I fondamenti della democrazia. Forza, debolezza, limiti

Raimon Panikkar

Traduttore: M. Baccianini
Editore: Edizioni Lavoro
Collana: I grandi piccoli
Anno edizione: 2000
In commercio dal: 1 aprile 2000
Pagine: 58 p.
  • EAN: 9788879109116
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 6,59

€ 7,75

Risparmi € 1,16 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

La verità non sta nell'opinione della maggioranza, né il bene comune è il risultato di un voto. Democrazia non è la somma dei voti individuali di una massa. I partiti politici, dalla Grecia classica fino a Rousseau, erano visti come parte di un tutto, parti di un discorso che non si poteva dire concluso finché non fosse stato raggiunto il con-senso, da intendersi come senso condiviso. Non c'è «potere del popolo» finché il popolo non sia d'accordo, cioè unanime di cuore. Questo è il «mito» di cui parla il libro. Questa la fede che dà forza alla democrazia: la fede che gli uomini si possano mettere d'accordo superando i loro egoismi.