Frankenstein di Mary Shelley

(Mary Shelley's Frankenstein)

Titolo originale: Mary Shelley's Frankenstein
Paese: Stati Uniti
Anno: 1994
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni

83° nella classifica Bestseller di IBS Film - Horror

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,43

€ 7,99

Risparmi € 0,56 (7%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Andrea

    14/07/2017 12:01:05

    Pessima realizzazione: inguardabile

  • User Icon

    Fabio T.

    19/06/2008 16:32:43

    Coinvolgente e affascinante Dopo il successo del 'Dracula di Bram Stoker' (1992) magistralmente diretto da Francis Ford Coppola, sembrava necessario ripetere proponendo l'altra grande opera letteraria neogotica nata nell'amena villa Diodati (presso Ginevra) dalla penna di Mary Shelley, assieme a 'Il vampiro' di John W. Polidori, in quel funesto giugno 1816. Affidata la regia a un competente Kenneth Branagh (che interpreta un convincente Victor Frankenstein), affiancato da tecnici esperti e attori bravissimi (lodevoli Robert De Niro e Ian Holm), il risultato finale è senza mezzi termini cinema di altissima qualità (3 nomination all'Oscar 1994 come miglior trucco) dove ogni aspetto è curato fin nei minimi particolari, dalla sceneggiatura agile e coinvolgente alla fotografia suggestiva, dall'epicità delle musiche al fascino delle ambientazioni. La storia, abbastanza fedele all'opera di Shelley, ne muta principalmente gli elementi violenti e brutali che la scrittrice aveva cercato di non esasperare, ma che invece nel film divengono più espliciti e paurosi, offrendo momenti di terrore puro specie in alcune agghiaccianti scene finali. Numerosi gli spunti tematici, dal rifiuto della morte all'implacabile 'folle folla' (come qualcuno l'ha definita), dal cieco superomismo all'impietosa vendetta, dalla bioetica all'alienazione. Tutto insomma gioca a favore di un'opera nel complesso travolgente e struggente nel suo tragico evolversi. Attori di prim'ordine poi contribuiscono all'efficace resa di un film squisitamente neoromantico in cui Eros e Tanatos primeggiano su tutto fino alla distruzione e all'autodistruzione, concludendo in un definitivo catarsi fisico-emotivo suggellato dai ghiacci del nord dove l'intera storia si apre e si chiude. 'E ora dove andiamo, signore?' - chiede uno dei personaggi al suo capitano esploratore alla fine di tutto - 'A casa.'

  • User Icon

    Luca Ballati

    09/10/2007 19:43:16

    Guardatevi quelli di Whale con Karloff (Il vero Frankenstein) e quello di Corman, anche quello di Fisher, il suo penultimo film

  • User Icon

    pierfrancesco

    16/03/2007 00:41:14

    soggetto fatto e rifatto in un tutte le salse, ma il mostro partorito da mary shelley ha ancora il suo fascino, e così la pellicola risulta molto avvincente e veramente ben fatta.

  • User Icon

    Sikanda

    29/05/2006 15:48:59

    Bellissimo, stupendo, eccezionale! Un film mozzafiato!!!!!!! Per non parlare degli attori poi.....................:D!!!!!!!

  • User Icon

    salvatore

    22/05/2006 11:45:41

    bellissimo! un film molto bello

  • User Icon

    Gianni

    22/02/2005 15:32:04

    E' uno dei miei film preferiti!! Per me è un capolavoro!

  • User Icon

    Alex

    30/12/2003 14:09:16

    Un De Niro che mi finisce a fare la creatura di Frankenstein non si può vedere; Branagh è bravo ma troppo artefatto, è finto e si vede in ogni sua inquadratura, si sente in ogni battuta. Una recitazione la sua troppo pomposa che lo porta solo a farsi detestare in ogni fotogramma in cui appare. Ed è un vero peccato perchè il fim (ripreso pari pari dal libro come dall'idea di Coppola per Dracula) sarebbe veramente bello, toccante, da diventare un cult, un mito come il predecessore Freinkenstein con Boris Karloff del 1931, il primo film realizzato sul tema. Peccato davvero che Branagh abbia voluto fare "troppo".

  • User Icon

    Russell

    26/05/2003 19:05:35

    Quello che Branagh si era prefisso è evidente fin dalle battute iniziali:realizzare un film in grado di raccogliere l'eredità dei grandi horror classici del passato (e magari recitare un ruolo da protagonista agli Oscar).Purtroppo non gli è riuscito quello che solo 2 anni prima era riuscito a Coppola.Del tutto incomprensibile l'idea di imprigionare De Niro dietro al comunque terrificante make up.Branagh è innamoratissimo di se stesso e lo spettatore non può non accorgersene.Peccato xchè gli ingradeenti x un capolavoro c'erano tutti.

  • User Icon

    Manuel Tartaglia

    24/09/2002 18:21:22

    Un mix di terrore e colpi di scena...Una perfetta pellicola che riporta in vita un mito.E'un horror forte, ma allo stesso tempo ricco di fascino e di originalità come pochi fin'ora.

  • User Icon

    Enzo

    11/07/2002 15:43:19

    Ottima regia, ottima storia e come non dire grandissimo De Niro.

  • User Icon

    Tiziano

    05/02/2002 17:28:55

    Accolto negativamente da critica e pubblico, é proprio uno di quei casi in cui un film si rivela completamente diverso da ciò che uno aveva immaginato: sangue, paura, scene splatter vi sono totalmente assenti. Questo è un film romantico, gotico, raffinato e scioccante per la violenza dei concetti che propone, colossale nella forma e teatrale nell'impianto. Forse il capolavoro di Branagh, che mai più come qui è riuscito a portare la sua idea di teatro cinematografico ad altissimi livelli.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Columbia TriStar Home Entertainment, 2013
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 123 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Spagnolo; Inglese; Portoghese; Greco
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers