Editore: Bompiani
Edizione: 3
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 7 maggio 2003
Pagine: 306 p., Brossura
  • EAN: 9788845252198
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,48
Descrizione
Romanzo di formazione pubblicato per la prima volta nel 1946, "L'età breve", prima e più compiuta tappa della trilogia delle "Memorie del mondo sommerso", segna il passaggio di Corrado Alvaro da scrittore "regionale" a scrittore di ben più ampia rilevanza. Nella vicenda di Rinaldo Diacono, ragazzo calabrese espulso dal collegio per aver scritto deliranti storie d'amore a una giovanissima e ripreso in famiglia a condizione di tener nascosta l'infamante interruzione degli studi, Alvaro mette in luce il falso moralismo, la mistificazione, il culto dell'apparenza di certa società meridionale. Diario del difficile passaggio dall'adolescenza all'età adulta e di una sofferta scoperta della sessualità, questo romanzo coglie il momento di transizione di una società contadina che sogna di rompere il proprio isolamento e tenta la strada del riscatto sociale attraverso la cultura. Introduzione di Paolo Mauri. Bibliografia di Massimo Onofri. Cronologia di Pietro De Marchi.

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    landonio sandro

    07/12/2014 22:53:08

    Filippo Diacono, contadino benestante, utilizza il figlio Rinaldo come strumento della sua ambizione, per farsi invidiare dai suoi compaesani. L'adolescente non risponde alle aspettative, in quanto viene espulso dal collegio religioso laziale, dove lo aveva collocato il padre, ma Filippo non può accettare la cancellazione del suo sogno e, al suo ritorno in Calabria, prima lo soffoca nelle menzogne e poi lo esilia. Romanzo lento ed anche un pò noioso nella parte che si svolge all'interno del collegio, non mi é sembrato riuscito, nonostante sia ben scritto. Forse il suo risultato più notevole é la testimonianza dal di dentro della mentalità della società agricola di un paese rurale del Sud.

Scrivi una recensione