Francesco Cilea. Adriana Lecouvreur di Lorenzo Mariani - DVD

Francesco Cilea. Adriana Lecouvreur

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium

€ 23,90

Punti Premium: 24

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: Arthaus Musik, 2010
  • Distribuzione: Videodelta
  • Durata: 151 min
  • Lingua audio: PCM Stereo, Dolby Digital 5.1 - Italiano
  • Lingua sottotitoli: Francese; Giapponese; Inglese; Italiano; Spagnolo; Tedesco
  • Formato Schermo: 16:9
  • Area0
  • Francesco Cilea Cover

    Compositore. Compì gli studi musicali al conservatorio di Napoli, dove studiò pianoforte con B. Cesi e composizione con P. Serrao. Dopo i primi lavori, Gina (1889) e Tilda (1892), l'uno legato ancora agli schemi scolastici, l'altro direttamente influenzato dalla Cavalleria rusticana di Mascagni, C. rivelò pienamente la sua personalità con L'Arlesiana (1897) e Adriana Lecouvreur (1902), le sue due opere più famose, alle quali seguì, nel 1907, Gloria. Svolse attività didattica presso i conservatori di Firenze (1896-1904), Palermo (1903-16) e Napoli, che diresse dal 1916 al '35. Pur appartenendo storicamente alla scuola verista, C. si distingue per una più raccolta liricità e per le sfumature elegiache che, assieme a un'accurata elaborazione musicale e strumentale, lo avvicinano in qualche modo... Approfondisci
  • Renato Palumbo Cover

    Nato a Montebelluna, Renato Palumbo ha calcato per la prima volta il podio all''età di appena 16 anni e poco dopo ha iniziato una intensa carriera concertistica, che lo ha visto mettersi in grande evidenza soprattutto nel repertorio verdiano e pucciniano. Approfondisci
Note legali