Giacomo Puccini. Tosca di Sylvano Bussotti - DVD

Giacomo Puccini. Tosca

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1984
Supporto: DVD

€ 21,30

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Opera registrata nel 1984 all'Arena di Verona.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Produzione: Warner Music, 2016
  • Distribuzione: Warner Music
  • Durata: 120 min
  • Lingua audio: (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 4:3
  • Area2
  • Sylvano Bussotti Cover

    Compositore. Esponente fra i più originali della nuova musica italiana, svolge un'intensa attività anche come regista e scenografo, ed episodicamente come pianista. Centrale nella poetica di B. è l'autobiografismo, la trascrizione musicale dell'esperienza vissuta, evocata in denso gioco allusivo. Tra i lavori più rappresentativi nella prima fase della sua attività sono il ciclo Pièces de chair II per pianoforte, due voci e strumenti (1958-60) e Phrase à trois per trio d'archi (1960); in anni successivi, accanto alla rinuncia ad alcune singolari ma isolate esperienze di notazione grafica (come negli ermetici Sette fogli, 1959, per vari organici), si fa più evidente il recupero di gesti del passato, quasi il riaffiorare, in densità magmatiche, di filtrati echi dell'eredità ideale di Mahler e... Approfondisci
  • Giacomo Puccini Cover

    Compositore. Gli esordi. Ultimo di una dinastia di musicisti attiva da cinque generazioni, rimase orfano a sei anni per la morte del padre Michele, già organista e maestro del coro del duomo, nonché direttore dell'Istituto musicale di Lucca. Nonostante le difficoltà finanziarie, la madre Albina Magi poté fargli seguire studi regolari al Ginnasio e all'Istituto musicale, studi che tuttavia il ragazzo affrontò senza troppo entusiasmo. Il suo primo maestro, lo zio Fortunato Magi, succeduto nelle cariche del cognato, lo affidò quindi a Carlo Angeloni (già insegnante di Alfredo Catalani), col quale Giacomo studiò con notevole profitto e scoprì la propria vocazione per il teatro. Nel 1876 si recò a piedi a Pisa per assistere per la prima volta nella sua vita alla rappresentazione di un'opera, l'Aida... Approfondisci
  • Daniel Oren Cover

    Direttore d'orchestra israeliano. Precocissimo, studiò alla Hochschule di Berlino, debuttando a Salisburgo nel 1972 e vincendo nel 1975 il concorso «Karajan». Si dedica con assiduità al repertorio operistico italiano, in particolare a Puccini. Approfondisci
Note legali