Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

L' inverno più nero. Un'indagine del commissario De Luca - Carlo Lucarelli - ebook

L' inverno più nero. Un'indagine del commissario De Luca

Carlo Lucarelli

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 556,02 KB
Pagine della versione a stampa: 312 p.
  • EAN: 9788858432389

28° nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa italiana - Gialli - Gialli storici

Salvato in 32 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

1944, Bologna sta vivendo il suo «inverno piú nero». La città è occupata, stretta nella morsa del freddo, ferita dai bombardamenti. Ai continui episodi di guerriglia partigiana le Brigate Nere rispondono con tale ferocia da mettere in difficoltà lo stesso comando germanico. Anche per De Luca, ormai inquadrato nella polizia politica di Salò, quei mesi maledetti sono un progressivo sprofondare all'inferno. Poi succede una cosa. Nella Sperrzone, il centro di Bologna sorvegliato dai soldati della Feldgendarmerie, pieno di sfollati, con i portici che risuonano dei versi degli animali ammassati dalle campagne, vengono ritrovati tre cadaveri. Tre omicidi su cui il commissario è costretto a indagare per conto di tre committenti diversi e con interessi contrastanti. Convinti che solo lui possa aiutarli.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,15
di 5
Totale 38
5
22
4
7
3
5
2
3
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Mauro

    12/07/2021 11:29:08

    Davvero un bel libro, per me tra i migliori della saga del commissario De Luca. Imporsi di leggere lentamente la parte finale per non far finire il piacere della lettura non capita spesso.

  • User Icon

    enrica emme

    07/07/2021 12:54:00

    Il commissario De Luca è un personaggio complesso, ha sete di giustizia ma al tempo stesso è costretto ad assistere a crudeltà e ingiustizie a cui non può opporsi (vedi i metodi violenti e l'uso della tortura perpetrato dai suoi colleghi). La vicenda è complessa, De Luca deve riuscire ad indagare mettendo a rischio la sua stessa vita, sempre sul filo del rasoio perché basta pochissimo per finire dalla parte sbagliata...Un romanzo molto bello, che riesce a rendere benissimo l'idea del periodo storico e dell'oppressione cupa e violenta.

  • User Icon

    Ivan Mecca 1891

    11/02/2021 23:25:26

    In un atmosfera di cupio dissolvi ritroviamo il Commissario De Luca nella Bologna semi distrutta del dicembre 1944, sul finire della guerra, ad indagare su tre differenti assassinii, molto intricati (forse fin troppo, anche per l'autore che ad un certo punto sembra un po' confondersi per via delle troppe sottotrame create e ha confuso anche me durante la lettura). Magistrale come al solito la ricostruzione storica di Lucarelli del clima da incubo vissuto nella Rsi nella sua parabola finale, con i Repubblichini più violenti dei tedeschi. Inoltre si fa luce anche sul perché De Luca non potrà poi proteggersi dalle ritorsioni nell'Estate del 1945, cosa che a noi pareva strana data la natura di uomo giusto del nostro eroe. Non bello come il memorabile Carta Bianca ma all'altezza comunque della serie. Lucarelli è sempre Lucarelli.

  • User Icon

    CPACCK

    08/10/2020 11:47:24

    Numerosi refusi, la chicca nei ringraziamenti dove si può leggere "finito nel dicembre 2020", credevo di aver scoperto il viaggiare nel tempo. A parte questo il romanzo mi è piaciuto, un po' per la tendenza a "smitizzare" De Luca un po' per la trama complessa dei tre casi per tre diversi poteri del caotico dopo 8 settembre: Prefettura, Tedeschi, Polizia politica. Forse non il miglior Lucarelli ma consigliabile.

  • User Icon

    lorenzo

    23/09/2020 13:27:18

    molto molto bello, anche se un pò più triste degli altri della serie del mitico De Luca!

  • User Icon

    costia

    06/07/2020 13:25:18

    Lento, confusionario e senza mordente! LUCARELLI BOCCIATO!

  • User Icon

    Deludente

    26/06/2020 06:17:40

    Inutilmente criptico e dal ritmo eccessivamente lento. Peccato anche per i numerosi refusi nella stampa...

  • User Icon

    marcostraz

    29/05/2020 10:04:17

    Libro nel solito stile Lucarelli che personalmente trovo sempre piacevole...la pecca di questo romanzo è che forse i tre filoni creano un pò confusione e slegano un pò il racconto...

  • User Icon

    Roberto

    28/05/2020 11:23:09

    E’ un bel libro: la narrazione è molto ben calibrata ed induce fluidità nella lettura che risulta appagante. Lucarelli è sicuramente bravo.

