Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 8 giugno 2017
Pagine: 198 p., Brossura
  • EAN: 9788811673279
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,26

€ 10,90

Risparmi € 1,64 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sergio

    16/06/2018 12:53:38

    Ecco un altro “noir” un po’ anomalo con cui, più che in una sordida atmosfera delinquenziale, Scerbanenco preferisce calare il lettore in una situazione vagamente kafkiana, incentrata su un omicidio dai toni paradossali che apre la prima pagina del libro, da cui si snocciola la vicenda della fuga incredibile delle due giovani protagoniste, un po’ ingenue per la verità e attanagliate da un’angoscia che le fa sentire più colpevoli di quanto lo siano nella realtà. Ma, al di là delle peripezie delle due ragazze in fuga tra Francia, Germania Est/Ovest, Russia e infine Svizzera, l’Autore sembra puntare il dito su di un’Europa (quella degli anni ’60, ben lontana dalla U.E. dei nostri giorni) dove le frontiere erano controllate con rigore militaresco e dove i “muri” col filo spinato, alzati dopo la guerra e abbattuti solo nell’ ’89, erano presidiati come nei lager nazisti. E, dunque, dov’è questo “molto amore” europeo del titolo del libro? Sembra quasi che Scerbanenco abbia così voluto fare dell’ironia amara sull’Europa del suo tempo, salvo però poi dare alle due protagoniste in fuga un esiguo contorno di personaggi che, con sentimenti di affetto, di umanità e di solidarietà, danno piena ragione al senso del titolo.

  • User Icon

    Federico Casanova

    28/11/2015 10:08:39

    Con circa 20 anni di anticipo,l'eclettico,versatile,creativo e intutivo Scerbanenco ci propone una dinamica e avvincente storia, tutta rosa, di una coppia femminile ,come Thelma e Louise, che vive in fuga e "on the european road" una incredibile avventura in bilico tra realtà e fumetto rosa.L'analogia è forte anche per i personaggi maschili,tutti comprensivi e affettuosi nei confronti di questa simpatica coppia di scapestrate in fuga.Ma si sa,le donne o si amano o ...si adorano e Barbara e Ornella fanno parte di questa categoria.La storia meriterebbe di essere tradotta in fiction telesiva anche se,ATTUALMENTE,molti e a torto vedrebbero un legame saffico tra le ragazze.

  • User Icon

    Truedefender

    06/08/2014 17:31:50

    Godibilissimo romanzo. "Solito" Scerbanenco con le sue trame intricate ed intriganti. Da leggere!!

  • User Icon

    diablero

    11/07/2008 10:23:14

    bellissimo, surreale, essenziale, cinico, vero...insomma scerbanenco...

  • User Icon

    superga

    11/05/2006 17:51:40

    confronto ad altri suoi libri è molto mediocre. la sufficenza è comunque un dato di fatto. bella l'ambientazione del romanzo e fantastica (come al solito) l'ubicazione temporale della vicenda. I dialoghi veloci e i freddi pensieri delle due ragazze sono le uniche cose che non mi hanno entusiasmato.g

  • User Icon

    Nicola

    06/11/2005 11:10:12

    Non sarà il miglior romanzo di Scerabanenco ma mi è comunque piaciuto per l'attendibile ricostruzione dell'Europa delle guerra fredda e per l'accuratezza con ciu vengono delineati i personaggi,non solo le due protagoniste ma anche quelli di contorno. Assolutamente godibile!

  • User Icon

    Paco

    29/04/2005 14:39:09

    Sicuramente NON il miglior Scerbanenco, ma tutto sommato ho apprezzato questo romanzo. Il ritmo non mi sembra così fiacco, anzi, scorre molto piacevolmente (tant'è che l'ho letto in 1 giorno) Un libro "easy reading", che non rappresenta sicuramente l'apice dell'ispirazione scerbiana, che non ti entra sottopelle come Venere Pivata o MC9..ma che trova tranquillamente un posto di riguardo sulla mia mensola. Piacevole e più che dignotoso..

  • User Icon

    luca77

    23/11/2004 19:20:44

    anche se questo non è il miglior romanzo di scerbanenco (che per me è:"la sabbia non ricorda"),il marchio di fabbrica è inconfondibile;spiace che non si colga lo stile, la capacità di creare intrecci avvincenti e storie dai personaggi credibili e veri.pinketts e olivieri, ma anche lucarelli, da scerbanenco hanno imparato,e mica per niente è ormai riconosciuto come il padre del noir all'italiana.comunque, de gustibus...

  • User Icon

    Luca

    02/07/2001 22:37:55

    Sono stato attirato da questo autore dalle buone recensioni lette da più e diverse fonti, risultato: una delusione completa! un libro noioso, nonostante il lungo viaggio e le peripezie delle protagoniste, narrate senza convinzione, in modo sciatto e convenzionale. Traspare + la mano del direttore di riviste da parrucchiera (Scerbanenco lo è stato davvero!) che quella del giallista. Schifo, Pinketts e Olivieri sono altra cosa.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione