L' età dell'innocenzà (DVD)

The Age of Innocence

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Age of Innocence
Paese: Stati Uniti
Anno: 1993
Supporto: DVD
DVD € 5,90
Salvato in 44 liste dei desideri

€ 5,90

Venduto e spedito da Allstoreshop

Solo 3 prodotti disponibili

+ 3,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 5,90 €)

La difficile storia d'amore tratta dal romanzo di Edith Warthon

Newland Archer è un giovane legale che non ha mai messo in discussione né il mondo in cui vive, né la donna a cui è legato, fino al momento in cui incontra Ellen Olenska. La contessa Olenska, donna intelligente e colta, è una lontana parente di May Welland, la fidanzata di Archer. Newland dapprima diventa difensore di Ellen, considerata una donna discutibile a causa della separazione dal marito, poi fra i due nasce un forte sentimento.
4,75
di 5
Totale 12
5
11
4
0
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ketty

    22/09/2019 14:36:32

    Fedele trasposizione di un capolavoro della letteratura americana. Ottima la regia, perfetti gli interpreti, sontuose le scenografie. Da vedere.

  • User Icon

    Gostvraiter

    05/04/2019 12:47:45

    Dal romanzo di Edith Warthon, la storia di un avvocato che, fidanzato con una ragazza borghese e conformista, si innamora di una contessa eccentrica e indipendente. Martin Scorsese descrive i pregiudizi, le ipocrisie e le convenzioni della società newyorkese del 1870 attraverso un film di sublime raffinatezza, dimostrando di saper raccontare la violenza psicologica con lo stesso talento esibito nelle sue opere sulla violenza fisica del mondo italoamericano contemporaneo; in un modo o nell’altro, i personaggi scorsesiani sono sempre oppressi dalla realtà che li circonda. La ricostruzione d’epoca è impeccabile (Gabriella Pescucci è stata premiata con l’Oscar per i costumi), gli interpreti sono uno più bravo dell’altro, per un capolavoro da non perdere.

  • User Icon

    licantropus

    10/03/2019 11:24:24

    Raffinato film in costume diretto con la grande cura e maestria che contraddistingue un gigante come Scorsese.

  • User Icon

    Euge

    03/05/2013 11:34:11

    Me lo sentivo che non era il mio genere, ma ho provato a dargli fiducia, siccome scorsese è e resta uno dei miei registi preferiti. Però proprio non mi è piaciuto. Tema interessante, scenografie sublimi, ddl e Pfeiffer molto bravi. Ma è veramente pesante e lento, ho fatto una gran fatica ad arrivare alla fine. W rider non male, ma sopravvalutata, almeno qui. Scorsese mi ha colpito e sorpreso altre volte. Questa no. Voto?.. 5.

  • User Icon

    Cora

    07/03/2013 23:47:01

    Film stupendo, perfetto. Rivisto stasera, è di una bellezza commovente. I tre protagonisti eccezionali. Daniel Day-Lewis è una meraviglia da guardare, e secondo me Winona Ryder meritava l'Oscar per questa interpretazione. Non stanca mai, nemmeno alla cinquantesima visione.

  • User Icon

    simona

    02/12/2008 19:51:38

    Peccato si possa segnare solo Alto nel gradimento di questo film, non c'è un parametro abbastanza elevato che appaghi la mia necessità di comunicare cosa voglia dire questo film per la cinematografia. E' "il capolavoro", una summa di elementi che danno alla fine un prodotto perfetto sotto ogni punto di vista.Essendo una scenografa, specializzanda, posso garantire ad ogni non addetto ai lavori che c'è una assoluta bellezza in questo film, non è un giudizio soggettivo è oggettività, è storia.E' la manoifestazione della divinità in terra. Grazie a Dio esistono artisti di questo calibro di questa profondità, un'opera che trasuda professionalità, genio, eccellenza.