  • User Icon

    parigi

    21/05/2020 15:49:30

    Anch'io non concordo con le recensioni entusiastiche. Non sopporto i racconti incompiuti e questo è un romanzo, un giallo, troppo pieno (addirittura tre indagini contemporaneamente) che però lascia senza risposta diverse domande. E io mi sento lettore curioso......

  • User Icon

    Agata

    20/05/2020 15:15:57

    Bellissimo, si passa dall'angoscia alla frenesia correndo per la città insieme al Commissario. Geniale anche l'incipit di ogni capitolo con estratti del giornale dell'epoca, che rivelano il contrasto tra regime e vita vera. Una visione sul fascismo e sui fascisti che ricorda che l'umanità non é bianca o nera, buona o cattiva... ognuno di noi apporta la sua gradazione di grigi..

  • User Icon

    Frida

    16/05/2020 15:06:40

    Un libro interessante, facile da leggere, e molto veloce. A chi piace il genere è molto consigliato.

  • User Icon

    p.

    16/05/2020 13:39:46

    La trama è abbastanza originale e il protagonista si muove nella Bologna del '44 per risolvere più casi contemporaneamente; il finale non è scontato fino alla parte finale della lettura e questo lo rende piacevole in tutta la narrazione. Nel complesso è un libro ben scritto anche se in alcuni momento la narrazione, rallenta un po' troppo. Comunque si lascia leggere volentieri.

  • User Icon

    luca

    15/05/2020 17:28:48

    Sempre affascinante Lucarelli. E il commissario de Luca rimane il suo personaggio più riuscito. Un investigatore che, nei compromessi con il regime e di fronte alla paura dell’orrore nazista, “si salva” perseguendo il suo profondo istinto investigativo. La trama è abbastanza originale e il protagonista si muove nella Bologna del '44 per risolvere più casi contemporaneamente; il finale non è scontato fino alla parte finale della lettura e questo lo rende piacevole in tutta la narrazione.

  • User Icon

    sim

    15/05/2020 17:02:14

    Un intrigo che trascina fino alla fine in un vortice dove Lucarelli si diverte a gettare fumo negli occhi del lettore, sbalzandolo prima verso una sponda, poi verso un'altra e un'altra ancora. Mirabile la ricostruzione del sentore e delle correnti dell'epoca, stretti tra paura ed ambizione, di gerarchi, popolani, antifascisti, questurini. Ottimo

  • User Icon

    gio

    14/05/2020 18:38:50

    questo libro è sensazionale. consegna puntuale.

  • User Icon

    Antonio

    14/05/2020 10:08:54

    Sempre affascinante Lucarelli. E il commissario de Luca rimane il suo personaggio più riuscito. Un investigatore che, nei compromessi con il regime e di fronte alla paura dell’orrore nazista, “si salva” perseguendo il suo profondo istinto investigativo.

  • User Icon

    cester

    12/05/2020 21:24:48

    Trama: la trama è abbastanza originale e il protagonista si muove nella Bologna del '44 per risolvere più casi contemporaneamente; il finale non è scontato fino alla parte finale della lettura e questo lo rende piacevole in tutta la narrazione. Scrittura: nel complesso è un libro ben scritto anche se in alcuni momento la narrazione, secondo il mio gusto personale, rallenta un po' troppo. Comunque si lascia leggere volentieri. Valutazione complessiva: lo consiglio.

  • User Icon

    ceci

    12/05/2020 21:22:24

    Non delude Lacarelli. Tre gialli in uno,tre trame che si intrecciano perfettamente una con l'altra. Commissario emblematico il suo De Luca, diverso da tutti gli altri. Si aggira in una Bologna che sembra più simile ad una Gotham city in salsa romagnola, ma che rende bene il clima di quei momenti storici. Si finisce per condividere i suoi sensi di colpa, solo in parte giustificabili , visto che fa parte di uno dei corpi di polizia politica più infami del fascismo. "Chissà cosa gli potrà capitare dopo la liberazione" è stato il mio ultimo pensiero dopo la parola fine.

  • User Icon

    Corrado

    12/05/2020 09:58:53

    la trama è abbastanza originale e il protagonista si muove nella Bologna del '44 per risolvere più casi contemporaneamente; il finale non è scontato fino alla parte finale della lettura e questo lo rende piacevole in tutta la narrazione. E' un libro ben scritto anche se in alcuni momento la narrazione, secondo il mio gusto personale, rallenta un po' troppo. Comunque si lascia leggere volentieri.

  • User Icon

    angy

    11/05/2020 14:52:23

    ottimo libro di Lucarelli, forse il migliore. Lo consiglio.

