I fiumi di porpora

Les rivières pourpres

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Les rivières pourpres
Paese: Francia
Anno: 2000
Supporto: DVD

64° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Giallo e thriller

Salvato in 5 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 6,51 €)

Pluridecorato agente di polizia si sta occupando dell'omicidio di un giovane in una città universitaria sulle Alpi. Contemporaneamente un impetuoso poliziotto indaga sulla profanazione della tomba di una bambina.
3,59
di 5
Totale 22
5
3
4
10
3
7
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Raffaella

    04/04/2019 07:35:41

    Intricato giallo francese, venato da un sottile umorismo che alleggerisce il clima fin troppo cupo e drammatico. Un misterioso omicidio, caratterizzato da particolare ferocia e da un macabro rituale, appare legato alla profanazione della tomba di una bambina morta anni prima in circostanze drammatiche. I due poliziotti che indagano separatamente sui due reati uniranno le forze e arriveranno a scoprire l’incredibile soluzione del mistero. Peccato solo che un film originale e interessante per la trama tesa e ben costruita, si concluda un po’ troppo frettolosamente, lasciando allo spettatore il compito di collegare i fili e rispondere a tutte le domande. Un’accurata spiegazione finale, in stile Agatha Christie, sarebbe stata utile, ma non è consuetudine dei noir francesi. Entrambi i protagonisti perfettamente in parte e più simpatici del solito.

  • User Icon

    Federico

    11/03/2019 09:21:38

    Il talentuoso Mattew Kassovitz firma, dopo il tanto decantato ‘L’Odio’, questo thriller ‘made in Europe’ nel 2000 sceneggiandolo assieme a Jean-Christophe Grangè (autore dell’omonimo libro da cui il film è tratto) ed avvalendosi di un cast di discreto valore specie per la presenza di Jean Reno, Dominique Sanda e Vincent Cassel. Jean Reno tiene molto bene nella parte dell’esperto detective e la storia parte con il giusto mix di mistero/sangue/macabro che fa di modo che la tensione sia subito alta. Tutto sommato note piuttosto inusuali per un film del genere NON americano (ed in particolare europeo). Mano a mano che la pellicola scorre, purtroppo, affiorano sempre più le manchevolezze ed ingenuità della sceneggiatura che impone sempre più comportamenti ed atteggiamenti (nonché gesti e decisioni prese) ai protagonisti che diventano sempre più inverosimili o, comunque, ‘tirati’ al creare collegamenti forzati al fine del ‘funzionamento’della storia narrata.

  • User Icon

    Katia

    21/09/2018 19:32:35

    Bellissimo film con un finale un po' così e così, nonostante questo lo rivedo più che volentieri. Jean Reno adatto a questo tipo di film

  • User Icon

    Euge

    23/08/2016 12:03:48

    visto dieci anni fa, mi ha emozionato molto. rivisto dopo aver letto il libro, mi è sembrato un thriller normale. Film gestito in modo sbrigativo, omette diverse parti del libro che permettono di capire meglio la storia, ma più bello il finale del film, che del libro.

  • User Icon

    MASSI74

    10/01/2009 15:05:00

    Non avendo letto il libro parlo solo del film..ben girato,ben interpretato e ambientato in luoghi davvero belli.Sempre coinvolgente con la sola parte finale dove perde qualche colpo..Consigliato.

  • User Icon

    Giovanni

    13/01/2008 09:19:27

    Ho dato 4 soprattutto per la bravura degli attori e per le ambientazioni che sono molto belle. La storia è difficile da capire, ma il modo con cui i due casi, apparentemente lontani anni luce, si incontrano e diventano un'unico caso è fantastico e Kassovitz è riuscito a non rendere per nulla banale questo avvenimento. Da vedere.

  • User Icon

    Il Rubens

    28/12/2005 11:20:57

    Una visione del film subito dopo aver letto il libro non è consigliata, per ovvie ragioni: quasi mai i lungometraggi riescono a racchiudere le emozioni contenute nelle pagine di un libro (e il nostro caso non fa eccezione), in più anche il finale potrebbe lasciare allibiti… Però ad una seconda e più distaccata visione si può cogliere l’essenza del film per quello che è, un buon thriller, niente di più e niente di meno. Peccato che il cuore della vicenda sia stato solo frettolosamente analizzato, in tal modo lo spettatore non riesce ad approfondire la tematica alla causa della catena di omicidi: mens sana in corpore sano, ma evidentemente gli scambi non sono stati sistematici, altrimenti il principio viene a cadere. Da ultimo, notate i bizzarri cambiamenti climatici che intercorrono in pochi giorni in quel di Guernon e quanto corta sia la notte sulla funivia...

  • User Icon

    matt

    30/10/2005 23:01:16

    Mi aspettavo un bel film...invece sono rimasto molto deluso.Brutto,lento,privo di colpi di scena.A qualche persona potrà essere piaciuto...a me proprio no!!

  • User Icon

    mike

    03/09/2005 11:10:48

    due grandi protagonisti nel risolvere due casi che si intrecciano a vicenda. Bel film, bella trama, e bella atmosfera.Solo ke x capirlo bene bisogna vederlo+ di una volta!!

  • User Icon

    LOUEN

    12/03/2005 04:21:51

    un triller appassionante.. bella la storia e i vari colpi di scena uno di quei pochi film francesi degni di nota....un vero peccato il finale rovina letteralmente tutto il film..

