Categorie

Luca L. Ceriani

Editore: Marietti
Collana: L'eco
Anno edizione: 2005
Pagine: 352 p. , Brossura
  • EAN: 9788821163982

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Speranza Rubio

    29/11/2005 15.53.21

    Sono una studentessa spagnola di pedagogia qui in Italia per un master, mi é capitato di leggere per caso questo libro e a parte delle difficoltà di lingua lo ho incontrato molto molto interessante, spero che sarà tradotto presto in spagnolo

  • User Icon

    Ignazio

    25/11/2005 23.47.58

    Bello, è un libro che meriterebbe una maggiore promozione. Mi ha favorevolemente impressionato il fatto che l'autore non ceda alla tentazione, facile con argomenti come questi, di tematizzare questioni non trattabili se non attraverso luoghi comuni, tipo "l'amore" per i figli.

  • User Icon

    Eugenio

    04/10/2005 16.42.04

    Era ora che qualcuno desse idee ben pensate e suggerimenti concreti. Anche se non condivido del tutto gli assunti di partenza, il libro mi sembra frutto di una riflessione approfondita e di un'esperienza solida.

  • User Icon

    Luca

    30/09/2005 18.30.02

    Il libro mi è piaciuto, sopratutto per la parte che descrive le esperienze di affronto del disagio, di coinvolgimento dei genitori, di intervento nell'ambito dell'affettività e della difficoltà di lettura e scrittura. Penso che un testo così articolato sia di certo utile agli insegnanti e pure ai genitori.

  • User Icon

    Elena Signorini

    19/09/2005 15.06.32

    Io ho letto il libro da curiosa neolaureata in psicologia e anche a me hanno insospettito le citazioni di Ratzinger che condanna il relativismo. Sono infatti del tutto convinta che il relativismo etico, oltre che un dato di fatto incontrovertibile, sia per la società un valore e non un disvalore (e con questo si capirà quanto poco mi piacciano personaggiucoli alla Marcello Pera...). Mi sembra però che Ceriani si mantenga su un piano sostanzialmente laico; cioè, non invoca una scuola confessionale come panacea di tutti i mali ma semplicemente raccomanda che il collegio docenti non sia spaccato sullo stile e sull'indirizzo pedagogico. E che i genitori, nel rispetto dell'autonomia dell'insegnante, possano dire la loro su ciò che la scuola insegna ai loro figli. Il che mi sembra tutto sommato ragionevole...

  • User Icon

    Claudio

    19/09/2005 10.08.14

    L'ho letto da genitore: utile per conoscere il mondo della scuola al di là di ciò che si vede da "utente", interessante la prospettiva di rapporto che indica tra insegnanti e genitori. Ottimo regalo per le maestre ...

  • User Icon

    Matteo Bianchi

    19/09/2005 01.00.23

    Non ho letto ancora la parte con i casi di studio, ma la parte iniziale del libro non mi ha convinto: come si fa a difendere un orrore come la riforma Moratti?? Vedo poi citati in nota Papa Ratzinger e le sue invettive contro il relativismo... la cosa mi puzza, se il modello ideale di scuola è la scuola confessionale cattolica sarebbe più onesto dirlo esplicitamente!

  • User Icon

    Natale Parmesani

    11/09/2005 11.46.42

    Un libro molto interessante. Il titolo non fa giustizia al contenuto, che è indirizzato non solo ai genitori ma anche agli insegnanti. A mio modesto parere, è anzi soprattutto a quest'ultimi che andrebbe consigliata la lettura del libro.

  • User Icon

    Nadia Santoro

    02/09/2005 15.47.16

    Credo che sia l'unico testo in circolazione che al giorno d'oggi difenda la riforma Moratti! Mah... Nel complesso non male.

  • User Icon

    Marina Folli

    02/09/2005 15.43.15

    Be', forse non condivido con gli altri lettori tanto entusiasmo... E' pur sempre un saggio specialistico e quindi come lettura estiva è forse meglio un buon giallo. :-) Ma trovo anch'io che si tratti di un libro molto interessante, pieno di ottimi spunti anche se un po' troppo lungo (però si può leggere a pezzi, questo è il vantaggio). Mi piace l'idea, difesa dall'autore, che le famiglie possano e debbano ritagliarsi un ruolo più attivo nella scuola.

  • User Icon

    Alex Javarini

    02/09/2005 02.01.42

    Bello! Avrei voluto scriverlo io un libro così...

  • User Icon

    Giovanna Ferrari

    31/08/2005 01.53.33

    Mi spaventava la lunghezza, invece si è rivelata una lettura davvero piacevole. Il libro è molto interessante e dunque anche molto scorrevole. Non sono d'accordo su tutto ciò che dice l'autore, ma mi piace molto l'impostazione di fondo: non si tratta dell'ennesimo manuale per insegnare a noi genitori come trattare in nostri figli, ma di un saggio che esorta gli adulti (genitori e insegnanti) a recuperare un ruolo e un'autorevolezza ormai perduti o trascurati.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione