Topone PDP Libri
Il giorno della civetta - Leonardo Sciascia - copertina
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Il giorno della civetta
14,00 €
LIBRO
Venditore: Oltreilcatalogo
14,00 €
disp. immediata disp. immediata (Solo 2 copie)
+ 5,00 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Oltreilcatalogo
14,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Oltreilcatalogo
14,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Il giorno della civetta - Leonardo Sciascia - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Dettagli

2003
160 p., Brossura
9788886142977

Valutazioni e recensioni

3,71/5
Recensioni: 4/5
(21)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(7)
3
(3)
2
(2)
1
(2)
Nicola Mosti
Recensioni: 5/5

Di fronte ad un tale Maestro di letteratura e di onestà, non ci si può che inchinare.

Leggi di più Leggi di meno
FRANCESCO
Recensioni: 3/5

DI AGEVOLE LETTURA,MOLTO PRESO ' A SPIEGARE LE OSCURE VICENDE DI MISTERIOSI INTRALLAZZATORI DOTATI DI OSCURE COPERTURE AD ALTI LIVELLI.TRISTE FINE DI UN SOCIO DI UNA COOPERATIVA EDILIZIA (E DEL TESTIMONE OCULARE,EVIDENTEMENTE AVEVANO BISOGNO DI TRANQUILLITA')COLPEVOLE DI NON AVER ACCETTATO LA SOTTOPOSIZIONE A PROTEZIONE(OGGI DIREMMO RESPONSABILE "DI NON AVER VOLUTO PAGARE IL PIZZO"),MACCHINOSA LA RISCOSTRUZIONE CHE PORTA AD INDIVIDUARE I PRESUNTI COLPEVOLI E RELATIVI MANDANTI.TECNICA DI INTARROGATORIO DA MANUALE DELLA CIA QUELLA CHE ADOPERAVANO I CARABINIERI,INTRESSANTE L'ESCAMOTAGE DEL FALSO VERBALE DI CONFESSIONE RESA DAL COMPARE PER INDURRE IL SOTTOPOSTO A RENDERE PIENA TESTIMONIANZA.PROTAGONISTA IL BELLODI ,FASTIDIOSO CAPITANO,TACCIATO DI ESSERE COMUNISTA,CAPACE DI RINFACCIARE AI SIGNOROTTI DEL POSTO QUANTO SPREGEVOLE DOVESSE RISULTARE LA INVETERATA PRATICA DI ANNIENTARE IL SALARIO DEGLI OPERAI,METTERE SUL LASTRICO LA GENTE,FARLA MORIRE DI FAME.MA QUELLI,NIENTE,CONTINUAVANO IMPERTERRRITI PER LA LORO STRADA,CHI LI AVREBBE OSTACOLATI,IL POTERE POLITICO CONTIGUO CON I LORO INTERESSI?DI QUI DUNQUE LE LORO PROTESTE,LASCIAVANO MORIRE DI FAME GLI OPERAI NON RETRIBUENDOLI E RECLAMAVANO PRESSO LE FORZE DELL'ORDINE PERCHE' INFASTIDITI DALLE GRIDA DEI POVERI CRISTI SOTTOCASA,TALI DA IMPEDIRE A MADRE E FIGLIA DI RECARSI TRANQUILLE ALLE SANTE MESSE..IMPRESSIONANTE L'ATTUALITA' DI QUESTO ROMANZO.I VERI PERSONAGGI CENTRALI DEL RACCONTO SONO LE VOCI DEI NON VISIBILI,DEI QUALI SCIASCIA RIESCE RENDERE TESTIMONIANZA PERSUASIVA DELLA LORO FORZA DI MANOVRARE,AGGIUSTARE ,INSABBIARE.DA UN CAFFE' DI ROMA FANNO INTENDERE CHE POSSONO CAMBIARE OGNI QUINDICI GIORNI UN COMANDANTE DELLE FORZE DELL'ORDINE.STUPEFACENTE,IN UN CONTESTO DEL GENERE,QUASI FORZATAMENTE REVERENZIALE GIUSTIFICAZIONISTA DELLE DEVIANZA ORGANIZZATA O SEMPLICEMENTE LATORE DI UNA DRAMMATICA ATTUALITA',IL CAPO IN CARCERE ,PUR ESPRIMENDO AMMIRAZIONE PER IL CAPITANO,LASCIA INTENDERE CHE NON SARA' POSSIBILE INCRIMINARLO E TENERLO A LUNGO RISTRETTO.QUOD ITA CONTIGIT.

Leggi di più Leggi di meno
Giorgia
Recensioni: 5/5

Bè chi dice che questo libro non ha significato o è privo di sentimento si sbaglia di grosso perchè non è il libro che deve far capire ma sei tu che devi capire il libro soprattutto su questo scritto che è sulla mafia perchè è sciascia che vuole far capire che se si combatte da soli non si avrà mai un risultato ma se si combatte insieme potremmo porre fine a questo massacro.Perchè il nostro dovrebbe essere un paese libero e non una dittatura.Perchè è questa una dittatura proprio come Mussolini solo che è passata sotto un altro nome. Siamo noi che non dobbiamo pagare i pizzi, siamo noi che non dobbiamo coprire i colpevoli soprattutto gli assassini, perchè soltanto noi decidiamo di vivere una vita dove la giustizia ci sarà sempre accanto.Chi non capisce questo messaggio è chiaro che vive nell'INDIFFERENZA quell''indifferenza che volevano evitare tutti gli scrittori.QUESTO è UN LIBRO ASSOLUTAMENTE OTTIMO.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,71/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(7)
3
(3)
2
(2)
1
(2)

Conosci l'autore

Leonardo Sciascia

1921, Racalmuto

Scrittore e uomo politico italiano. Esordisce sotto il segno di una prosa poetica (Favole della dittatura, 1950; La Sicilia, il suo cuore, 1952) che lascia però presto il passo ad una vena che si rivelerà per lui più feconda. A dire dello stesso Sciascia, la sua cifra più autentica affonda infatti le radici in «una materia saggistica che assume i modi del racconto». Questa direzione è subito evidente fin da Le parrocchie di Regalpetra (1956) e Gli zii di Sicilia (1958), che mostrano come gli spunti di cronaca isolana si sappiano fare pretesto e cornice per indagare sul costume sociale e le sue degenerazioni.Esempi ancor più compiuti in tal senso saranno Il giorno della civetta (1961) e A ciascuno il suo (1966), che affrontano il tema...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore