€ 5,40

€ 10,00

5 punti Premium

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Philip

    15/11/2007 18:51:26

    Capolavoro assoluto di Flaubert;lo preferisco anche a Madame Bovary.Ottimo affresco della Francia di metà Ottocento.Semplicemente struggenti e meravigliose le ultime pagine.

  • User Icon

    ale bedica

    13/07/2007 12:09:13

    Frédéric Moreau è considerato il capostipite degli anti-eroi del Novecento.Ulrich di Musil,Andrea Sperelli di D'Annunzio,Fabrizio del Dongo di Stendhal,Consalvo di De Roberto,Dick Diver di Scott Fitzgerald,Ferdinand Bardamu di Celine,Gilles di Drieu La Rochelle,possiedono sì passività,mancanza di ardimento,indecisione e velleitarismo,ma non tutte insieme come il personaggio di Flaubert,"uomo dalle mille debolezze".Sembra che il suo coraggio e le sue energie si consumino e si annullino nell'incessante oscillazione tra accesi entusiasmi e subitanee depressioni.Continuamente suggestionato dagli eventi,dagli amici e soprattutto dalle donne:"Avrei fatto qualche cosa,con una donna che mi avesse amato.L'amore è l'alimento e l'atmosfera del genio". E' uno spettatore raffinato,esigente ed ironico di una realtà sfuggente,impenetrabile e volgare:"Frédéric si fermò da un antiquario a guardare tre tondi di maiolica decorati di arabeschi gialli a riflessi metallici.Li fece mettere da parte. -Al tuo posto- disse Deslauriers- acquisterei piuttosto dell'argenteria- rivelando con questo amore per lo sfarzo,l'uomo di piccola origine".In questo percorso tortuoso fatto di continue deviazioni e ritorni,Marie Arnoux,resta il centro inaccessibile del desiderio di Frédéric. Non basta desiderare una cosa ardentemente per ottenerla:la forza del desiderio risulta al contrario,anche nel caso di Frédéric,una causa del fallimento.

  • User Icon

    Giuliopez

    16/05/2006 18:39:15

    Grande romanzo! Impossibile dimenticarsi dei personaggi, non solo di Frederic Moreau, ma anche di tutte le "eroine" femminili e tutta la schiera di borghesi, artisti, arrivisti, ecc. che si muovono, o meglio che Falubert fa muovere nella Parigi dal 1840 al 1867, quando Frederic assieme all'amico di sempre Deslauriesci ci consegna "gli esiti" di quelle esistenze...

Scrivi una recensione

La storia tormentata di una giovinezza consumata nel desiderio e nell'amore platonico per una donna sposata si coniuga in questo romanzo suggestivo con le speranze e le delusioni della generazione del 1848. Una delle opere letterarie più illuminanti e delicate sulla caducità delle passioni amorose e politiche.