World Radio Day

Giornata mondiale della radio

Il 13 febbraio 1946 veniva fondata la Radio delle Nazioni Unite. Dal 2012, questa data è diventata la Giornata Mondiale della Radio, mezzo intramontabile e fondamentale per la comunicazione, l'intrattenimento, l’accesso all’informazione e la libertà di espressione. 

PICCOLA INTRODUZIONE ALLA RADIO

La radio alle origini ad oggi, qualche parola utile a spiegare perchè dedicarle una giornata mondiale

Frutto di esperimenti e ricerche svoltesi sul finire dell’800, negli anni ’20 del secolo scorso la radio comincia a diffondere contenuti sonori e a configurarsi come mezzo di comunicazione di massa, con un ruolo sempre maggiore nella società nei decenni successivi, conflitto mondiale incluso
_________

È negli anni Cinquanta che la radio si imbatte in una minaccia che poi non si rivelerà tale: la televisione.
_________

Prese piede l’idea che presto della radio non ci sarebbe stata più necessità, ma i venti di cambiamento sociale e di costume che caratterizzarono il periodo ’60-’70 ribadirono l’importanza del mezzo, strumento di dialogo diretto e immediato, nonché di musiche “nuove”.
Il tutto culminò con il proliferare delle radio “libere”, piccole emittenti a livello locale spesso adottate da gruppi giovanili, politici e non, per far sentire la propria voce e la propria musica.
_________

Oggi la radio è il mass-media che raggiunge il più grande numero di persone del mondo ed è riconosciuta come un potente strumento di comunicazione a basso costo, capace di raggiungere comunità remote e persone in difficoltà che possono così contare su una piattaforma per intervenire nel dibattito pubblico, informarsi o chiedere aiuto in caso di necessità.
_________

È attualmente in corso un mutamento nei servizi radiofonici, che stanno assumendo nuove forme tecnologiche, grazie a banda larga,  cellulari e i tablet.  
Il futuro si prospetta ricco di sorprese e di una certezza: della radio non potremo mai fare a meno.

LIBRI SULLA RADIO

Pubblicazioni per approfondire la conoscenza della radio e della sua storia

LE NOSTRE RADIO

Vintage, classiche e digitali