  • User Icon

    marco77

    11/05/2020 14:11:13

    Non sono un lettore del genere, ma stimo Lucarelli e adoro la storia. Un bel libro. Interessante e coinvolgente.

  • User Icon

    pablo

    11/05/2020 14:00:50

    sono un grande amante di lucarelli e in questo libro devo riconoscere la capacità e la maestria dell'autore che ci cala nell'inverno più buio, quello sul finire del secondo conflitto; sono rimasto colpito dalla capacità di descrivere le persone, gli ambienti, le situazioni, una capacità scenica quasi da film, veramente coinvolgente e appassionante. Da leggere non solo per gli amanti del genere.

  • User Icon

    DLV

    11/05/2020 12:59:55

    Lucarelli rappresenta una sicurezza, poi in questo libro ci porta nella Bologna della guerra e sembra prorpio di viverci. Il commissario De Luca è un personaggio interessante e aspettiamo un'altra storia.

  • User Icon

    betty

    09/05/2020 12:20:32

    Non concordo con i giudizi positivi dati a questo libro, io premio solo la scrittura sempre piacevole di Lucarelli, ma in questo caso troppa confusione tra i tre casi che segue il commissario...tanti nomi e personaggi che rendono la lettura a volte difficile e noiosa

  • User Icon

    Giuseppe1940

    07/05/2020 17:32:33

    La storia si svolge durante la seconda guerra mondiale a Bologna occupata dall'esercito tedesco che impone il coprifuoco e la legge del più forte. C'è una accurata descrizione dell'animo di alcuni personaggi prevalentemente italiani. Il protagonista è un civile membro della polizia ed i suoi casi formano la trama del racconto: patrioti, gente che pensa solo a se stessa, collaboratori, nazisti cattivi e non ecc. Ne risulta una lettura piacevole e coinvolgente con un pizzico di triller nel finale.

  • User Icon

    LucaMilano

    01/05/2020 16:57:46

    Il miglior romanzo del personaggio piu riuscito di Lucarelli, un ottimo Deluca di annata che ci regala un viaggio nel '44. Apprezzo il comandante perché è uno sbirro onesto e un uomo ragionevolmente giusto in un contesto sbagliato che conferisce alla storia, ancora una volta perfetta in trama gialla e ricostruzione storica, un' equilibrata visione del periodo senza eccessi ed estremismi cromatici rossi o neri. Una Bologna invernale, drammaticamente impoverita dalla guerra e martoriata dai bombardamenti è lo scenario suggestivo e perfetto per questo romanzo nerissimo che vede bene tre indagini parallele e personaggi azzeccatissimi e ben delineati.

  • User Icon

    giampietrogio54

    29/04/2020 09:05:52

    Gran bel giallo, Lucarelli, è una garanzia, bella l'ambientazione storica e geografica, ci sono delle descrizioni che realmente ti fanno vivere ciò che è scritto, si percepisce realmente il freddo, gli odori, la disperazione e la voglia di dire basta a tutta quella maledetta situazione. I personaggi, come al solito, sono delineati in maniera magistrale. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Giuseppe C.

    21/04/2020 09:24:34

    Grande Lucarelli, un gran bel giallo di nuovo centro con il commissario De Luca. Consigliatissimo

  • User Icon

    alberto

    10/04/2020 21:14:23

    Ritmo incalzante degno del miglior Lucarelli, ricostruzione vivida di luoghi e tempi e delle tremende ambiguità di un momento storico terribile.

Vedi tutte le 38 recensioni cliente
  • Carlo Lucarelli Cover

    Affermato scrittore di letteratura gialla e noir, vive tra Mordano (Bo) e San Marino. Il suo percorso narrativo va dai racconti brevi sparsi nelle varie antologie del Gruppo 13 (di cui fa parte) alla trilogia giallo-storica con il commissario De Luca pubblicata dalla Sellerio (Carta bianca, L'estate torbida e Via delle Oche). Dopo Almost blue (1997), Il giorno del lupo (1998 e 2008), L'isola dell'Angelo caduto (1999, Finalista al Premio Bancarella 2000), Mistero in blu (1999 e 2008), Guernica (2000) e Lupo mannaro (2001), tra i suoi libri pubblicati da Einaudi Stile libero ci sono il romanzo Un giorno dopo l'altro (2000 e 2008) e i racconti di Il lato sinistro del cuore (2003); poi Misteri d'Italia (2002), Nuovi misteri d'Italia (2004), La mattanza (2004) e Piazza Fontana (2007), gli ultimi... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali
Chiudi