Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Goodbye Europa. Cronache di un declino economico e politico - Alberto Alesina,Francesco Giavazzi - copertina
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Goodbye Europa. Cronache di un declino economico e politico
9,30 € 18,00 €
LIBRO USATO
Venditore: Libro di Faccia
-48% 18,00 € 9,30 €
disp. immediata disp. immediata (Solo una copia)
+ 5,30 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libro di Faccia
9,30 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libro di Faccia
9,30 € + 5,30 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Goodbye Europa. Cronache di un declino economico e politico - Alberto Alesina,Francesco Giavazzi - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


In America un procedimento giudiziario di sfratto dura circa 50 giorni. In Italia si arriva tranquillamente a 630. Tre giorni è il tempo necessario per aprire una nuova impresa in Danimarca. Un imprenditore italiano impiega 62 giorni. Da oltre un decennio, mentre gli Stati Uniti producono ricchezza, sviluppo e innovazione, l'Europa attraversa una fase di stagnazione economica. Ouali le cause? Alberto Alesina e Francesco Giavazzi offrono indicazioni decisive per interpretare la crisi del Vecchio Continente. L'Europa ha bisogno di maggior concorrenza, non di aumentare le infrastrutture pubbliche. Iniziative pro-crescita, come l'Agenda di Lisbona, non risolveranno i problemi dell'Europa, anzi possono essere controproducenti. Le università europee hanno bisogno di più mercato, non di più denaro. Le aziende europee hanno bisogno di meno tasse, di un mercato del lavoro meno regolato e di mercati dei prodotti che funzionino meglio, non di sussidi e protezioni. L'Europa ha solo bisogno dei giusti incentivi e di rimettersi a lavorare. Deve anche prepararsi a gestire società multietniche, un tema di fronte al quale gli europei sono impreparati e che potrebbe divenire esplosivo. Questo non significa che l'Europa debba semplicemente adottare in toto il modello americano: vi sono aspetti del welfare europeo che sono efficienti e debbono essere preservati. Significa che esiste una "terza via", a metà strada tra il modello americano e quello europeo?
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2006
217 p., Rilegato
9788817013154

Valutazioni e recensioni

4,33/5
Recensioni: 4/5
(6)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(0)
Alex Bernard
Recensioni: 5/5

Uno dei migliori libri mai scritti per il grande pubblico. Semplice, documentato, incisivo. E anche vero, tanto da incutere disprezzo nei parascienziati della sociologia che a tutto trovano risposta senza trovare soluzioni. Dispiace che nel nostro Paese ragionare sui dati e sui fatti sia impossibile. Onore al merito qunidi di chi, almeno, ci sta prova.

Leggi di più Leggi di meno
Federico
Recensioni: 5/5

Un libro veramente utile ed incisivo, chiaro e semplice nelle spiegazione e nei contenuti. I commenti negativi son privi di significato e dettati dalle solite spicciole motivazione pseudo ideologiche che impediscono una corretta interpretazione dei fatti e della realtà economica di un paese. Per chiunque abbia nozioni di economia monetaria, è facile constatare che ciò che Giavazzi e Alesina sostengono corrisponde al vero. I sindacati, che rappresentino cent' anni di storia non lo discuto. Ciò che ogni testo macroeconomico però insegna è che un lavoro altamente sindacalizzato riduce l' efficenza economica ecc ecc..A qualcuno potrà dare fastidio che sia cosi ma corisponde al vero. Gran bel libro che fa riflettere sui reali problemi dell' Europa.

Leggi di più Leggi di meno
Michele Pierini
Recensioni: 5/5

Ottimo libro, incisivo e soprattutto vero. La sua utilità a livello sociale si denota in ogni pagina. Forse non avrà il potere di far attuare le tanto necessarie riforme in questo Paese, ma si spera riesca a muovere qualche coscienza in più, magari ai "piani alti" del sistema Italia.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,33/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(0)

Conosci l'autore

Francesco Giavazzi

1949, Bergamo

insegna economia politica all’Università Bocconi di Milano ed è stato per oltre un decennio visiting professor al MIT di Boston. È uno degli editorialisti storici del Corriere della Sera, con cui collabora dal 1995. Fra il 1992 e il 1994 è stato dirigente generale del ministero dell’Economia, dove con Mario Draghi ha avviato le privatizzazioni. Fra i suoi libri: Lobby d’Italia (2005) e, con Alberto Alesina, Goodbye Europa (2006), Il liberismo è di sinistra (2007) e La crisi. Può la politica salvare il mondo? (2008).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore