Categorie

Claire Messud

Traduttore: S. Pareschi
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 316 p., Brossura
  • EAN: 9788833927466
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    susy

    15/05/2016 22.26.25

    Noioso oltre misura, la prima metà del libro è accettabile, devi inquadrare lei e gli altri personaggi, quando finalmente la storia potrebbe partire diventa pesante e pedante. Come si direbbe dalle mie parti: smetti di piagnucolare e salta su dalla fossa! Non so com'è il finale perchè non riesco a finirlo. Magari lo farò... forse.

  • User Icon

    nini1111

    16/11/2015 13.05.27

    Romanzo ben scritto, un po' deprimente ma alla fine anche abbastanza avvincente, e anzi, il finale è davvero la cosa migliore: viene a salvare il racconto decisamente troppo lungo e ripetitivo di una protagonista piagnucolona e incapace di essere sé stessa, la quale si innamora delle persone sbagliate delle quali non sa avvertire ( con tutta la sua sbandierata intelligenza! )la falsità e l'arrivismo. Ho preso questo libro in biblioteca; dico solo che se l'avessi comprato me ne sarei già liberata, come faccio con tutti i romanzi che non mi hanno commosso o fatto ridere. Il mio voto è dunque medio.

  • User Icon

    Chiara Sav

    22/06/2015 09.28.35

    Bellissimo, avvincente, da leggere. Anche io ho vissuto una storia simile e mi ci sono ritrovata, fa pensare ai diversi modi di vivere le relazioni e alle possibili trappole che nascono dalla solitudine.

  • User Icon

    maria

    17/02/2014 12.56.15

    Di questo libro non so bene cosa dire la protagonista si fa del male certo s'innamora troppo, certo senza molto discernimento questo è anche vero e non vuole vedere c'è da aggiungere non vuole vedere l'indifferenza, l'egoismo, la sete di protagonismo. e' una malattia femminile diffusa ahimè anche lei però ha mancato di lealta' nei confronti della sua amica. anche questo va detto. questo pareggia i conti? forse no. però un piccolo esame di coscienza.... molto ben scritto comunque.

  • User Icon

    Erin

    13/02/2014 12.59.45

    Ho atteso per circa 300 pagine che accadesse qualcosa ma invano... Solo farneticazioni di una zitella repressa che si immagina il mondo e le persone ideali attorno a sè(che poi non sono altro che quello che dicono di essere),gli do 2 perchè è indubbiamente ben scritto.

  • User Icon

    mitla

    11/02/2014 13.32.03

    Un libro che mi attirato dal momento in cui l'ho visto sul ripiano del negozio. Assolutamente scorrevole come scrittura (le prime 156 pagine sono andate giù in un'unica volta)si fa notare per l'introspezione psicologica davvero notevole. La trama è quasi inesistente, nel senso che la maggior parte di quello che accade si svolge nella mente di Nora, "donna del piano di sopra", perennemente in modalità risparmio energetico, che frena la propria vita con le scuse più banali, insegnante elementare, non bella e non brutta, velleità artistiche messe da parte in gioventù, che incontra l'esotica famiglia Shahid, lei italiana, lui libanese, un bambino delizioso, residenti a Parigi.Di loro si innamora perdutamente, in diverso modo con ognuno di loro, e si sentirà per la prima volta veramente viva, o comunque sulla soglia della vita finalmente da addentare. Vi saranno tanti fatti, piccoli e grandi, gradevoli e spiacevoli, fino a che la famiglia Shahid scompare, torna in Europa. E solo 5 anni dopo averli persi di vista Nora, la protagonista, avrà un bel pugno nello stomaco. Ma fose la fine non è così brutta se alla fine servirà a reagire. Ai lettori l'ardua sentenza.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione