Inventario di alcune cose perdute - Judith Schalansky - copertina

Inventario di alcune cose perdute

Judith Schalansky

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Flavia Pantanella
Editore: Nottetempo
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 23 gennaio 2020
Pagine: 258 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788874527878
Salvato in 111 liste dei desideri

€ 18,05

€ 19,00
(-5%)

Punti Premium: 18

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Inventario di alcune cose perdute

Judith Schalansky

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Inventario di alcune cose perdute

Judith Schalansky

€ 19,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Inventario di alcune cose perdute

Judith Schalansky

€ 19,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 19,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Una raccolta di dodici storie, ciascuna dedicata a una cosa che non c’è piú: narrazioni sospese in un delicato equilibrio tra presenza e assenza, fotografie ben a fuoco ma stampate con inchiostro scuro su carta scura, piccole realtà che solo l’immaginazione è in grado di riportare alla memoria.

«Il libro più stupefacente dell'anno: recuperando cose scomparse e trasformandole in grande letteratura, questa autrice ha compiuto una magia». - Die Zeit

«Judith Schalansky rende tutto nuovo e originale, cambiando il punto di vista». - la Repubblica

La Storia del mondo è piena di cose che sono andate perdute, smarrite nel corso del tempo o distrutte intenzionalmente, a volte semplicemente dimenticate – o magari, come si racconta nell’Orlando furioso, volate in un archivio sulla Luna. Inventario di alcune cose perdute è una raccolta di dodici storie, ciascuna dedicata a una cosa che non c’è piú: narrazioni sospese in un delicato equilibrio tra presenza e assenza, fotografie ben a fuoco ma stampate con inchiostro scuro su carta scura, piccole realtà che solo l’immaginazione è in grado di riportare alla memoria. Si va da Tuanaki, un’isoletta indicata su vecchie mappe che ormai giace sotto il livello del mare, alla tigre del Caspio, il cui ultimo esemplare impagliato andò distrutto in un incendio; dallo scheletro di un presunto unicorno, nascosto chissà dove, a Kinau, un selenografo tedesco dell’800 di cui pare nessuno sappia nulla, fino alle misteriose lacune dei carmi amorosi di Saffo, che custodiscono ipotesi e segreti. Come aveva già fatto nel suo Atlante delle isole remote, in questo libro Judith Schalansky gioca a ricreare mondi del passato a partire da pochi frammenti, si cala nei contesti, nei linguaggi, coglie di volta in volta gamme di colori e sensazioni, restituendo a ogni cosa anche il piú piccolo dettaglio, storico o visionario che sia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    comemusica

    12/05/2020 13:57:54

    E succede che da un momento all'altro si smarrisca qualcosa, magari perché si è sovrappensiero, con la testa e il corpo dissociati a causa di un enorme traffico mentale, difficile da gestire. A volte, e sono le volte peggiori, accade di perdere qualcuno, per una disattenzione, per gesti e parole fuori tempo, fuori luogo, oppure perché la vita ha fatto il suo corso ed è sopraggiunta la morte. È in questi casi che cuore e mente iniziano a fare l'inventario delle cose perdute legate a chi abita il nostro cuore e i nostri pensieri. E se "Vivere significa fare esperienza della perdita. ", "Una memoria che tutto conserva in fondo non conserva nulla." Si ricorda, ciò che è incastonato nel proprio cuore, ciò che ha lasciato un segno: il resto è lasciato fluire nel fiume dell'oblio. "Ma l’arte dell’oblio è qualcosa di impossibile, perché tutti i segni, anche quando rimandano a qualcosa di assente, rendono le cose presenti." Dodici storie, dodici tasselli che raccontano la storia del mondo, che non ci sono più nella loro pienezza, ma resistono nelle tracce che continuano a parlare di essi: Tuanaki La tigre del Caspio L’unicorno di Guericke Villa Sacchetti Il ragazzo vestito di blu I carmi d’amore di Saffo Il castello dei von Behr I sette libri di Mani Il porto di Greifswald L’enciclopedia nel bosco Il Palazzo della Repubblica I disegni della Luna di Kinau Abbracciando la visione ariostesca, tutto ciò che perdiamo sulla Terra va a finire sulla Luna. E se sulla Terra, un corpo decomposto è sede di vita, "nei crateri di smaltimento lunare non ci attende la rinascita, ma solo la decomposizione ..." Se un inventario è un modo per avere cura dei propri luoghi della memoria, per alimentare la nostalgia del ritorno, esso offre anche allo sguardo delle finestre aperte al futuro. Siamo ciò che custodiamo. Siamo ciò da cui siamo rinati.

Dodici nomi, dodici parole: cosa le lega? Un destino comune: l’oblio.

Da questa affascinante quanto inquietante premessa Judith Schalansky parte per narrare una storia dell’umanità e della terra originale, diversa. Una antologia con 12 racconti in cui le parole possono riportare in vita, tra la moltitudine delle cose, sia l’atollo Tuanaki sommerso dalle acque del mare sia il selenografo tedesco Kinau, completamente dimenticato dopo le morte.

L’autrice diviene un’archeologa che scava nelle rovine del passato e ripercorre le tracce delle cose celate dal tempo, rispondendo l’eco della loro voce offuscata con l’immaginazione propria della finzione narrativa.

Nell’inventario di Judith Schalansky anche la pellicola perduta del primo film di Murnau conserva ancora una storia da proiettare.
Private di una collocazione temporale, le cose, attraverso l’eredità della memoria, si riappropriano di un passato a cui conferire qualcosa di nuovo – allo stesso modo dei segni i cui significati mutano e assumono valenze prima sconosciute – salvandosi dall’invisibilità dell’ignoto.

Recensione di Agrippina Alessandra Novella

Si ringrazia il Master Professione Editoria dell'Università Cattolica di Milano

  • Judith Schalansky Cover

    Judith Schalansky, nata a Greisfwald nel 1980, dopo una Laurea in Storia dell’Arte e una in Design, lavora a Berlino come scrittrice e designer, oltre a tenere corsi di tipografia. Il suo Atlante delle isole remote è uscito in Italia per Bompiani nel 2013. Lo splendore casuale delle meduse ha vinto nel 2012 il Premio Stiftung per il libro tedesco più bello dell’anno e nel 2013 il Premio Salerno Libro d’Europa. Inventario di alcune cose perdute ha vinto in Germania numerosi premi, tra cui il Wilhelm Raabe-Literaturpreis 2018. Nel 2020 esce in Italia, sempre per Nottetempo, Inventario di alcune cose perdute. Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali