Categorie
Editore: De Ferrari
Collana: Oblò
Anno edizione: 2011
Pagine: 152 p.
  • EAN: 9788864052205
Usato su Libraccio.it - € 6,48

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Maura

    06/01/2012 23.38.09

    Fatimaddalena: l'ardore di una conversione. Un giallo dal tessuto narrativo intenso ed articolato che si allarga nello spazio e nel tempo con una copiosità di documenti storici che conferisce all'opera un indubbio spessore culturale senza tuttavia appesantirla, ma anzi avvincendo il lettore con crescente interesse e curiosità. Il senso di mistero che ci accompagna fin dalla prima pagina non si scioglie nel finale che è per il lettore quasi una provocazione a scegliere tra le varie, concrete possibilità. Nel continuo intreccio tra passato e presente Fatimaddalena, la giovane schiava delineata con arte nel suo candore adolescenziale e nell'intensità della sua adesione alla fede cristiana, scompare dalla scena sullo sfondo quasi spettrale dell'eclissi di sole che coglie i protagonisti, Andrea e Lorenza, di fronte ai luoghi della vicenda storica: la Cittadella di Calvi in Corsica. E della Corsica si respira l'anima: la spiaggia di Ghjunchito è lì, nella sua luce, pronta a farci sognare. Ma cosa è quella lunga teoria di personaggi che, nell'ora del tramonto, scendono al mare come per un rituale magico? Sorridiamo dell'ironica e divertente scoperta: si tratta semplicemente di un buon aperitivo in compagnia sulla spiaggia. Questo passaggio di tono è un po' il filo conduttore dell'opera: la vicenda sentimentale di Andrea e Lorenza, tracciata con leggerezza e non troppo da vicino, scioglie nel quotidiano l'oscuro senso del passato, il richiamo all'esoterico e a tutto quel mondo che gravita attorno alla figura del misterioso inquilino dell'appartamento di Sarzana. Un bel libro, coinvolgente e intrigante, da leggere con attenzione per non perdere i fitti nessi di una rigorosa e dettagliata ricostruzione storica.

Scrivi una recensione