studi per dedicarsi alla recitazione alla London's Royal Academy of Dramatic Art. Debutta a Londra nella commedia Oscar Wilde (1929), ripresa a Broadway nel 1938, vestendo poi i panni di Luigi xvi nel film Maria Antonietta (1938) di W.S. Van Dyke ii, con il quale ottiene una nomination all'Oscar. Rotondo, con voce suasiva e accento upper-class è deputato a interpretare personaggi arguti e aristocratici, lasciando uno stampo distintivo anche in film come Oscar insanguinato (1973) di D. Hickox, dove impersona un pomposo critico teatrale orribilmente assassinato da un attore shakespeariano (V. Price) da lui stroncato in una recensione. Approfondisci
Note legali