Figlie di una nuova era - Carmen Korn,Manuela Francescon,Stefano Jorio - ebook

Figlie di una nuova era

Carmen Korn

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Fazi
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,96 MB
Pagine della versione a stampa: 500 p.
  • EAN: 9788893254861

nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa straniera - Di ambientazione storica

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 44 persone

€ 10,99

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quattro donne, un secolo di storia: Figlie di una nuova era è il primo capitolo di una nuova, avvincente trilogia tutta al femminile.

Uno strano destino, quello delle donne nate nel 1900: avrebbero attraversato due guerre mondiali, per due volte avrebbero visto il mondo crollare e rimettersi in piedi, stravolgersi per sempre sotto i loro occhi. Sono proprio loro le protagoniste di questa storia, quattro donne che incontriamo per la prima volta da ragazze, ad Amburgo, alle soglie degli anni Venti. Hanno personalità e provenienze molto diverse: Henny, di buona educazione borghese, vive all’ombra della madre e ama il suo lavoro di ostetrica piu` di ogni cosa; l’amica di sempre Kathe, di estrazione più modesta, emancipata e comunista convinta, è un’appassionata militante; Ida, rampolla di buona famiglia, ricca e viziata, nasconde un animo ribelle sotto strati di convenzioni; e Lina, indipendente e anticonformista, deve tutto ai suoi genitori, che sono letteralmente morti di fame per garantirle la sopravvivenza. Insieme crescono e vedono il mondo trasformarsi, mentre le loro vicende personali s’intrecciano in una rete intricata di relazioni clandestine, matrimoni d’interesse, battaglie politiche e sfide lavorative, lutti e perdite, eventi grandi e piccoli tenuti insieme dal filo dell’amicizia. Pagine che ci fanno respirare il fascino d’epoca di un mondo che non c’e` piu`: i cocktail al vermut, i cappelli a bustina, gli orologi da tasca e gli sfarzosi locali da ballo, ma anche le case d’appuntamenti, i ristoranti cinesi e le fumerie d’oppio del quartiere di St Pauli. E poi la lenta, inesorabile disgregazione di tutto, la fine di ogni liberta`, il controllo sempre piu` pressante delle SS, la minaccia nazista.

«Ci arriva un soffio di malinconia, qualche volta, mentre Carmen Korn racconta dei suoi personaggi e della sua città. Un racconto letterario ampio e accurato sul clima sociale e psicologico di quegli anni. Una saga che pulsa».
«Hamburger Abendblatt»


«Un racconto avvincente sul ventesimo secolo. Il primo libro è un emozionante page-turner da leggere tutto d’un fiato».
«NDR»


«Questo romanzo urla trasposizione cinematografica! Chi ama immergersi nella lettura delle vite di un’altra generazione dovrebbe immediatamente accaparrarsi Figlie di una nuova era».
«Ostfriesen-Zeitung»


«Ci si immerge tanto a fondo nelle vite di Henny e delle sue amiche che alla fine si vuole sapere subito come andrà avanti la storia».
«Hamburger Morgenpost»
3,78
di 5
Totale 24
5
8
4
7
3
6
2
3
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Marjen81

    20/06/2019 21:13:32

    Leggere un libro e immaginarsi già la serie TV... questo è proprio uno di quei casi: Amburgo in tempo di guerra fa da palcoscenico alle esistenze di diverse donne (...e relativi uomini), che vivono la quotidiana ricerca della felicità districandosi tra dinamiche familiari, nazismo e bombardamenti: ho apprezzato le loro storie non banali, raccontate senza retorica e "varie" (il ricco banchiere, la donna delle pulizie, l'ostetrica, il cinese...). L'ho letto d'un fiato e aspetto volentieri di fare lo stesso con i prossimi due libri di questa trilogia, ma il suo essere così "televisivo" gli fa mancare un po' di fascino magico.

  • User Icon

    sara schilliro

    13/04/2019 07:48:04

    Comprai questo romanzo dopo aver visto numerose recensioni positive, infatti vi posso confermare che si tratta di un romanzo davvero ben scritto non risulta mai pesante e le pagine scorrono velocemente. Ci si affeziona alle storie delle protagoniste ma anche di tutti i personaggi che sono intorno. Questo libro è il primo di una trilogia ed siamo nel periodo delle guerre mondiali, il finale ha un bel colpo di scena! Adesso inizio il secondo e vi farò sapere. Lettura super consigliata, mi è piaciuta molto.

  • User Icon

    Valeria

    11/03/2019 11:16:24

    Ho trovato in questo libro una forte carica emotiva nella vicenda ambientata in Germania tra le due guerre mondiali. E poi ecco quattro donne, quattro elementi del cambiamento. Un romanzo che nel complesso non eccelle ma comunque è abbastanza costruito. Una nota negativa: in alcuni momenti è un pochino confuso durante la narrazione. Si passa troppo da un punto di vista ad un altro e ciò non aiuta il lettore nella comprensione.

  • User Icon

    maria

    11/03/2019 11:15:16

    4 figure femminili attraverso un secolo di storia. dalla libertà degli anni 20 al terrore nazista. 4 figure ognuna diversa, complessa e interessante. Lettura piacevole e consigliata.

  • User Icon

    Giada

    10/03/2019 10:43:28

    Nella città di Amburgo, tra il 1919 e il 1948, si intrecciano le vite di quattro donne, di carattere ed estrazione sociale diversi, i cui problemi e vicende personali si scontrano con le vicende della Storia. Il libro, infatti, offre un interessante punto di vista interno alla Germania (non così comune) sulla situazione del paese nei duri anni tra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale. "Figlie di una nuova era" è il primo capitolo di una trilogia -il secondo volume dovrebbe uscire a breve- che racconterà le vite delle protagoniste nell'arco di un secolo. Lettura decisamente piacevole, solo a tratti un po' scontata. Consigliato.

  • User Icon

    Filippo

    09/03/2019 15:12:39

    “Figlie di una nuova era” è il primo romanzo di una trilogia tutta al femminile ambientato a cavallo tra la prima e la seconda guerra mondiale, ad Amburgo. Ai riconoscibili pregi dello stile di scrittura e delle scelte stilistiche dell’autrice però si contrappongono sia il numero eccessivo di personaggi, principali e subalterni, di spessore o quasi inutili alla struttura del romanzo sia la descrizione, alcune volte troppo accurata, quella quotidianità di ognuno dei personaggi a discapito del contesto storico politico che viene poco approfondito. Purtroppo la moltitudine di personaggi non permette all’autrice di sviluppare la personalità o di descrivere l’animo di ognuno quindi il lettore si trova disarmato davanti alcune delle loro scelte ed azioni.

  • User Icon

    Rica

    09/03/2019 15:03:43

    “Figlie di una nuova era” risulta essere lettura graziosa e leggera, tanto che le cinquecento pagine del romanzo non incombono minacciose sul lettore che, anzi, sprofonda nel libro e quasi non rendendosene conto divora pagine su pagine di storie di vita di Henny, Kathe, Lina ed Ida, quattro ragazze che diventano donne, mogli e madri. Purtroppo però in assenza di una vera e propria introspezione psicologica, la tensione emotiva sembra non essere presente nel romanzo; non traspare del quel senso di paura, angoscia e terrore che provavano uomini e donne prima delle seconda guerra mondiale quando il futuro era incerto ma che per gli osservatori più acuti si preannunciava nero.

  • User Icon

    Merluzzo

    09/03/2019 14:55:54

    “Figlie di una nuova era” è il primo romanzo di una trilogia tutta al femminile ambientato a cavallo tra la prima e la seconda guerra mondiale, ad Amburgo. Un romanzo che tiene compagnia, scorrevole nonostante le cinquecento pagine di cui è composto. La grande abilità e furbizia dell’autrice consiste nell’utilizzare uno stile di scrittura molto accessibile ma anche snello e fluido, avulso da tecnicismi e strutture letterarie arzigogolate. Il modo di scrivere di Carmen Korn riesce a non far stancare il lettore sul quale non pesa neanche un ritmo di lettura piuttosto celere. Anche suddividere la narrazione in sezioni “temporali” aiuta a snellire l’intero romanzo e rende la lettura molto più agevole poiché tra un capitolo e l’altro possono passare anche anni. Un’ottima soluzione stilistica quando la trama dell’opera abbraccia quasi trent’anni di storia.

  • User Icon

    Merlino

    09/03/2019 14:43:43

    Amburgo. Marzo 1919. Due aspiranti ostetriche, un’ereditiera, una maestra. Henny, Kathe, Lina ed Ida. Quattro ragazze di appena diciannove anni. Quattro ragazze che stanno diventando donne. Quattro contesti famigliari, quattro stili di vita, quattro personalità completamente diverse tra loro. Quattro vite che andranno ad intersecarsi, a colmarsi, ad unirsi, fino a diventare inseparabili, durante alcuni degli anni e dei momenti più bui della storia europea e mondiale. “Figlie di una nuova era” è il primo capitolo di una trilogia le cui protagoniste principali sono donne in divenire. Tratteggia, con molta dovizia di particolari, le esistenze delle quattro ragazze dai primi mesi del 1919, durante l’ascesa di Hitler e del Reich, nel corso di tutta la seconda guerra mondiale, fino al dicembre del 1948.

  • User Icon

    C.A.

    09/03/2019 11:05:03

    Nonostante qualche perplessità iniziale, “Figlie di una nuova era” si rivela essere un buon romanzo storico, scorrevole e d’intrattenimento. Aspetto i volumi successivi.

  • User Icon

    Anna

    08/03/2019 22:21:40

    L’autrice narra circa trent’anni di vita di quelle che dovrebbero essere le quattro figure di spicco del romanzo, le loro scelte, delusioni, sfide e vicissitudini, ma anche le vite, i lieti eventi, le traversie delle loro famiglie, dei loro uomini, dei loro amici, rendendo così “Figlie di una nuova era” un’opera corale. Scrivere di un periodo storico tanto complesso come quello a cavallo tra i due conflitti mondiali rappresenta sempre una sfida ardua. Risulta essere difficoltoso per qualsiasi scrittore. E’ evidente che narrare gran parte del corso della vita, le gioie, gli affanni, i dolori, di un personaggio, anche di fantasia, immerso in un contesto così decisivo per la storia dell’umanità è altrettanto problematico. Appare chiaro, quindi, che narrare le esistenze non solo delle quattro protagoniste, ma anche di tutti i personaggi, più o meno principali, più o meno memorabili, più o meno utili all’economia del romanzo, che ruotano attorno alle loro vite e cercare di calare tutta tale numerosa collettività in contesto storico tra i più documentati, studiati, memorabili, intensi che ci possa essere, è molto complesso. Questa è la grande sfida che Carmen Korn si è prefissata.

  • User Icon

    Jeremy

    08/03/2019 20:26:18

    Ambientato nello scorso secolo, con protagoniste quattro donne diverse tra di loro, ma accomunate dalla voglia di tenere alta la testa e andare contro ogni convezione, l’obiettivo della Korn sembra essere quello di dipingere in questo primo volume, in particolare, la prima metà del novecento. Procedendo per capitoli temporali, la Korn tratteggia la vita di ogni personaggio, vite ricche di particolari e di emozioni, vite per nulla risparmiate dalla guerra, vite che combattono per se stesse, per i propri amanti, per una società buona e giusta, infine vite ancora dilaniate dal dolore e soprattutto dalla paura. Per quel che concerne la storia alle spalle dei personaggi, bisogna dire che è lasciata un po’ a se stessa, come se l’autrice non riesca a sfruttare tutta la potenza creativa che la materia storica le offre. Questo perché con l’eccessiva attenzione ai piccoli dettagli della vita quotidiana di ognuno talvolta sembra non restare spazio per raccontare ciò che sta accadendo sullo sfondo e che per forza di cosa va ad intaccare i personaggi. Perifrasando ciò vuol dire che, anche se il coro di personaggi è colpito dai grandi eventi storici, non sempre l’autrice ci offre la possibilità di esplorare a pieno le conseguenze. Sono convinta che, se questo punto fosse stato sviluppato a pieno, avremmo potuto assistere ad una maggiore crescita dei personaggi con una conseguente maggiore attenzione psicologica.

  • User Icon

    Carla

    07/03/2019 18:48:37

    "Figlie di una nuova era" è il primo volume di una trilogia tutta al femminile, ambientato in Germania nell'arco temporale che si colloca tra i due grandi conflitti mondiali. Ho subito sottolineato la grossa componente femminile che si può trovare all'interno di questo libro perché, in effetti, le sue protagoniste sono quattro giovani donne, ognuna totalmente diversa dall'altra. Infatti, le uniche cose che hanno in comune sono costituite solo dalla loro amicizia e dal desiderio di emanciparsi. La docile Henny, la battagliera Käthe, la viziata Ida e la riformista Lina, ci prenderanno per mano e ci condurranno nelle loro vite sconvolte dalla guerra e dall'ascesa del nazismo. Se vi va leggetelo, io non lo consiglio perché banalissimo

  • User Icon

    Clara

    04/03/2019 17:11:29

    Assrgno quattro stelle perchè quattro sono le figlie di un' era di cambiamento, quattro sono le ragazze appartenenti ad estrazioni sociali differenti, quattro le donne, tanto diverse all'apparenza ma legate dagli eventi, dagli intrecci che la vita ironicamente intesse e che l'autrice sa raccontare molto bene. Interessante scoprire la carica emotiva che ha caratterizzato queste quattro donne in un momento storico in cui alla donna era riconosciuto ben poco. Tolgo una stella perchè il racconto salta troppo spesso (anche nello spazio di una pagina sola!) da una protagonista all'altra, risultando (perlomeno all'inizio), confusionario e faticoso da seguire. Comunque consigliato sicuramente!!

  • User Icon

    betta

    26/02/2019 13:35:03

    speriamo il seguito arrivi presto in libreria.

  • User Icon

    mary

    06/02/2019 14:03:07

    non vedo l'ora di leggere i seguenti

  • User Icon

    Francesca

    03/01/2019 11:09:26

    Figlie di una nuova era è il primo volume di una saga che promette una continuazione. Quattro storie, quattro donne, quattro caratteri diversi, che convergono in un'unica storia a sfondo bellico. Hanny, Khate, Ida e Lina ci fanno entrare nelle loro vite, tra lavoro, diritti, idee politiche e famiglia percorrendo i decenni segnati dalle due guerre mondiali. Aspettiamo il sequel!

  • User Icon

    C. D.

    10/12/2018 12:31:20

    Primo volume di una trilogia che si lascia leggere ma nulla di più, puro intrattenimento a sfondo storico.

  • User Icon

    maria

    07/12/2018 10:04:44

    probabilmente non attenderò i seguiti con impazienza...

  • User Icon

    Micaela

    03/12/2018 15:59:46

    Come posso spiegare bene la totale assenza di emozioni e sensazioni che questo libro mi ha lasciato?. Non parlo della scrittura, tecnicamente ineccepibile, né della storia, seppure sia piuttosto banale e simile a molte altre già scritte su eventi accaduti nel pre e post nazismo. Parlo proprio della freddezza della scrittura, non so come esprimerlo bene...mi sembrava di leggere un elenco ben scritto e ben sviluppato, ma privo di calore, di anima, di vera empatia per e con i personaggi. Peccato, ma non credo che dedicherò altro tempo a questa trilogia.

Vedi tutte le 24 recensioni cliente
| Vedi di più >
Note legali