Estasi di libertà - Stefan Zweig - copertina

Estasi di libertà

Stefan Zweig

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: L. Rotter
Editore: Edizioni Clichy
Collana: Père Lachaise
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 22 maggio 2013
Pagine: 465 p., Brossura
  • EAN: 9788867990290
Salvato in 39 liste dei desideri

€ 9,50

€ 10,00
(-5%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Estasi di libertà

Stefan Zweig

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Estasi di libertà

Stefan Zweig

€ 10,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Estasi di libertà

Stefan Zweig

€ 10,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 10,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Estate 1926. Christine Hoflehner è una giovane e poverissima postina di un piccolo borgo austriaco. Un giorno riceve un telegramma di una zia lontana da tempo, che la invita a trascorrere con lei un periodo di vacanza - il primo della sua vita - in un lussuoso hotel a Pontresina. La ragazza scopre così un mondo da sogno, lontanissimo e impensabile se paragonato alla sua misera condizione; le invidie che Christine suscita per la sua grazia e il suo ingenuo entusiasmo rendono però il ritorno al paesino brusco e inevitabile, così come la conseguente depressione. Inizia allora a frequentare Vienna, dove conosce il coetaneo Ferdinand, come lei condannato a una vita di stenti e rinunce in seguito alla guerra. Combattuti tra il loro amore appena nato e lo squallore disperato a cui li mette di fronte la povertà, i due giovani si troveranno di fronte a una scelta radicale che potrebbe rovesciare le sorti della loro esistenza. Iniziato da Zweig nel 1931 e finito durante l'esilio a Londra per sfuggire ai nazisti, tra il 1934 e il 1938, "Estasi di libertà" è il romanzo che si credeva perduto del grande scrittore austriaco, pubblicato in Germania e in Francia nel 1982. Rimasto inedito nel nostro Paese fino al 2011, viene ora proposto anche in edizione economica in traduzione italiana.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,25
di 5
Totale 4
5
2
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    AdrianaT.

    14/04/2019 08:39:39

    «All'improvviso per la prima volta intuisce ciò che si era persa fino ad allora e pervade il suo spirito che fino a quel momento è stato apatico e privo di desideri, per la prima volta grazie al contatto con il sublime una creatura conosce la forza travolgente del viaggio che in un solo colpo riesce a spaccare la dura scorza dell'abitudine e a gettare un seme fertile nel flusso della trasformazione.» È Zweig, questa volta nei panni di una ragazzina, che fra guerra e miseria, diventa donna. Un po' Alice nel paese delle meraviglie, ma soprattutto Cenerentola Christine vive il sogno e l'idillio di una principessa per un tempo appena sufficiente per scoprire il luccichio di un mondo di cui nemmeno sospettava l'esistenza e dal quale viene abbagliata, inebriata e irrimediabilmente sedotta: «... che mondo di fiaba, nel quale i desideri si realizzano ancora prima di essere espressi: qui non si può essere che felici!» E se la carrozza ritornasse zucca?... «La gioia può raggiungere un tale grado in cui ogni aggiunta non è più percepibile, e altrettanto accade per il dolore, la disperazione, l'avvilimento, il disgusto e la paura. Una volta che il contenitore è colmo non raccoglie più nemmeno una goccia dell'universo.» Un po' deboluccio rispetto a come mi aveva abituato Zweig, forse il più 'debole' letto fin qui; una lettura, per i miei gusti ruvidi, un po' troppo naïf e tendente al ros'amaro che non mi ha entusiasmato per trama, ma comunque deliziato per forma, saggezza e profonda conoscenza, comprensione e rappresentazione degli umani sentimenti su cui nulla si può obiettare. Essendo però, in questo frangente, un po' più disposta alla critica del mio amato Zweig, mi sento in vena di vuotare il sacco fino in fondo e fargli le pulci per certi suoi titoli alla 'viacolvento': - Tramonto d'un cuore; - Sovvertimento dei sensi; - Estasi di libertà (appunto!); - L'impazienza del cuore... beh, se non fosse stato lui, non glieli avrei perdonati.

  • User Icon

    Cristina

    07/03/2019 18:47:21

    Questo titolo ha una storia particolare infatti il manoscritto era andato perso ed in più originariamente non doveva avere la forma di un romanzo ma di un racconto da cui è stata tratta una trasposizione cinematografica. La prima parte scritta intorno al 1931, che narra esclusivamente delle vicende della protagonista, è stata scritta a Salisburgo nel periodo successivo alla Prima Guerra Mondiale che lo aveva segnato profondamente. Nel 1934 si trasferì a Londra dove ottenne la cittadinanza britannica, divorziò da sua moglie e sposò la sua segretaria, Lotte Altmann. La seconda parte del romanzo è stata scritta proprio in quel periodo e si ritiene che il rapporto d'amore tra i due protagonisti sia ispirato proprio al suo nuovo matrimonio.⠀ ⠀ Il titolo originale era "Vita di una postina", infatti narra proprio la storia di una ragazza che da fare la postina si ritrova catapultata nelle raffinatezze dell'alta società, poi invidie, depressione, una travolgente storia d'amore, un suicidio abortito ed una rapina in banca sono la prosecuzione accattivante che sommata allo stile immaginifico e avvolgente di Zweig fa nascere un grande romanzo.⠀

  • User Icon

    Marco

    18/09/2018 22:54:50

    Nel primo dopoguerra, una ragazza austriaca molto povera viene invitata dai suoi zii d'America a passare le vacanze con loro in un Grand Hotel sulle Alpi svizzere; la giovane donna, scoperti i piaceri della ricchezza, scoprirà ben presto di non poterne fare più a meno e, tornata in Austria, la sua nuova insoddisfazione la porterà a fare scelte di cui potrà un giorno pentirsi. Ho trovato sorprendentemente riuscito il modo in cui l'autore, raccontando con leggerezza ed ironia una storia all'apparenza frivola, abbia in realtà messo in luce il dramma della generazione austriaca che perse la Grande Guerra e, con essa, la propria identità nazionale.

  • User Icon

    De Rubempre'

    14/04/2014 23:32:01

    Il miglior Zweig...fra le pagine del libro si respira l'aria torbida del primo dopoguerra. Da non perdere per chi ama il grande scrittore austriaco.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Stefan Zweig Cover

    Nato il 28 novembre 1881 a Vienna, Zweig era figlio di un ricco industriale ebreo e per questo potè studiare con tutta libertà, seguendo i suoi gusti che lo portavano a interessarsi di letteratura, filosofia e storia.L'atmosfera cosmopolita della Vienna imperiale favorisce la sua curiosità del mondo, che si trasforma in una sorta di bulimia culturale. Come letterato esordisce con poemi in cui si percepisce l'influenza di Hofmannsthal e Rilke, di cui parla nella sua autobiografia Il mondo di ieri (Die Welt von gestern, 1942). Per Stefan Zweig "la letteratura non è la vita", ma "un mezzo di esaltazione della vita, un modo di cogliere il dramma in maniera più chiara e intelleggibile". La sua ambizione è dunque "dare alla mia esistenza l'ampiezza, la pienezza,... Approfondisci
Note legali