Artisti: Cassius
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 2
Etichetta: Interscope
Data di pubblicazione: 21 dicembre 2016
  • EAN: 0602547864918
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 23,45

€ 33,50

Risparmi € 10,05 (30%)

Venduto e spedito da IBS

23 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello
Descrizione

Nell’album sono presenti importanti collaborazioni comequella con Ryan Tedder dei ONEREPUBLIC in “THE MISSING”, con Pharrel Williams in “GO UP” e quella con CatPower e Mike D in “ACTION” ma non solo. Dalla musica all’arte, tra le tracce del disco troviamo “Action”, primoassaggio di questo lavoro, il cui video vanta la collaborazione alla regia delpluricelebrato artista Maurizio Cattelan.
Questo lavoro, che trae il suo titolo dal nome di una fantasiosa isola tropicale mix tra Ibiza e Californiafotografata proprio nella cover, ha trovato nel titolo il suo punto di inizio. Prima che Philippe Zdar e HubertBoombass cominciassero a lavorare sulle tracce avevano già deciso che il titolo sarebbe stato “IBIFORNIA”. Unavolta scelta la location i Cassius hanno potuto lavorare sulla colonna sonora di questa splendida Ibifornia.
Registrato tra Parigi, New York e Malibu, questo mix di disco, funk, house, soul, afrobeat, synth-pop, psychedelia,hip hop e gospel dimostra come Ibifornia sia più che un suono specifico un sentimento: generoso, ottimista, dimente aperta e emozionante.
Possiamo dire che raccoglie in sè le qualità migliori dei primi tre dischi dei Cassius, aggiungendo dell’altroovviamente fino ad arrivare ad una summa di idee raccolte durante tutta la vita.

Disco 1
  • 1 “The Missing” [ft. Ryan Tedder & Jaw]
  • 2 “Love Parade” [ft. Mike D]
  • 3 “Action” [ft. Cat Power & Mike D]
  • 4 “Go Up” [ft. Cat Power & Pharell Williams]
  • 5 “Ibifornia”
  • 6 “Hey You” [ft. Ryan Tedder]
  • 7 “Feel Like Me” [ft. Cat Power]
  • 8 “Blue Jean Smile” [ft. John Gourley of Portugal. The Man]
  • 9 “The Sound Of Love” [ft. Jaw]
  • 10 “Ponce”

"I Motorbass sono stati supereroi della house francese. Secondi solo al noto duo mascherato, irraggiungibile per la duttilità kubrickiana con cui si è intrufolato in diversi generi piegandoli al proprio volere e per il controllo magistrale dell’immaginario pop. I Cassius sono la continuazione dei Motorbass sia perche´ condividono un elemento della squadra – Philippe Zdar – sia perche´ rappresentano un’ideale prosecuzione della medesima idea di disco music (una passione che, comunque, ha fatto da fondale a gran parte della scena french touch, si vedano, per esempio, i cataloghi delle etichette a gestione Daft Punk, Crydamoure e Roule´).
Sia chiaro, con il termine non intendiamo il genere musicale codificato nelle risme di compilation lasciate a riposare in espositori d’autogrill, ma il momento embrionale del clubbing in cui si miscelavano musiche di diverse epoche, stili e provenienze: ectoplasmi di soul di Filadelfia, afrobeat, rock e musica latina si agitano tra le superfici levigate di una scrittura molto sicura che evoca juke- box e stabilimenti balneari adriatici; CD infilati nell’autoradio a giugno e tirati via a fine agosto. Tra l’altro, la traccia che dà titolo all’album (un’isola di finzione per metà California, per metà Ibiza) è ispirata – siamo pronti a scommettere – a Suen~o Latino: l’incontro tra l’elettronica kraut (E2-E4 di Manuel Go¨ttsching) e un testo pecoreccio che spopolò nelle piste da ballo italiane e internazionali a fine ’80. I Cassius in Ibifornia interpre- tano uno sbilanciamento della musica da club verso l’accessibilità urbi et orbi reso gradevolmente anacronistico da un decennio di dominio di EDM spaccona: qui si cerca la compattezza e il passaggio radiofonico e, al tempo stesso, si mostra una perizia nella cura delle palette sonore, delle dinamiche e dei chiaroscuri compositivi che è da artigianato sopraffino. " Voto 3/5


Recensione di Francesco Tenaglia