Editore: Mondadori
Collana: I miti
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
Pagine: 309 p., Brossura
  • EAN: 9788804604136
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 5,52

€ 6,50

Risparmi € 0,98 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gorgo

    27/01/2011 20:50:31

    Manfredi mi frega sempre. Non ho preclusioni per la narrativa popolare, e poi mi incuriosiscono i soggetti di Manfredi, la storia antica; perciò ci ricasco ogni volta. Le prime pagine mi sembrano sempre eccellenti, in perfetto equilibrio fra romanzesco e didascalico, fra Hollywood e rigore storico, ma l'incantesimo presto si dilegua e arriva la delusione. Qui i personaggi, tutti i congiurati e i para-congiurati della Storia, in sole 150 pp. sono presenti dal primo all'ultimo e tutti rigorosamente privi di caratterizzazione; la congiura è già pronta, non c'è intreccio ma scene che espongono le ragioni dei vari cospiratori, da un lato, e amici di Cesare che origliano e cercano di sapere, dall'altro; i pochi personaggi dotati di personalità (Cesare, Servilia ecc) sono comunque monocordi; il linguaggio a volte inutilmente magniloquente. Funziona invece, tutto sommato, la sottotrama, la parte del libro completamente inventata a dare un po' di suspence e soprattutto di azione (un po' come in "L'ultima legione"): fughe notturne e brutti incontri sui valichi degli Appennini (più o meno dove abita Manfredi) sotto la pioggia o in mezzo a fitte nevicate, un rafting senza canotto né pagaie lungo un torrente sotterraneo, bozzetti di vita delle "mansiones" e delle "stationes" disseminate lungo le "stratae" romane (e qui si vede l'esperto di "topografia del mondo antico"). Il lettore interessato alla storia antica, naturalmente, può poi apprendere particolari interessanti su quegli infamoni dei congiurati, quasi tutti pompeiani già graziati da Cesare, e sull'ineffabile Marco Antonio; ed è tutto. Manfredi ha azzardato una scommessa rischiosa: riassumere in poche pagine tomi e tomi di studi specialistici, e vicende, ritratti che sono stati oggetto di vere e proprie saghe (v. Iggulden). Un bel coraggio, sostenuto da indubbia cultura, alcune buone idee e dall'infallibile meccanismo del successo ad auto-alimentazione. Indubbiamente una bella sfida. Persa.

  • User Icon

    Redcoat78

    16/09/2010 17:13:33

    Primo approccio a V.M.M. con questo libro. Non possiamo parlare di un capolavoro ma in ogni caso la lettura scorre piacevole fin dalla prima pagina. Ovviamente il finale è già scritto dalla storia ma V.M.M. è sempre abile ad addentrarsi nell'epoca romana e nelle consuetudini del tempo. Si vede che la conoscenza storica dell'autore è ben articolata e approfondita. Consigliato!

Scrivi una recensione