Categorie
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 355 KB
  • Pagine della versione a stampa: 264 p.
    • EAN: 9788852079276
    Disponibile anche in altri formati:

    € 8,99

    Venduto e spedito da IBS

    9 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Simona

      08/07/2017 22.11.52

      Culicchia ride (anche di se stesso), fa ridere e invita a pensare, senza costringerci, a quello che siamo. Aspetto il grande romanzo italiano.

    • User Icon

      Charles Ponzi

      12/05/2017 09.27.12

      Libro acquistato con grande curiosità. Letto e finito a fatica. Quella che vorrebbe essere l'idea portante del romanzo non è nemmeno un idea, ma un espediente mal riuscito per mostrare i difetti, i vizi e le storture del mondo dell'editoria. Mi ha ricordato quei film che raccontavano senza successo il cinema dall'interno. Quello che più mi ha annoiato è stato leggere sempre la stessa scenetta ambientata di volta in volta in una location diversa. Così come il protagonista (per niente empatico) non impara niente da questa storia (grave errore strutturale), anche a me, lettore di questa storiella decisamente chip non è rimasto nulla. Se questa è la letteratura italiana allora è chiaro perché la gente si allontana sempre più dai libri.

    • User Icon

      Lettore

      05/05/2017 23.50.34

      Un libro piatto scritto senza ispirazione. Deludente .

    • User Icon

      Claudio

      25/04/2017 07.22.37

      Il voto è la media fra l'1 che meriterebbe una stupidaggine del genere e il 5 che meriterebbe l'idea di fondo. Uno scrittore di nicchia, che non pubblica da anni e che vive di traduzioni, oltre che dello stipendio della compagna, ballerina di lap dance, improvvisamente scopre di essere il sosia di Nanni Moretti. E i due ne approfittano alla grande.

    • User Icon

      giulia

      28/03/2017 08.32.01

      Come sempre Culicchia racconta la verità. Niente di più di questo. Lui è un grande osservatore, scruta l'orizzonte, ma guarda anche il vicolo in cui cammina. E sa bene compendiare il microcosmo sociale con il macrocosmo nazionale. Con un linguaggio semplice, ma non banale, ci offre la fotografia obiettiva degli anni in cui viviamo. E che il suo alter ego sia il formichiere Anselm o lo scrittore di nicchia Bruno Bruni poco importa. Sottotraccia si legge quanto Culicchia sia fuori dagli schemi cultural-politici che imbrigliano molti colleghi e come, guardando questo mondo dall'esterno, sia capace di descriverlo con impietosa ironia. Assolutamente da leggere.

    Scrivi una recensione