Categorie

Rosa Matteucci

Editore: Giunti Editore
Collana: Scrittori Giunti
Anno edizione: 2012
Pagine: 144 p. , Rilegato
  • EAN: 9788809777804

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lady Libro

    08/02/2013 18.28.40

    Rosa Matteucci si è sbagliata nel titolo: le donne (almeno quelle come me) non perdonano nemmeno i rettangoli di carta come questo. Non esagero nel dire che questo sia uno dei peggiori "libri" che mi siano capitati fra le mani (e forse fra i peggiori al mondo). Ebbene, di cosa parla? Non l'ho proprio capito per colpa dell'accozzaglia disordinata di svariati elementi narrativi piazzati a casaccio. O meglio, io ho capito così: due donne dallo spessore psicologico della carta igienica vogliono conquistare gli uomini che amano e che non se le filano nemmeno di striscio (addirittura una delle due ama così tanto il suo uomo, che per tutta la storia lo chiama per cognome)! E fin qui tutto ok, potrebbe svilupparsi una buona storia? Peccato che l'autrice sfoggi in maniera assolutamente pessima tutta la sua "cultura", infarcendo il tutto con citazioni completamente casuali di intellettuali, scrittori, registi e filosofi dei secoli passati, di pubblicità e attualità, oltre a metafore e paragoni che non c'entrano un bel niente con la trama, rovinandola fino a sfociare nella volgarità fine a se stessa. In confronto il diario che scrivevo io a dodici anni era la Magna Charta Libertatum. Se potessi, gli darei zero stelle, e l'uno qui presente va solo alla bellissima copertina. Mi raccomando, non leggetelo per nessuna ragione al mondo! Un giorno mi ringrazierete per questo avvertimento. Evitatelo, evitatelo, evitatelo! D'altronde, come si dice in questi casi? Ah sì: "Uomo avvisato, mezzo salvato".

  • User Icon

    nesi

    18/12/2012 13.07.54

    Linguaggio stracolmo di orpelli e infiorettature inutili. Se pensate di leggerlo preparatevi a sfoderare il dizionario... anche se siete dei letterati. Piacevole soltanto la copertina: l'ho acquistato di getto con delle aspettative tutte poi assolutamente deluse. Sconsigliatissimo.

Scrivi una recensione