La fabbrica dell'obbedienza. Il lato oscuro e complice degli italiani

Ermanno Rea

Editore: Feltrinelli
Collana: Serie bianca
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 3 gennaio 2011
Pagine: 219 p., Brossura
  • EAN: 9788807172069
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,64
Descrizione
Servili, bugiardi, fragili, opportunisti: il mondo continua a osservarci stupito e a chiedersi donde provengano negli italiani tante riprovevoli inclinazioni, tanta superficialità etica e tanta mancanza di senso di responsabilità. Colpa delle stelle? Del clima? Della natura beffarda che ci avrebbe fatti così per puro capriccio? In questo suo nuovo libro, sciolto e affabulatorio nella forma quanto ruvido e penetrante nella sostanza, Ermanno Rea ci guida alla ricerca delle origini stesse della "malattia", del suo primo zampillare all'ombra di quel Sant'Uffizio che nel cuore del secolo XVI trasformò il cittadino consapevole appena abbozzato dall'Umanesimo in suddito perennemente consenziente nei confronti di santa romana Chiesa. Dopo oltre quattro secoli, la "fabbrica dell'obbedienza" continua a produrre la sua merce pregiata: consenso illimitato verso ogni forma di potere. L'italiano si confessa per poter continuare a peccare; si fa complice anche quando finge di non esserlo; coltiva catastrofismo e smemorante cinismo con eguale determinazione. Dall'Ottocento unitario al fascismo, dal dopoguerra democristiano alla stessa dinamica del compromesso storico, fino alla maestosa festa mediatica del berlusconismo, "Mario Rossi" ha indossato la stessa maschera del Girella ossequioso. Saggio, pamphlet, invettiva, manifesto: un libro di straordinaria lucidità e saggezza, una riflessione che diventa sbrigliata ricognizione storica, atto di accusa, istigazione al pensiero.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    oliver61

    02/09/2012 11:03:00

    No. Non sono d'accordo. Sono uno di sinistra e sono arrabbiato, ma questo libro semplifica e banalizza. Ci sono anche troppi luoghi comuni. Non è in questo modo che si guarisce delle nostre malattie. Preferisco molto di più il Rea di Dismissione e Mistero napoletano.

  • User Icon

    Stefano Bono

    10/10/2011 11:24:48

    Fin dalle prime righe si evince che lo scrittore è sicuramente un uomo di sinistra. Durante la lettura si scopre che è stato anche partigiano. Tutto questo potrebbe sembrare sicuramente avverso a chi, come me, ideologicamente sta dall'altra parte. Invece la profondità degli argomenti esposti, la loro lucidissima collocazione storica e le inconfutabili verità che ne conseguono fanno di questo libro un magnifico testo che sarà condiviso da tutti coloro che godono di onestà intellettuale. Tutti gli italiani dovrebbero leggerlo, ed andrebbe addirittura divulgato nelle scuole. Veramente emozionante. Complimenti al Prof. Rea.

  • User Icon

    Gianpaolo Cordioli

    11/04/2011 20:07:58

    E' bello veder scritto, e bene, quello che già pensi: Rea lo fa in modo scorrevole, vorrebbe essere uno sfogo personale ma quanto scrive è ben documentato. Un libro da non perdere soprattutto in questi tempi così bui per il nostro paese, un libro da leggere e da meditare. In tutta questa infelicità sono orgoglioso di essere uno dei tanti italiani che non si vogliono arrendere, che non accettano l'egemonia culturale della chiesa cattolica che, putroppo, da sempre, ha condizionato sfavorevolmente la vita politica e culturale dell'Italia. Serve un nuovo rinascimento, un nuovo risorgimento, resistere non è più sufficiente.

Scrivi una recensione