Fate il nostro gioco. Gratta e vinci, azzardo e matematica

Paolo Canova, Diego Rizzuto

Editore: ADD Editore
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 3,09 MB
  • Pagine della versione a stampa: 254 p.
    • EAN: 9788867831203
    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 6,99

    Venduto e spedito da IBS

    7 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione
    Che cosa ci faceva Yuran Lu, il giorno di Natale, nel bar-ricevitoria di un paesino del Massachusetts, davanti a un tavolo pieno di dollari e di migliaia di schedine da giocare? E su che colore avreste scommesso, quel lunedì d'agosto al casinò di Montecarlo, dopo aver visto uscire 26 neri di fila alla roulette? E ancora: credete sia più facile che un asteroide cada sulla terra o che proprio voi riusciate a fare 6 al SuperEnalotto? Tra giochi, miti e storie vere, Paolo Canova e Diego Rizzuto ci insegnano che i numeri sono una meravigliosa chiave di lettura per non cadere nell'inganno del "vincere facile". Ma ci dicono anche che la matematica non basta: il libro è un viaggio nei meccanismi che regolano la sorte e le decisioni dei giocatori, un percorso ricco di scoperte e di improvvise intuizioni, per chi vuole scoprire come funziona davvero quella cosa che ci ostiniamo a chiamare "fortuna". Il segreto per capire è divertirsi: preparatevi quindi a giocare, con un occhio alla razionalità e l'altro alle scintillanti - e spesso ingannevoli - luci del gioco d'azzardo.

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      maurizio .mau. codogno

      07/09/2017 10:45:43

      La dipendenza patologica dal gioco d'azzardo è una malattia vera e propria, anche se spesso non viene creduta tale. Paolo Canova e Diego Rizzuto hanno pensato di rendere la cosa la più chiara possibile con una serie di conferenze in tutta Italia che hanno portato a questo libro. L'unica pecca che ho trovato è l'insistenza sulla retta del bilancio di un gioco, retta che va inevitabilmente verso il basso al passare del tempo; comprendo la necessità della semplificazione da un lato e del dare un'immagine forte dall'altro, ma il mio essere matematico mi avrebbe fatto preferire che venisse mostrata la regione dove ci si troverà nel 95% dei casi. A parte questo, il tono del libro è molto leggero, anche se il duo è stato bene attento a iniziare con le definizioni precise di cosa ricaviamo con il gioco e a far notare come le formulazioni che si leggono sono scelte apposta per sviare l'attenzione. Tra gli esempi di vincite sono rimasto stupito da quella al Tic-Tac-Toe, un bellissimo caso di applicazione della matematica. Ma in generale la parte sui trucchi (legali, perché si limitano a sfruttare la psicologia umana) di chi crea i giochi merita di essere letta da tutti: tanto non è matematica...

    • User Icon

      Tre Mandorle al Dì

      07/04/2016 11:33:25

      Ecco il libro dove nulla è casuale e tutto trova il suo incastro perfetto. Un libro che affascina come una storia d'amore, un libro che scandaglia l'animo umano come una seduta di analisi, un libro che finisce troppo presto per la sete di curiosità e di sapere che ha stimolato. Sono pagine che entusiasmano prima, durante e dopo la loro presentazione. Prima, perché si è emozionati nel rivedere autori che ti hanno insegnato qualcosa. Durante, perché si viene coinvolti dalle parole in un circuito emotivo razionale che estranea dal tempo reale. Dopo, perché si deve far autografare il testo e godersi la propria manciata di minuti per parlare con chi si avrà il piacere di leggere. La meraviglia è che la magia continua anche quando si sta da soli nella propria stanzetta a fare gli esercizi a matita e a passare dal testo alle note, con l'illusoria percezione di avere davanti Paolo e Diego con la loro preparazione scientifica ad alto tasso di simpatia. Potrei 'scommettere' che riderete, che rimarrete incollati alle pagine per sapere quale decisione avrà preso il palermitano "signor F.", che vi troverete colpiti nel capire i meccanismi mentali e sociali di una voglia di giocare che ci circonda in maniera imponente. Tutti siamo passati dall'acquisto di un "Gratta e Vinci" e dalla compilazione di una schedina del "SuperEnalotto". Tutti sappiamo cosa si prova davanti a una "quasi vincita". Pochi sanno cosa c'è dietro. Ed ecco allora che, applicando la "formula della convenienza", solo leggendo questo libro siamo sicuri di vincere. Di vincere la comprensione di una realtà troppo spesso sommersa. Di vincere spiegazioni semplici per concetti complessi. Di vincere una scrittura chiara, pulita e precisa di nozioni che hanno la capacità di diventare divertenti e di farci imparare ridendo.

    Scrivi una recensione