Una giornata particolare

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 73 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 9,00 €)

Durante una visita di Hitler a Roma, una casalinga frustrata incontra un fragile e gentile omosessuale perseguitato dal regime fascista. Dopo la diffidenza iniziale, il loro rapporto si trasforma in affetto e comprensione.
4,83
di 5
Totale 6
5
5
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    isa

    17/05/2020 17:37:08

    Un bellissimo film ambientato in epoca fascista, dove si apprezzano le doti recitative di Marcello e Sophia

  • User Icon

    oloferne

    12/05/2020 09:07:37

    È il giorno della vista di Hitler a Roma. Tutti sono per le strade a rendere omaggio al "grande dittatore". Tutti tranne Antonietta e Gabriele, esclusi dai festeggiamenti perché in fondo esclusi dal regime: lei donna, lui omosessuale. Si ritrovano così, all'interno di un enorme casermone romano, a vivere la loro giornata particolare, a scoprire quell'amore ancor più puro perché nato lontano da prevedibili seduzioni carnali. Un film di perfezione assoluta.

  • User Icon

    Lucilla

    24/09/2019 12:30:04

    Una storia veramente bella. Non viviamo tutti nello stesso modo!

  • User Icon

    Antonio Di Giorgio

    14/08/2019 09:23:34

    Non c'è due senza tre. Confermo le due precedenti recensioni. Nel retro delle copertine dei DVD si leggono spesso fanfaronate ad uso pubblicitario: non questa volta. L'interpretazione di Marcello Mastroianni è veramente un "ricamo". Il film è incomprensibilmente rimasto sullo sfondo sia rispetto ad altre opere di Scola e sia rispetto a più famose interpretazioni dello stesso Mastroianni (diretto da Fellini) e della Loren (diretta da De Sica). È una "particolare" ingiustizia alla quale si può rimediare quasi in "giornata", acquistando (o facendosi prestare!) il DVD.

  • User Icon

    Sonia

    06/03/2019 13:26:16

    Un classico della cinematografia italiana. Immensi Mastroianni e la Loren. Mi è piaciuta tanto pure la sceneggiatura. Ci da il peso di cosa sia stata realmente l’Italia durante il ventennio fascista

  • User Icon

    Monica Vitti

    26/12/2018 08:53:42

    Questo film è una perla. L’interpretazione di Sophia Loren e Marcello Mastroianni è da oscar. La regia di Scola è sempre una garanzia.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente

Suggestivo film storico magistralmente interpretato dalla Loren e Mastroianni

Trama
6 maggio 1938. La Roma fascista è in festa per l'arrivo del Führer in visita al duce. In un edificio popolare Antonietta, una bella donna distrutta dalle gravidanze e dalle fatiche, moglie di un fanatico fascista, conosce (rincorrendo un pappagallo scappato dalla gabbia) il coinquilino Gabriele. È un ex annunciatore della radio, rimosso dall'incarico perché omosessuale. I due fanno amicizia e si confidano i rispettivi problemi. Avranno anche una fugace esperienza amorosa, poi tutto tornerà come prima: lei riprenderà la sua vita di casalinga frustrata, mentre lui sarà inviato al confino.

  • Produzione: Surf Video, 2012
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 105 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: filmografie
  • Ettore Scola Cover

    Ettore Scola è stato un regista cinematografico e sceneggiatore. Studia Giurisprudenza a Roma dove inizia a lavorare come giornalista presso la rivista umoristica «MArc'Aurelio». Le sue prime sceneggiature risalgono alla metà degli anni Cinquanta, quando inizia a collaborare con Age Scarpelli ai film Un americano a Roma (1954), La grande Guerra (1959) e Crimen (1960). Il suo esordio come regista avviene con Se permette parliamo di donne, nel 1964.È in questi anni che assumerà il ruolo di icona del cinema italiano, dirigendo capolavori come C'eravamo tanto amati (1974, con Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Stefano Satta Flores e Stefania Sandrelli, film che lo consacrerà alla fama internazionale), Brutti, sporchi e cattivi (1976),... Approfondisci
  • Sophia Loren Cover

    Nome d'arte di Sofia Villani Scicolone, attrice italiana. Cresciuta nei bassi di Napoli e allevata da una madre dalla bellezza fuori dal comune che, anche se per poco, lavora come sosia di G. Garbo, grazie a una corporatura da dea greca e un volto solare comincia giovanissima a lavorare nei fotoromanzi e a incantare le giurie di Miss Italia. Ben presto passa al cinema in particine di poche pose che già mostrano tuttavia quanto la volitiva ragazza riempia l’inquadratura con la sua straordinaria presenza scenica. Nel 1953 gira Africa sotto i mari di G. Roccardi e adotta quel cognome d’arte, Loren, che ne rende facilmente pronunciabile, quasi musicale l’enunciazione. Lo stesso anno folgora il produttore C. Ponti, destinato a diventare suo pigmalione e fortunato marito. Questi le offre un contratto... Approfondisci
  • Marcello Mastroianni Cover

    "Attore italiano. Si accosta al teatro ancora da studente e nel 1948 è notato da L. Visconti, che lo vuole protagonista dell'allestimento di Un tram chiamato desiderio, da T. Williams, e di diversi ulteriori lavori, preminenti rispetto agli esordi cinematografici cominciati con la piccola parte di un rivoluzionario in I miserabili (1947) di R. Freda. I ruoli immediatamente successivi lo vedono giovanotto seducente e gentile (Una domenica d'agosto, 1950; Le ragazze di piazza di Spagna, 1952, entrambi di L. Emmer) in attesa di tarare una promettente caratura drammatica con C. Lizzani in Cronache di poveri amanti (1953) e con L. Visconti in Le notti bianche (1957), da F. Dostoevskij, in cui dà vita a uno dei più struggenti eroi malinconici del grande scrittore russo prestati... Approfondisci
  • John Vernon Cover

    Nome d'arte di Adolphus Raymondus V. Agopsowicz, attore canadese. Esordisce sul grande schermo alla metà degli anni '50 imponendosi come valente caratterista. È l'enigmatico Rico Parra nel giallo Topaz (1969) di A. Hitchcock, cupo Fletcher nel western Il texano dagli occhi di ghiaccio (1976) di C. Eastwood, esilarante dottor Stone nel demenziale L'aereo più pazzo del mondo... sempre più pazzo (1982) di K. Finkleman, cauto detective nel giallo Ossessione fatale (1995) di I. Corson. Sin dagli esordi alterna la carriera cinematografica agli impegni televisivi. Approfondisci
Note legali