Traduttore: L. Terreni
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2002
In commercio dal: 10 maggio 2002
Pagine: 253 p.
  • EAN: 9788811662051
Usato su Libraccio.it - € 7,56

€ 7,56

€ 14,00

8 punti Premium

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 
 

Sette storie di fughe dall'amore sono il pretesto che Bernhard Schlink autore dell'acclamato romanzo A voce alta (Garzanti 1995) utilizza per raccontare come la vita di sette uomini cambi a ridosso degli eventi che hanno caratterizzato gli ultimi cinquant'anni di storia tedesca in uno spaccato che va dalla corruzione della classe dirigente in Germania durante la seconda guerra mondiale agli intrecci di spionaggio pregiudizi e ambigue amicizie negli anni prima e dopo la caduta del Muro fino ai giorni nostri. Schlink classe 1944 di professione magistrato oltreché scrittore costruisce prevedibili personaggi quasi sempre suoi coetanei e contemporanei uomini della borghesia medio-alta alle prese con una insostenibile e banale quotidianità fatta a tratti di noia spesso minacciata dagli inquietanti spettri del passato tedesco nazista e antisemita. I protagonisti delle sette storie fuggono sì dall'amore per le loro donne per i loro figli o per i loro padri ma si trovano in realtà sempre a fare i conti con la propria esistenza stravolta dall'improvvisa scoperta della doppia vita di una moglie ormai defunta (L'altro) o dal tradimento morale di un padre che ha barattato la vita di ebrei per il proprio benessere economico (La giovane con la lucertola). L'autore che frappone tra sé e i racconti un'apparentemente distaccata narrazione in terza persona tradisce tuttavia simpatia e complicità verso quasi tutti i suoi personaggi le cui crisi si risolvono appunto in fughe che spesso più che di una consapevole e codarda rinuncia assumono i connotati di una coraggiosa scelta verso il cambiamento.
Manuela Poggi