Topone PDP Libri
Domani nella battaglia pensa a me - Javier Marías - copertina
Salvato in 21 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Domani nella battaglia pensa a me
12,00 €
LIBRO
12,00 €
disp. immediata disp. immediata (Solo una copia)
+ 5,00 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Antica Libreria Goggia
12,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Librightbooks
8,04 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Antica Libreria Goggia
12,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Librightbooks
8,04 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi
Domani nella battaglia pensa a me - Javier Marías - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Il titolo è tratto dal "Riccardo III" di Shakespeare: è la maledizione che il fantasma della regina Anna scaglia sul re che l'ha fatta uccidere. Ma la storia è ambientata nella Madrid dei nostri giorni, dove l'io narrante, Victor Francés, sceneggiatore per il cinema e la tv, vive facendo il "negro", in proprio o per conto terzi. Victor conosce Marta, una donna sposata che gli muore tra le braccia proprio la notte del loro primo convegno amoroso. Fugge, ma resta prigioniero del passato della donna e decide di ricostruirlo. Sarà un viaggio di esplorazione nei misteri del cuore umano, ricco di sorprese, drammi, colpi di scena.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2005
Tascabile
292 p., Brossura
9788806173104

Valutazioni e recensioni

3,66/5
Recensioni: 4/5
(76)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(30)
4
(16)
3
(9)
2
(10)
1
(11)
WendyRaro
Recensioni: 4/5

"Nessuno pensa mai che potrebbe ritrovarsi con una morta tra le braccia e non rivedere mai più il viso di cui ricorda il nome. Nessuno pensa mai che qualcuno possa morire nel momento più inopportuno anche se questo capita di continuo, e crediamo che nessuno se non chi sia previsto dovrà morire accanto noi". Queste le prime righe di un romanzo che non solo toglie il fiato per il contenuto della storia e lo stile con cui è scritto, ma costringe il lettore ad una vera e propria prova di apnea mentale. Un tour de force fra pagine scritte fitte fitte, nella quasi assenza di capoversi e divisione in capitoli, e dove Marías prende il lettore per mano, o meglio: lo afferra per il polso, e lo porta nei suoi pensieri, nelle sue elucubrazioni, nella sua visione della vita e della morte. Una scrittura che è quasi un flusso di coscienza da cui è vietato distrarsi, soprattutto nell'ultimo capitolo, pena l'impossibilità di cogliere appieno una trama meschinamente geniale.  Da leggere, assolutamente. Ma solo nel pieno silenzio e concedendo all'autore il permesso di toglierci il respiro per qualche giorno.

Leggi di più Leggi di meno
Nicoletta
Recensioni: 5/5

Come al solito Marias scrive molto bene,trattando in modo originale il tema dell'inganno.Le continue disgressioni filosofiche,le lunghe frasi,le continue ripetizioni rendono però ardua la lettura.

Leggi di più Leggi di meno
stef
Recensioni: 3/5

una scrittura impegnata, una lettura quindi impegnativa e difficile. Tuttavia sono contenta di averlo letto e lo rileggerei, nonostante tutta la fatica. Le pagine iniziali sono un'acutissima ed indimenticabile riflessione sull'ineluttabilità ed imprevedibilità della morte che non può non insegnarci a vivere. E lo stesso argomento (vita-morte) torna per tutto il romanzo.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,66/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(30)
4
(16)
3
(9)
2
(10)
1
(11)

Conosci l'autore

Javier Marías

1951, Madrid

Scrittore spagnolo. Nato da da una famiglia di intellettuali anti-franchisti, si laurea all'Università Complutense di Madrid, è considerato uno degli esponenti più significativi della generazione contemporanea. Esordì nel 1971 con Los dominios del lobo, un romanzo atipico nel quale trasforma in opera narrativa 85 pellicole cinematografiche nordamericane visionate durante una permanenza a Parigi nel 1969. La rottura con la tradizione letteraria spagnola e il desiderio di sperimentalismo sono ancora più marcati in El monarca del tiempo (1978) e El siglo (1983), anche se il suo stile si consoliderà con L’uomo sentimentale (1986, vincitore del Premio Herralde de Novela), romanzo centrato sul tema dell’amore e della morte, ambientato nel mondo...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore