Editore: Minimum Fax
Collana: Nichel
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 30 marzo 2017
Pagine: 180 p., Brossura
  • EAN: 9788875217853
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Finalista al Premio letterario Premio Opera Prima - POP 2017

La vita della giovane Marta è un viaggio impaziente tra i viali di Parigi, le piazze di Siena e i boschi delle Marche. È un viaggio tramato da amori assoluti e assolutamente sbagliati, cosparso di farmaci e rituali per tenere a bada l'ansia, nell'attesa testarda della felicità. Marta sa di aver estratto una buona carta alla ruota dei destini, tutto è stato preparato perché le cose vadano nel verso giusto per lei, ma lo stare bene è la superficie levigata e illusoria di un lago ghiacciato. Marta si muove verso il centro, dove la crosta è più sottile, il pericolo non si percepisce e a volte sprofondare è inevitabile. Ma lei non si rassegna, risale ostinata tra le onde dei sogni e delle sostanze, della storia familiare e della passione fatale per un uomo molto più grande di lei. "Grande era onirica" è un romanzo poco educato, un racconto di formazione coraggiosamente sincero e commovente, sostenuto da una scrittura virtuosa, lucida e sognante.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Martina

    19/09/2018 12:10:07

    Il libro ruota tutto attorno all'ansia e alle difficoltà della protagonista che spesso e volentieri ti strappa un sorriso e pure una lacrima. é un libro intelligente che vale la pena leggere

  • User Icon

    Federica

    18/09/2018 09:34:16

    Eh niente, io Marta l'adoro. Trovo la sua scrittura evocativa, pulita, essenziale. Non c'è una frase di troppo, tutto è funzionale alla narrazione e che narrazione! Tuttavia non è una storia semplice, non la digerisci col sorriso sulle labbra, non è quella che vorresti fosse la tua vita. Eppure ti ci rivedi, volente o nolente, ci siamo dentro un po' tutti noi.

  • User Icon

    Marco

    14/09/2017 22:42:56

    Un buonissimo libro. Racconta una storia personale, ma lo fa bene.

Scrivi una recensione

Marta ora è felice, ora è triste. Marta scappa e spera di essere inseguita. Marta è alla ricerca di un equilibrio, seppur precario, in ogni era della sua vita: quella delle Davidoff, del Martini, del Tavor, del Depakin, del Crono... Marta soffre di depressione e, anche se la tentazione di arrendersi è forte, alla fine decide di non soccombere. «Grande Era Onirica» dipinge la vita di una ragazza malata che fin dall’inizio, anziché autocommiserarsi, prende il lettore per le spalle e scuotendolo, con un linguaggio crudele, lo obbliga a scoprirsi dal velo dei pregiudizi e ad accettare una nuova e diversa versione dei fatti.

Recensione di Santoro