Etica dell'acquario - Ilaria Gaspari - ebook

Etica dell'acquario

Ilaria Gaspari

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Voland
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 363,49 KB
Pagine della versione a stampa: 191 p.
  • EAN: 9788862432177
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 6,49

Punti Premium: 5

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia è bella, egocentrica e infelice. Un giorno di novembre torna nella città in cui ha studiato, dopo un'assenza di dieci anni. A Pisa niente sembra cambiato, invece è cambiato tutto. Gaia ritrova gli amici di una volta e il suo amore dei tempi dell'università; ma a dividerli ci sono, ora, gli anni passati lontani e la morte di una compagna di studi, Virginia, avvenuta in circostanze oscure. L'inchiesta sul misterioso suicidio si snoda fra le vie della città e i collegi della Scuola Normale, fra ricordi sepolti e ossessioni che vengono alla luce.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 3
5
1
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Joe Roberts

    19/10/2019 10:25:18

    Romanzo molto bello di una bravissima scrittrice. Ho apprezzato l'eleganza della prosa, l'atmosfera sospesa della storia e la struggente melanconia che emerge nell'evocazione di un passato irrecuperabile.

  • User Icon

    ormos

    14/04/2019 14:48:31

    Ho vissuto per dieci anni a Pisa e mi è venuto perciò naturale leggere questo libro che ha come incipit "per molto tempo ho creduto di dover dimenticare Pisa". L'autrice ambienta nella città toscana una vicenda da dieci piccoli indiani, senza tuttavia lo stile della Christie. Ho senz'altro ritrovato l'atmosfera brumosa della città universitaria, che nel romanzo ha come scenografia la Scuola Normale, con le sue eccellenze ma anche con le sue estreme contraddizioni e rivalità interne. La storia si svolge attorno a un presunto suicidio e la voce narrante ricostruisce i rapporti con la vittima e con gli ex compagni di studio e di vita. Un appunto stilistico: ricorrono troppe negazioni, quasi a descrivere ciò che non è (o non è più) o che avrebbe potuto essere e invece non è (fino all'apice: "accesi una sigaretta, che non era proprio una sigaretta...").

  • User Icon

    Andrea

    25/10/2018 03:28:47

    Quando comincio un autore “emergente” di solito lo leggo tutto. Di questa autrice mi piace molto lo stile e mi hanno colpito, di questo romanzo, l’atmosfera e le riflessioni sulla nostalgia più dell’intreccio, comunque abbastanza avvincente. Non lo ritengo un “noir”, come alcuni l’hanno definito, ma più semplicemente un thriller. Comunque, un esordio più che buono.

  • Ilaria Gaspari Cover

    Ha studiato filosofia alla Scuola Normale Superiore di Pisa e si è addottorata all'università Paris 1 Panthéon Sorbonne. Nel 2015 è uscito per Voland il suo primo romanzo, Etica dell'acquario, e nel 2018 ha pubblicato per Sonzogno Ragioni e sentimenti, un conte philosophique sull'amore. Per Einaudi ha pubblicato Lezioni di felicità. Esercizi filosofici per il buon uso della vita (2019). Collabora con diversi giornali e tiene corsi di scrittura alla Scuola Holden. Vive tra Roma e Parigi. Approfondisci
Note legali