Categorie

Joseph Roth

Traduttore: F. Bussotti
Editore: Adelphi
Edizione: 11
Anno edizione: 1985
Pagine: 132 p. , Brossura
  • EAN: 9788845906084
Usato su Libraccio.it € 4,86


(scheda pubblicata per l'edizione del 1985)
scheda di Rondolino, F., L'Indice 1985, n. 5

Roth è anche un grande giornalista: i suoi articoli di costume e i suoi grandi reportages, ancora poco noti in Italia, mantengono intatta la freschezza e l'acume di una scrittura invidiabile per la sua semplicità. Innamorato da sempre del mondo ebraico-orientale, Roth dedica agli Ostjuden pagine in cui l'ammirazione per la povera gente dello shtetl si alterna alla forte polemica contro gli occidentali (ebrei e non), accusati di impoverimento spirituale e di bancarotta morale. Se il sionismo è soltanto un'ennesima variante del deprecato concetto di nazione, l'ebraismo orientale conserva invece le tradizioni più genuine della cultura ebraica europea: il disprezzo che circonda in Occidente un chassid è in realtà uno dei tanti aspetti della nostra nevrosi e della nostra irrimediabile crisi. I toni del reportage, ora lucidamente oggettivi ora invece romanzati, conservano sempre una traccia di affetto e di parzialità (dichiarata del testo da Roth nella prefazione del libro) e fanno di "Ebrei erranti" un documento letterario, storico, politico che non mancherà di affascinare il lettore contemporaneo.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    raffella la mura

    26/02/2007 15.30.26

    ecco un bel libro intelligente, lineare, concreto, obbiettivo e scorrevole. ottimo!

Scrivi una recensione