Categorie

Lisa See

Traduttore: F. Oddera
Editore: TEA
Collana: Teadue
Edizione: 3
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
Pagine: 336 p., Brossura
  • EAN: 9788850216482
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Isa

    23/10/2015 16.40.04

    ....Le tracciavo sulla pancia caratteri di nu-shu. Il letto e' illuminato dal chiaro di luna." Cos'ho scritto?" le domandavo. "Dimmi quali ideogrammi hai rico nosciuto." E cosi' io le recitavo la poesia, guardando le lacrime che le gorgavano dagli occhi, le scorrevano lungo le tempie e si perdevano nelle orecchi...

  • User Icon

    Stefi

    22/07/2015 12.48.03

    Ho trovato questo libro molto bello, ed elegante e delicato, come se fosse narrato tutto in punta di piedi: mi ha trasmesso le caratteristiche della protagonista. Mi sentivo di aver lasciato la protagonista "da sola", quando smettevo di leggere, non vedevo l'ora di proseguire. Ho letto questo libro perchè mi è stato consigliato, dopo aver letto "Memorie di una Geisha"; a chi ha la mia stessa esigenza dico che il libro è bello, ma non arriva alla meraviglia del romanzo di Golden.

  • User Icon

    Silvia

    14/01/2015 11.03.04

    Bello, con uno spaccato di storia femminile.

  • User Icon

    laguby

    01/09/2014 09.35.18

    Una vedova ottuagenaria seduta in silenzio -" come impongono le tradizioni" - senza più interessi per quanto le accade intorno, decide finalmente di rivelare ciò che fino a quel momento non aveva potuto dire? Giglio Bianco comincia così a raccontare la sua lunga vita, determinata da quel pressante desiderio d'amore ("l'anelito ingiustificato", lo chiama lei) che l'ha resa obbediente per compiacere, ,determinata per necessità, finanche invidiosa e spietata. Ma nel rimpianto della vecchiaia, ella non può che dir la verità sulla "sua" Fiore di Neve e sull'amicizia profonda, tenera, strettissima che le ha legate per tanti anni. Strumento e simbolo di quel rapporto è il ventaglio che Giglio Bianco ancora conserva e che porta impressi i segni preziosi della nu shu, la scrittura segreta inventata dalle donne di quella sperduta regione del sud e ad esse esclusivamente riservata, per mandarsi disegni beneauguranti e messaggio d'affetto. Con questo bellissimo romanzo, Lisa See ci racconta la Cina del XIX secolo, che all'universo femminile di mogli e di figlie assegnava un microcosmo fatto di ricamo, tessitura, cucina e famiglia del marito, vissuto quasi esclusivamente all'interno della "stanza delle donne". A questo isolamento pressoché totale, ventagli segreti e fazzoletti ricamati nei segni della nu shu davano finalmente voce.

  • User Icon

    Clara

    27/06/2014 21.57.41

    Il libro inizia molto bene, ho trovato bellissime le parti sulla descrizione della fasciatura dei piedi e sulla descrizione dell'amicizia fra le due ragazzine. Più avanti però il libro perde di interesse, la storia diventa un po' banale, e per me non molto conivolgente. Nel complesso credo che valga la pena leggere il libro come documento della società cinese di qualche anno fa; come romanzo però non è il massimo.

  • User Icon

    sweetbetbet

    28/08/2013 09.02.17

    mi aspettavo qualcosa di diverso,comunque un bel romanzo anche se a tratti l ho trovato un pò pesante tant'è che ho tralasciato alcune pagine. ho apprezzato molto la descrizione del ruolo della donna all'interno della famiglia e della società,a volte mi ha fatto persino ribrezzo pensare a come si possa vivere confinate in una stanza e accettarlo passivamente perchè tanto si sa che non c è altra scelta. bella la descrizione della fasciatura dei piedi e il coraggio con cui le bimbe affrontavano il percorso . la storia d'amicizia poi con Fiore di Neve è qualcosa di unico,un concetto cosi profondo che prescinde da tutto. anche questo romanzo lascia la bocca amara,ma le scelte sbagliate fanno parte della vita ed il romanzo è stato realistico.

  • User Icon

    annalisa

    15/07/2013 14.20.52

    bellissimo. uno spaccato di storia cinese interessantissimo e reale...un libro che fa riflettere...consigliatissimo

  • User Icon

    Silvia

    13/07/2013 19.00.34

    bellissimo libro!!!lo stile narrativo ti porta per davvero in questo mondo lontano descritto dalla scrittrice...delicato e appassionante!

