L' educazione (im)possibile. Orientarsi in una società senza padri

Vittorino Andreoli

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Rizzoli
Collana: Saggi italiani
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 3 gennaio 2014
Pagine: 212 p., Rilegato
  • EAN: 9788817072175

84° nella classifica Bestseller di IBS Libri Salute, famiglia e benessere personale - Famiglia e salute - Consigli per l'educazione dei figli

Salvato in 23 liste dei desideri

€ 9,25

€ 18,50
(-50%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

L' educazione (im)possibile. Orientarsi in una società senza...

Vittorino Andreoli

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' educazione (im)possibile. Orientarsi in una società senza padri

Vittorino Andreoli

€ 18,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' educazione (im)possibile. Orientarsi in una società senza padri

Vittorino Andreoli

€ 18,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 9,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Maleducati. Trasgressivi. Immaturi. Le ricette salva figli sono ormai diventate argomento quotidiano di discussione e confronto fra genitori in crisi e insegnanti rinunciatari. C'è chi grida alla sconfitta dell'antiautoritarismo. Chi invoca un ritorno alla disciplina tra le mura domestiche. Chi accusa la scuola di aver abbandonato il suo ruolo pedagogico. Per Vittorino Andreoli, da sempre attento osservatore del disagio psicologico degli adolescenti e dei loro compagni più adulti, invece il fallimento educativo è un malessere profondo che riguarda tutti, genitori e no, e che può essere risolto solo con uno sforzo comune. Il primo sintomo va ricercato senz'altro nella morte della famiglia tradizionale. I bambini avrebbero bisogno di un'unica figura che si occupi di loro: la madre. L'aumento delle figure di riferimento - necessario, per molte ragioni, nella nostra società crea un disaccordo educativo, ed è la vera causa della loro inquietudine e disobbedienza. Cosa dovrebbero fare, allora, i genitori per far crescere meglio i loro figli? Dovrebbero ritrovare un punto d'unione con tutte le figure che li affiancano: i nonni, le babysitter, le insegnanti dei nidi e delle scuole per l'infanzia... Educare vuol dire trasformare un figlio in un uomo o una donna capaci a loro volta di diventare padri e madri. E per farlo dobbiamo tenere conto dei sentimenti che sono parte indispensabile di ogni processo di crescita.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vittorino Andreoli, noto al grande pubblico perché illustre studioso dei meccanismi della mente umana, è anche un ottimo osservatore del disagio psicologico degli adolescenti e dei loro genitori, al cui argomento ha dedicato numerosi scritti nel corso della sua carriera professionale.
In questo nuovo lavoro affronta con passione il tema dell’educazione e dell’educare, parole ormai desuete, vuote in una società senza padri, dove è il denaro a dettare le regole e il tempo è quello dell'attimo breve.
Lo studioso si trova di fronte a richieste d’aiuto di genitori e insegnanti disorientati, alle prese con figli ed alunni maleducati e senza alcuna idea del futuro.
Molto spesso questi ragazzi sono muti di fronte alle angosce dei genitori e si mostrano loro nelle vesti di nemici, pronti ad iniziare una lotta che si trasforma poi in una vera e propria guerra fredda.
Educare, sostiene Andreoli, vuol dire insegnare a vivere in un mondo vasto e così mutevole da diventare quasi misterioso. Educare quindi un figlio misterioso a vivere dentro un mondo incomprensibile. Come fare? Come si può immaginare una possibile educazione in una società dove tutto si trasforma continuamente, compresi i sentimenti, e dove l’infedeltà è una regola?
Da questa richiesta parte un grido d’allarme che coinvolge non solo la famiglia e la scuola, ma l’intera società. Il titolo amaro, L’educazione (im)possibile, sembrerebbe non lasciare scampo, in realtà è la parentesi a dare un segnale di speranza ed è proprio da quella che bisogna ripartire e fare in modo che la famiglia continui a funzionare come un’orchestra intonata da cui esce buona musica, ovvero serenità.
Sappiamo che l’adolescenza è un periodo della vita di metamorfosi, in cui tutto cambia e dove si definisce la personalità del ragazzo. In questo lasso di tempo bisognerebbe che i genitori fossero più vicini ai propri figli per poterli orientare in una società che si avvia ad essere senza padre in cui padre e figlio sono diventati una «combinazione impronunciabile, scrive l'autore, dove la e che unisce è diventata una o di opposizione: padre o figlio».
Continua lo studioso sottolineando come la mancata percezione del futuro da parte degli adolescenti sia strettamente correlata ad una politica che non è in grado di offrire una lunga programmazione e che continua a rimandare a domani ciò che dovrebbe esser fatto oggi.
Un altro demerito, sostiene Andreoli, è della vita digitale che compromette i legami umani che aiutano a crescere e a formare l’identità del ragazzo. Gli adulti devono capire che gli affetti e i sentimenti sono la priorità perché veicolano messaggi che servono a dare sicurezza: nel tempo di internet e dei social networks gli adolescenti possono avere di sicuro degli stimoli maggiori e delle nuove emozioni, ma non potranno mai ricevere i ricchi benefici dei legami affettivi.
Un saggio agile e dal forte carattere divulgativo che cerca di dare delle risposte esaurienti alle varie problematiche adolescenziali e che mette al centro di tutto la famiglia e la sua funzione: non più una somma di Io separati, ma una piccola orchestra dove è presente il «bisogno esistenziale dell’uomo e della convivenza tra uomini».


Premessa

I. L’educazione mancata
- L’educazione imperativa: quando educare significa sottomettere
- L’abbandono educativo: quando educare significa lasciar fare tutto
- L’incostanza e la contradditorietà educativa: quando educare significa fare così e il contrario di così

II. Il tempo presente: un'educazione confusa e folle
- Il contesto educativo del tempo presente
- Futuro e educazione
- Bellezza e educazione
- Sesso e educazione
- Internet e educazione (clicco ergo sum)

III. Per un’educazione possibile, domani
- Le scienze del comportamento oggi: individuo e ambiente
- La biologia della mente umana
- Relazione e educazione
- L’esperienza
- Dal successo dell’Io all’affermazione del Noi
- Dal Noi alla supercollettività
- L’autorità
- Il tempo
- Il caso
- Verso l’umanesimo della fragilità
  • Vittorino Andreoli Cover

    Psichiatra di fama mondiale, è stato direttore del Dipartimento di Psichiatria di Verona - Soave ed è membro della New York Academy of Sciences. È presidente del Section Committee on Psychopathology of Expression della World Psychiatric Association. Si oppone fermamente alla concezione lombrosiana del delitto secondo cui il crimine veniva commesso necessariamente da un malato di mente, e sostiene la compatibilità della normalità con gli omicidi più efferati.  È autore di libri che spaziano dalla medicina, alla letteratura alla poesia, e collabora con la rivista Mente e Cervello e con il giornale Avvenire. Ha realizzato alcune serie di programmi, con puntate della durata di circa 30 minuti, dedicati agli adolescenti (Adolescente TVB), alle... Approfondisci
Note legali