  • User Icon

    felipão

    25/02/2005 14:43:44

    Ho avuto il buon gusto di leggere prima il libro e poi di vedere il film (e ho fatto bene) E' comunque un buon giallo,ricco di colpi di scena.. Sicuramente meglio del 2 che sfiora il ridicolo

  • User Icon

    Valentina

    08/02/2005 02:42:33

    Film carino fino alla fine.. Momento in cui crolla inesorabilmente.. Ho ancora problemi ad inserire il senso del finale all'interno della storia. Insomma, non ha proprio senso!!! Però fino alla fine è guardicchiabile.. Insomma, non è un filmone però è un modo come un altro per passare il tempo.

  • User Icon

    Massimo

    21/01/2005 19:44:10

    Gran film. Davvero. Peccato che dopo averlo visto una volta lo getterete nel rusco, a causa di un finale inguardabile. Come rovinare uno splendido thriller in 5 minuti.

  • User Icon

    Stefano

    02/09/2004 22:29:13

    Capolavoro, niente da aggiungere.

  • User Icon

    Alfredo

    29/04/2004 09:10:08

    Film molto bello ed entusiasante proprio come piace a me... Però sembra un film un pò satanico ......ma tutto sommato è un buon film!! Complimenti agli attori che hanno saputo interpetrare al meglio li film!!! Un saluto Alfredo!!!

  • User Icon

    Lycos

    19/04/2004 20:33:33

    Bel film,inizio molto accativante.... peccato la fine al di sotto delle aspettative ...bravissimi i 2 protagonisti...

  • User Icon

    maurizio

    14/04/2004 21:22:57

    Buona l'idea e l'ambientazione. Ben inseriti Reno e Cassel. Si perde nel finale

  • User Icon

    Carlo

    09/04/2004 13:55:08

    Bel film, forse si poteva evitare quell'insistere sulle scene di sangue, finale un po' sottotono rispetto al dipanarsi della trama, comunque bravissimi i 2 protagonisti.

  • User Icon

    Emanuele

    04/10/2003 10:56:22

    Mah che dire....grandissimo Jean Reno, come attore, ennesimo ottimo film! ottima la storia ottime le interpretrazioni bellissimo il doppiaggio e le ambientazioni!

  • User Icon

    monica

    09/02/2002 18:49:09

    Mi e' piaciuto tantissimo, sicuramente da vedere.

Vedi tutte le 22 recensioni cliente
  • Produzione: Filmauro, 2008
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 105 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Digital Surround)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers; dietro le quinte (making of); interviste; video musicale
  • Mathieu Kassovitz Cover

    Regista, sceneggiatore e attore francese. Segnalatosi giovanissimo con i cortometraggi Fierrot le pou (1990) e Cauchemar blanc (Incubo bianco, 1991), e con il lungometraggio d’esordio, Métisse (1993), commedia brillante che si distingue per l’uso vibrante della mdp, conserva lo stile ruvido e la scelta per la fotografia in b/n in L’odio (1994), che lo consacra a livello internazionale con una storia di amicizia e di violenza nel degrado delle periferie parigine. Passa poi al film di genere con la gangster story Assassin(s) (1997), la cui estrema violenza di immagini e contenuti gli provoca problemi con la censura e la distribuzione in molti paesi. Noir e thriller sono invece gli elementi di I fiumi di porpora (2000, dal romanzo di J.-C. Grangé), storia di un serial-killer sullo sfondo di un... Approfondisci
  • Jean Reno Cover

    Nome d'arte di Juan Moreno y Herrera Jiménez. Attore francese di origine spagnola. Interprete dall'aspetto rude ma dalle sottili sfumature ironiche, esordisce nel 1978 in L'hypothèse du tableau volé (L'ipotesi del quadro rubato) di R. Ruiz mentre nel 1982 il regista L. Besson gli offre una parte nel suo film d'esordio Le dernier combat. Con Besson recita ancora in Subway (1985), Le grand bleu (1988), Nikita (1990) e, con un ruolo scritto per lui, nel drammatico Leon (1994) in cui è uno spietato killer solitario che grazie a una bambina impara il valore della vita. Proprio il grande successo di Leon spinge R. verso il cinema d'azione hollywoodiano: è in Mission: Impossible (1996) di B. De Palma, Godzilla (1998) di R. Emmerich, Ronin (1998) di J. Frankenheimer e Rollerball (2002) di J. McTiernan.... Approfondisci
  • Vincent Cassel Cover

    Nome d'arte di V. Crochon, attore francese. Figlio di Jean-Pierre C., dopo esperienze teatrali e televisive esordisce sul grande schermo nel 1988 con un ruolo di sfondo nella commedia Les cigognes n’en font qu’à leur tête (Le cicogne fanno di testa loro) di D. Kaminka, ma il grande successo arriva anni dopo come protagonista di L’odio (1995), cupo racconto sulla degradata periferia metropolitana francese di M. Kassovitz. Attore dal viso segnato e dallo sguardo freddo e magnetico, negli anni seguenti interpreta con un certo eclettismo film commerciali, spesso accanto all’attrice italiana M. Bellucci (Irréversible, 2002), fino al kolossal Giovanna d’Arco (1999) di L.?Besson e al successo del giallo psicologico I fiumi di porpora (2000) di M. Kassovitz, con J. Reno. Il suo ruolo più intenso e... Approfondisci
  • 1.

    Léon

    Filmauro
    € 9,99
  • 2.

    Ronin

    20th Century Fox Home Entertainment
    € 6,99
  • 3.

    Ronin

    20th Century Fox Home Entertainment
    € 7,91
Note legali