  • User Icon

    Federica Cafasso

    08/04/2013 14.52.05

    Una storia meravigliosa scritta in maniera sublime! Ora che l'ho finito sento davvero la mancanza di Giglio bianco e la sua "vecchia sè stessa" Fiore di neve. Un'amicizia profonda,ed alla fine interrotta solo per uno stupido malinteso dettato dalla gelosia e forse dal troppo amore.La vita delle donne cinesi nel 1800 raccontata con sapienza e poesia. E' una storia che non dimenticherò. Consigliatissimo!!!

  • User Icon

    dani70

    27/02/2013 19.35.44

    Leggendo questo romanzo ci si ritrova immersi in un altro mondo, ed è bellissimo ed emozionante immaginare questa vecchiettina che ricorda con dolore e rimpianto la sua laotong, l'amica del cuore, la loro vita, la loro amicizia.

  • User Icon

    vania

    05/11/2011 10.14.16

    un bel libro che racconta la condizione della donna cinese, la sua sottomissione prima alla madre,poi al marito e alla suocera,una donna che deve accettare imposizioni terribilmente dolorose come la fasciatura dei piedi, ma pieno di profondi sentimenti, di altruismo e di pieta' per gli altri. Scritto bene, mai noioso, anche nelle descrizioni della vita di ogni giorno, ben caratterizzati i personaggi, bellissimo il rapporto tra' le vecchie se stesse' . un libro che non si dimentica , come succede spesso con tanti ' capolavori' spinti soprattutto dalla pubblicita' e dalle case editrici

  • User Icon

    donatella

    20/09/2011 16.21.53

    Bellissimo..una storia tenera e commovente sull amicizia femminile e sulla condizione delle donne e bambine nella Cina imperiale. Consigliato.

  • User Icon

    FRANCESCA

    13/09/2011 12.19.46

    Storia decisamente intensa, molto bella, anche se mi aspettavo di meglio. Mi è venuto spontaneo un paragone con Memoria di una Geisha: decisamente Memorie di una Geisha è superiore.

  • User Icon

    marelu

    06/09/2011 14.08.45

    ho trovato questo libro delicato come i petali del giglio e terribile come le sofferenze delle bambine con i piedi fasciati. Una grande storia d'amicizia descritta con sensibilità non comune.

  • User Icon

    -Timon-

    05/09/2011 20.28.55

    Stupendo. Anche se sono passati alcuni mesi da quando l'ho letto, mi emoziono ancora ripensando a questa incantevole storia. Leggetelo e non ve ne pentirete...

  • User Icon

    Romolo Ricapito

    29/08/2011 17.59.08

    Ho trovato questo romanzo un capolavoro, decidendo di acquistarlo in questa edizione (quella economica) trovandola disponibile in libreria. E' simile a Memorie di una geisha come genere, ma differente negli argomenti. Non è privo di ironia, ma attravesro di esso scopriamo come nella Cina imperiale la condizione della donna fosse di totale sottomissione al marito, alla suocera e alle regole come l'atroce legatura di piedi. Tutto era regolato da leggi non scritte, millenarie, che avevano come scopo il relegare la donna in casa a produrre figli e avere una parvenza di rispettabilità, osservando usanze e temi che a noi sembrano arcaici ma che raccontati sembrano di fatto affasciinanti. Splendido il film , ma ancora più bello il romanzo, che si succede pagina dopo pagina appassionando fino alla fine.

  • User Icon

    sara

    27/07/2011 10.12.02

    bel libro.. affatto noioso ti descrive alla perfezione la condizione della donna cinese del XIX secolo.. non particolarmente emozionante ma affascinante, crudo e pieno di speranze.. un'amicizia che va oltre l'immaginabile come solo un rapporto tra laotong può essere... da leggere!

  • User Icon

    Sara

    19/07/2011 12.57.47

    Un libro magnifico, che ti trasporta nella lettura portandoti indietro di 150 anni! da leggere assolutamente!

  • User Icon

    betty

    25/05/2011 11.17.08

    Un libro molto bello, non c'è che dire....solo che avendone sentito parlare troppo mi aspettavo qualcosa di più coinvolgente!!! ad ogni modo da consigliare!!

  • User Icon

    ALESSANDRA

    19/05/2011 11.38.16

    Un libro bellissimo, il ritratto di due donne tracciato benissimo. Ora che ho terminato la lettura, mi rimane il sapore agrodolce di questa amicizia, un sentimento che spinge a dire o fare cose non sempre opportune, non sempre giuste e che non sempre fanno piacere agli altri.Due donne costrette a vivere chiuse nel loro mondo che non sempre hanno la capicità di capire quello delle altre. Lo consigli a tutti per conoscere una straordinaria e crudele cultura lontana chilometri e anni da noi.

Vedi tutte le 26 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione