Diaz (2 DVD)

Diaz

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Diaz
Paese: Italia; Francia; Romania
Anno: 2012
Supporto: DVD
Numero dischi: 2
Salvato in 28 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 12,99 €)

Luca è un giornalista della Gazzetta di Bologna che il 20 luglio decide di andare a vedere di persona cosa sta accadendo al G8 di Genova. Alma è un'anarchica tedesca che ha partecipato agli scontri e ora insieme a Marco è alla ricerca dei dispersi. Nick è un manager francese a Genova per seguire un seminario di economia. Anselmo è un anziano militante della CGIL che ha preso parte al corteo pacifico contro il G8. Tutti loro e molti altri si ritroveranno la notte del 21 luglio all'interno della scuola Diaz, dove la polizia scatenerà l'inferno.
5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Gianni F.

    21/03/2018 14:04:42

    Un bellissimo film inchiesta che non fa sconti a nessuno. Una pagina nera della democrazia, la polizia italiana ne esce con le ossa rotte, il parallelo con Pinochet è subito evidente!

  • User Icon

    luca

    06/01/2013 15:17:13

    il film è fatto bene, ne esce un documentario su una delle situazioni più ignominiose della storia recente. Un vero e proprio pugno nello stomaco! Davvero un film molto forte ma che deve essere visto

  • User Icon

    Mr Gaglia

    13/10/2012 15:48:50

    E' uno dei più bei film italiani che abbia mai visto. Purtroppo riguarda i fatti del G8 e questo non fa piacere. Ma lasciando da parte la vicenda e tornando al film, credo che la produzione abbia azzeccato tutto; dalla regia agli attori, passando dalla fotografia alla musica. Tutto messo al punto giusto. Terribilmente forte, e reale, le immagini della polizia quando entra nella Diaz e "manganella" a destra e a manca i malcapitati. Ben fatte anche le scene che raffigurano i dirigenti di polizia quando decidono le strategie di assalto. Così anche per le "sfumature" di alcuni protagonisti, come ad esempio la poliziotta che esclama "Tutto questo per una bottiglietta..". Ma la scena che mi ha maggiormente colpito è quella del carcere: quando viene umiliata la ragazza tedesca ferita ed impaurita. Questo film è da vedere: è narrato in base agli atti ufficiali del processo. Chi ama conoscere, sapere, la storia della nostra Italia, non può, non comprare Diaz! Guardatelo.

  • Produzione: Fandango, 2012
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 120 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); documentario; trailers
  • Daniele Vicari Cover

    Daniele Vicari è uno dei registi piú apprezzati e premiati del cinema italiano. Per Einaudi ha pubblicato Emanuele nella battaglia, il suo primo romanzo (2019). Approfondisci
  • Claudio Santamaria Cover

    Claudio Santamaria, attore di teatro e di cinema, è conosciuto soprattutto per essere stato protagonista di Lo chiamavano Jeeg Robot (2015, regia di Gabriele Mainetti). Nel 2006 vince il Nastro d’argento come miglior attore protagonista per il ruolo dell’esaltato bandito Dandi in Romanzo criminale (2005) di M. Placido. Ha lavorato con alcuni tra i migliori registi italiani, tra cui: Gabriele Salvatores, Ermanno Olmi, Gabriele Muccino, Michele Placido... Nel 2019 pubblica per Mondadori con Francesca Barra La giostra delle anime. Approfondisci
  • Elio Germano Cover

    "Attore italiano. Esordisce dodicenne nel ruolo del bambino dispettoso di Ci hai rotto papà! di Castellano & Pipolo (1992). Dopo studi di recitazione viene scelto dai Vanzina per Il cielo in una stanza (1999). Ha modo di maturare come attore lavorando per E. Scola (Concorrenza sleale, 2001) ed E. Crialese (Respiro, 2002). Per un paio di stagioni è impiegato in parti da adolescente che si affaccia all’età adulta (Liberi, 2003, di G.M. Tavarelli; Ora o mai più, 2003, di L. Pellegrini; Che ne sarà di noi, 2004, di G. Veronesi), per poi passare a personaggi più definiti: è il Sorcio, spacciatore della malavita romana in Romanzo criminale (2005) di M. Placido, è Lucio, assistente omosessuale dell’investigatrice privata in Quo Vadis, Baby? (2005) di G. Salvatores, mentre in N (Io e Napoleone) (2006)... Approfondisci
Note legali