El Cid. Storia del nobile cavaliere Rodrigo Diaz

Richard Fletcher

Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
In commercio dal: 4 maggio 2006
Pagine: 249 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788811680260
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Usato su Libraccio.it - € 5,94
Descrizione

Nella mitologia nazionale spagnola il Cid è l'eroe e il simbolo della "Reconquista", il cavaliere cristiano che combatte per il trionfo della Croce sulla Mezzaluna, per la liberazione della patria dai mori. Nella realtà storica Rodrigo Díaz, il nobile castigliano conosciuto con l'appellativo di "el Cid" - il capo, il comandante - era un abile condottiero pronto a offrire i suoi servigi ai sovrani cristiani come ai principi musulmani: un professionista della guerra, un mercenario. Il saggio di Fletcher intende descrivere il personaggio nella sua autentica fisionomia, liberandolo, attraverso un'analisi storica, dalle incrostazioni di un mito alimentatosi nel corso dei secoli.

€ 5,94

€ 11,00

6 punti Premium

€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Silvio Villa

    14/04/2007 10:20:56

    Questo gustosissimo libro, frutto di una ricerca storica ventennale, finalmente dopo quasi mille anni riesce a presentarci El Cid per quello che era; lo storico presenta per metà volume tutto il mondo antecedente e coevo al Cid, lo stato dettagliato della penisola iberica e tutte le propaggini storico-geografiche che l’avevano portata alla situazione di allora (intorno agli anni 1000-1100). Dopo un intero capitolo dedicato a luci ed ombre delle fonti, nella seconda metà del libro parte la descrizione storica ed epica della vita di questo mercenario con la solita dovizia di particolari, dagli inizi alla corte del re di Navarra fino alla totale indipendenza da sovrani arabi e cristiani, quando con il proprio esercito entra trionfante a Valencia. Un vero freelancer dell’epoca, non certo l’eroe cristianissimo che secoli di mitizzazione spagnola ci regalavano fino a pochi decenni fa, ma di sicuro un vero avventuriero.

Scrivi una recensione