Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il giallo della villa abbandonata. Uno strano caso per Astore Rossi - Riccardo Landini - ebook

Il giallo della villa abbandonata. Uno strano caso per Astore Rossi

Riccardo Landini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 318,91 KB
Pagine della versione a stampa: 288 p.
  • EAN: 9788822744579
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 2,99

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Uno strano caso per Astore Rossi

Dall’autore del bestseller Il giallo di via San Giorgio


Astore Rossi, un restauratore, è stato incaricato di fare una valutazione di alcuni mobili antichi nella vecchia villa fatiscente appartenuta a una nobildonna recentemente scomparsa. L’erede, Roberta Arditi, spera di ricavare più denaro possibile, ma Astore si rende conto che i mobili sono di scarsissimo valore e in pessime condizioni. L’unico oggetto che lo colpisce è un quadro, una crocifissione in cui Cristo è ritratto in una postura inconsueta, circondato da strane figure. Decide così di rivolgersi a un esperto, il professor Zeni, il quale è certo che si tratti di una delle pochissime opere di Joseph Balkan, artista tedesco dalla fama oscura, amico di Arnold Böcklin, al quale si attribuivano poteri negromantici tra cui quello di evocare i defunti.Zeni chiede e ottiene di poter portare nel proprio studio il quadro per esaminarlo con più calma. Due giorni dopo, mentre è intento a restaurare un tavolo, Astore riceve una visita inequivocabile. Dunque nasconde davvero un segreto, quel dipinto misterioso?

Perfetto per gli amanti di Camilleri e Manzini

Un quadro misterioso.
Un omicidio inspiegabile.
Quale terribile segreto nasconde il dipinto ritrovato?


«Un bellissimo libro, un classico giallo, con colpi di scena a ripetizione, ti tiene sulla corda e vuoi arrivare alla fine per sentire la spiegazione e chi sia l’assassino. Scritto molto bene, ti appassiona alla trama con la giusta suspense. Da leggere assolutamente.»

«Bel libro. Più di tutto mi sono piaciuti i personaggi. Scritto bene, ti tiene sino all’ultima pagina. Bravo Landini!»

«Si legge d’un fiato, senza riuscire a mollarlo un momento. Uno scrittore che non conoscevo, ma che adesso seguirò da vicino.»



Riccardo Landini

nato in Emilia ma d’origine romagnola, ha alle spalle studi classici e nel cuore una grande passione perPiero Chiara e per il cinema italiano degli anni Settanta. Nel 2009 ha esordito nella narrativa con il romanzoE verrà la morte seconda. Sono seguiti Il primo inganno, Non si ingannano i morti e Ingannando si impara, volumi di una trilogia. Nel 2013 è stato vincitore del premio Giallo Stresa. La Newton Compton ha pubblicato Il giallo di via San Giorgio eIl giallo della villa abbandonata.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,28
di 5
Totale 4
5
0
4
2
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lucia

    22/01/2021 18:26:59

    Appena scoperto l'autore, ho letto d'un fiato il giallo di via San Giorgio, che ho trovato ben scritto, pur con qualche indugio su particolari macabri. Mi sono affezionata al personaggio di Astore Rossi, un uomo ferito dalla vita, che ha un disperato desiderio di fidarsi degli altri. Ho acquistato, perciò, questo secondo romanzo ma devo dire che vi ho trovato qualcosa di "stonato" nella trama, forzata in alcuni punti e piuttosto inverosimile, a meno che non si tratti di una specie di parodia di altri romanzi con ingredienti analoghi. Leggerò comunque altri libri della serie, se ce ne saranno, perché sono ben scritti, caartteristica non scontata in questo periodo e soprattutto perché il personaggio di Astore mi fa una grande tenerezza...

  • User Icon

    Angela

    01/09/2020 13:01:45

    Val la pena di spendere due righe sul personaggio principale del libro nonchè narratore in prima persona. In particolare colpisce l’ingenuità di chi sembra credere a qualunque cosa gli raccontino e non imparare dagli errori commessi anzi perseverare nel cammino con disinvoltura se non fosse per il fatto che ogni tanto qualcuno gli dice in faccia che è un po’ tonto. Insomma un’investigatore mal riuscito da qualunque lato lo si voglia vedere.

  • User Icon

    Alfredo 74

    13/08/2020 18:31:40

    Ho letto il primo libro, il giallo di via San Giorgio e sono rimasto davvero piacevolmente impressionato dal libro. Era un giallo introspettivo, riflessivo a volte un pochino lento ma si faceva tuttavia leggere tutto d'un fiato. Storia semplice ma davvero ben narrata. Insomma un 'giallo da manuale'. Qui invece, a mio avviso lo scrittore purtroppo fa il classico passo falso del libro 'numero due'. La storia parte bene, lascia ben sperare ma poi si trasforma e diventa una spy-story, un poliziesco perdendo ciò che sembrava e che doveva essere, cioè un romanzo giallo. Peccato. Senza rivelare nulla vi dico che nel primo libro i luoghi principali sono due, tutti ben 'sfruttati'; qui invece ci si perde approfondendo poco ed annacquando la storia. Altra pecca, e qui consiglierei l'autore: ha rivelato in questo libro troppo della trama del primo. Semplici cenni sarebbero bastati. Chi ha curiosità di riscoprire il 'giallo di via San Giorgio' si vede svuotati i colpi di scena, soprattutto finali. Peccato. Comunque un buon libro. Spero che il prossimo non si perda 'per strada'. Forza signor Landini!!

  • User Icon

    Brenno

    10/07/2020 13:13:13

    È riuscito ancora a sorprendermi con un gran bel finale. Dopo la splendida trilogia dell'inganno e il giallo di vian san Giorgio, R.Landini si conferma autore di spessore sia per lo stile impeccabile che per le trame che riescono sempre a chiudere il cerchio in maniera perfetta, chapeau. Ho apprezzato anche la scelta (originale per i sui libri) della trama esoterica esperimento ben riuscito.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali
Chiudi