  • User Icon

    Giacomo

    27/11/2008 19:56:45

    Un capolavoro unico e raffinatissimo. Sembra dall'alto di avere l'impressione che un regista muova i protagonisti come delle marionette! Sembra di vedere trasporto sullo schermo un romanzo di fien Ottocento.

  • User Icon

    dedo

    05/07/2007 04:12:59

    Un vero capolavoro, caratterizzato da una sensibilità somma e da grandi attori

  • User Icon

    renata

    04/02/2007 11:36:25

    Sublime... Solo Scorsese sarebbe riuscito a raccontare l'amore impossibile , che come ogni amore che non può compiutamente realizzarsi diventa eterno e vive per sempre.Complice la gabbia di moralismo dell'alta società americana di fine 800 piena di ipocrisia e convenzioni. Splendido nei suoi piani sequenza e nei primi piani di MICHELLE PFEIFFER( una dea) che letteralmente domina la pellicola, e un D.D. Lewis perfetto nella sua manifesta debolezza e incapacità di sottrarsi alle regole. Da vedere e rivedere ,mostra sempre nuovi dettali anche per merito della spettacolare fotografia e delle ricostruzioni d'ambiente da capolavoro.

  • User Icon

    Aly83

    13/03/2006 00:11:48

    Meraviglioso, Scorsese è riuscito a mettere in scena alla perfezione questo gradissimo romanzo di Edith Wharton. Cast eccezionale, in particolare Daniel Day Lewis, perfetto per il ruolo di Newland Archer.

  • User Icon

    Andrea Franceschi

    17/11/2005 19:06:32

    Capolavoro viscontiano di Scorsese abilissimo in questo film a descrivere tutte le sottili sfumature più minuziose dell'alta società in una New York (quasi primordiale rispetto a quella attuale) di fine ottocento. Pathos di altissimo livello grazie anche alle splendide performaces di Michelle Pfeiffer e Daniel Day Lewis, qui ispirati dalle pagine (premio Pulizer) di Edith Warthon. Grande il gusto di Scorsese per il dettaglio, dai costumi (premio Oscar) all'arredamento (di Dante Ferretti) persino i piatti delle portate nelle scene a tavola sono di fondamentale magniloquenza (ma lo sfarzo qui non è fine a se stesso, serve alla storia). Insomma questo film non può mancare in nessuna videoteca ambiziosa di appartenere ad un vero cinefilo.

  • User Icon

    paolo63

    23/09/2004 09:00:34

    Nessun commento a questo capolavoro............pazzesco. Martin mette alla berlina la borghesia aristocratica americana, ed il desiderio di sentirsi più europea dell'europa stessa. Anche in questo caso il cibo fa da controcanto, come in Bravi Ragazzi, dove si abboffavano persino in carcere, la fame...la fame nera. In questo caso il pranzo è un rituale, fantastico il pranzo in cui viene servita una marmitta di cioccolata, ovvia la metafora voi borghesi pur di salvare le apparenze ingoiate anche la.......vista anche la sproporzione della teglia, Magnifica la colonna sonora . Poi lei La più grande Michelle la contessa Olesca, ovvero la sensualità europea che scardina l'etica protestante, calvinista Weberiana. Da Rodolfo Vlantino, Rossano Brazzi, l'europeo è l'elemento scatenante, la sensualità cher

Vedi tutte le 12 recensioni cliente

Capolavoro romantico e letterario targato Scorsese

Trama
Tratto dal romanzo premio Pulitzer di Edith Wharton. Nella New York del 1870 il giovane Newland Archer, appartenente a una famiglia molto in vista, sta per sposare la dolce May a sua volta figlia di cospicua famiglia. La ragazza ha una cugina, Ellen, bellissima e triste, fuggita da un nobile marito europeo, creando, di conseguenza, scandalo. È già evidente al primo incontro fra i futuri cugini che qualcosa succederà. Newland, perbene a oltranza, letteralmente ammanettato dalle severissime convenzioni di quella società, non si decide a fare il primo passo.

  • Produzione: Columbia TriStar Home Entertainment, 2018
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 138 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital Surround);Inglese (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Surround);Tedesco (Dolby Surround);Spagnolo (Dolby Surround)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Francese; Tedesco; Spagnolo
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; filmografie
  • Martin Scorsese Cover

    "Propr. M. Marcantonio Luciano, regista statunitense. Di origini italiane, cresce a Little Italy. Ostacolato nella sua vocazione religiosa (viene espulso dal seminario per l'amicizia con delinquenti di strada), si avvicina al mondo del cinema di cui subisce il fascino sin da ragazzino. Esordisce dietro la mdp con il drammatico Chi sta bussando alla mia porta? (1969, ma l'ideazione risale al 1965) che annuncia le tematiche principali della sua successiva produzione: la predilezione per storie sulla vita violenta dei bassifondi dove prevalgono la fisicità dei personaggi e le loro pulsioni autodistruttive, la costante presenza autobiografica (dall'ossessiva educazione cattolica alle contraddizioni della cultura italoamericana), la sapiente fusione di dialoghi e voci fuori campo, l'ironia dai... Approfondisci
  • Michelle Pfeiffer Cover

    Propr. M. Marie P., attrice statunitense. Interprete dotata di magnetica bellezza, capace di costruirsi nel tempo una carriera di star assoluta, debutta – dopo la gavetta televisiva – in The Hollywood Knights (I cavalieri di Hollywood, 1980) di F. Mutrux. Dopo l'insuccesso di Grease 2 (1982) di P. Birch, è in Scarface (1983) di B. De Palma, nel ruolo della tossicomane moglie di Tony. Comincia l'ascesa allo status di star nel 1987 con Le streghe di Eastwick di G. Miller e nel 1988 diverte in Una vedova allegra... ma non troppo di J. Demme. Esalta il proprio fascino in Le relazioni pericolose (1988) di S. Frears e, nel ruolo di Catwoman, in Batman - Il ritorno (1992) di T. Burton. La sua interpretazione più importante è però quella della contessa Ollenska in L'età dell'innocenza (1993) di M.... Approfondisci
  • Daniel Day Lewis Cover

    "Propr. D. Michael Blake D.-L., attore inglese. Lascia la scuola a tredici anni e a quattordici debutta in una particina in Domenica, maledetta domenica (1971) di J. Schlesinger, per poi entrare nella compagnia del Bristol Old Vic con cui compie una brillante carriera teatrale fino al successo di Another Country (1982). La notorietà cinematografica arriva con due ruoli che ne rivelano subito l’eclettismo: il punk gay razzista dell’antitatcheriano My Beautiful Laundrette (1985) di S. Frears e l’inamidato Cecilio, vacuo corteggiatore di H. Bonham-Carter nell’aristocratico Camera con vista (1986) di J. Ivory. Dopo l’esule praghese diviso tra L. Olin e J. Binoche (L’insostenibile leggerezza dell’essere, 1988, di P. Kaufman), con l’interpretazione del paraplegico di Il mio piede sinistro (1989,... Approfondisci
  • Winona Ryder Cover

    Nome d'arte di W. Laura Horowitz, attrice statunitense. Grandi occhi espressivi, bruna, carattere risoluto e difficile, cresce in una comune beatnik in California ed esordisce sul grande schermo nel 1986 con una parte di sfondo nella commedia giovanilistica Lucas di D. Seltzer. Le pellicole successive, quasi tutte interessanti e originali, in pochi anni le fanno raggiungere il successo, grazie anche alla pubblicità indiretta della sua vita sentimentale turbolenta. Dopo il ruolo della protagonista in Schegge di follia (1989) di M. Lehmann, dove interpreta una ragazza che si oppone alla furia distruttiva del suo partner pur condividendo il suo medesimo disagio esistenziale, interpreta la giovane innamorata dell'infelice protagonista nella crudele favola Edward mani di forbice (1990) di T. Burton,... Approfondisci
Note legali