L' isola dei senzamemoria - Yoko Ogawa - copertina

L' isola dei senzamemoria

Yoko Ogawa

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Laura Testaverde
Editore: Il Saggiatore
Collana: La cultura
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 12 aprile 2018
Pagine: 302 p., Rilegato
  • EAN: 9788842822769
Salvato in 93 liste dei desideri

€ 22,80

€ 24,00
(-5%)

Punti Premium: 23

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

L' isola dei senzamemoria

Yoko Ogawa

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' isola dei senzamemoria

Yoko Ogawa

€ 24,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' isola dei senzamemoria

Yoko Ogawa

€ 24,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In un tempo non precisato, su un'isola senza nome l'intera popolazione progressivamente smette di ricordare. Come per un'inspiegabile epidemia della memoria, sparisce l'idea di qualcosa, quindi sparisce la cosa stessa. Un giorno dopo l'altro, l'epidemia colpisce tutto e tutti. Nottetempo un guizzo inatteso, e gli uccelli è come se non esistessero più: cancellati dalla mente, vibrano nell'aria come meteore senza senso. Che cos'erano le fotografie e i francobolli, cosa i frutti del bosco e le caramelle? Che cos'era il suono del carillon, cosa il profumo delle rose? Dimenticati, i fiori vengono gettati nel fiume, per sbarazzarsi di ciò che è inutile oramai. Gli abitanti dell'isola non ricordano più i traghetti, non sanno più andarsene. Gli abitanti dell'isola non ricordano più la funzione di gambe e braccia, non sanno più muoversi. Gli abitanti dell'isola bruciano i libri su un rogo per disfarsi di quegli oggetti di carta che nessuno è in grado di usare. La Polizia Segreta vigila sull'oblio collettivo, perseguitando chi, per cause misteriose, non riesce a dimenticare. Vigila e perseguita chi dei libri vorrebbe ancora servirsi, come un'autrice e il suo editore, impegnati a difendere la memoria attraverso la narrazione scritta, ultimo baluardo contro la cancellazione della coscienza. Nell'Isola dei senza memoria di Yoko Ogawa la dimenticanza si fa regime totalitario, sistema di sorveglianza, come nelle migliori distopie e nelle peggiori deviazioni del reale. Una fiaba allegorica e oscura, terribilmente vera, sul potere della memoria e la devastazione generata dalla sua perdita, che equivale alla perdita dell'umanità; sulla speranza della letteratura come ultima traccia del nostro labile passaggio sulla Terra. Yoko Ogawa scrive così il surreale libro nero di un mondo in cui il divenire è svuotamento e la vita persecuzione; in cui alienazione e separazione dal senso sono le uniche costanti nel buio grottesco della natura umana.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,25
di 5
Totale 4
5
1
4
3
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Claudia

    22/03/2019 15:34:01

    Sono sempre stata convinta che le distopie migliori siano stati scritti negli anni 90, credo che non sia un caso che anche questa abbia preso forma in quegli anni. Il racconto è molto pacato, una narrazione tipica della letteratura giapponese. La protagonista, che come vezzo stilistico dell'autrice non ha un nome, è una persona qualunque, vive su questa isola, che in realtà è il Giappone, dove gli abitanti vengono privati dei ricordi, ma non sono semplici vuoti di memoria riguardanti la loro vita, quello che dimenticano, sono le cose, le più svariate, oggetti di uso comune, nessuno sa più cosa sono le fotografie, le date, il cambio delle stagioni. Un oblio che abbraccia tutta la loro esistenza, senza che possano opporsi e gli immuni possono solo nascondersi, non c'è lotta, solo resa. Un romanzo che delinea l'importanza di tutte le cose che danno senso alla nostra esistenza, dalla più insignificante, alla più importante rappresentata dal nostro corpo fisico. Leggere questo romanzo ti lascia una sensazione di inquietudine e di impotenza, ti invita a riflettere sul vuoto che potrebbe travolgerci e annullarci. Una storia che definirei oscura, che sicuramente arricchisce il lettore, perché lo invita a riflettere sulla perdita, una perdita interiore, la parte di te che ti rende quello che sei, che definisce il tuo modo di percepire le cose. Una lettura davvero interessante, la consiglio.

  • User Icon

    Sam

    11/03/2019 09:04:29

    Con il suo libro, Yoko Ogawa sottolinea l'importanza della voce e della memoria non solo nel singolo, ma anche nella collettività, perché chi siamo senza ricordi? Possiamo continuare a sopravvivere oppure la nostra essenza si sbriciola? E, alla nostra scomparsa, che cosa rimarrà al mondo di noi senza i ricordi? Ed ecco che, in un mare di distruzione, emerge una speranza: la letteratura, che può sopravvivere e dare prova del nostro passaggio su questa terra, perché, anche se i libri vengono bruciati, "nessuno potrà cancellare il ricordo dei racconti". E così "L'isola dei senza memoria" diventa anche un libro nel libro, che sembra ripercorrere, almeno in parte, la storia della protagonista, fino all'inevitabile epilogo. ⠀ "L'isola dei senza memoria" è un libro lento e delicato, come la neve che cade silenziosa su tutta l'isola e la intrappola in un inverno eterno, ed è un libro doloroso, come gli addii necessari ai ricordi più cari e agli oggetti amati. Ci sono così tante domande a cui cercare di dare risposta e alcune non la troveranno mai, ma quale distopico che si rispetti, a partire da "Fahrenheit 451" fino a "1984", non lascia il lettore con mille dubbi e quesiti su cui riflettere?

  • User Icon

    Sara

    02/01/2019 12:08:20

    Libro estremamente interessante, con un ritmo lento ma che avvolge e intriga. Oltre all'originalità dell'argomento, la scrittura è scorrevole e piacevole, non risulta mai pesante, anche per chi, come me, non ha quasi mai letto letteratura nipponica. Sicuramente da rileggere con più calma, per riuscire a cogliere anche la più piccola sfumatura.

  • User Icon

    Silvia

    17/09/2018 21:05:17

    Una distopia delicata, con una trama superlativa, che si sviluppa lentamente, senza troppi colpi di scena. L'autrice, più che sulla curiosità del lettore, punta sull'empatia nei confronti dei personaggi e sulla capacità della sua scrittura di suscitare importanti riflessioni sulla memoria. Cosa siamo noi senza i nostri ricordi?

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Yoko Ogawa Cover

    ha studiato all’Università Waseda di Tokyo dove si è laureata in Arte e letteratura. È autrice di romanzi, racconti e saggi. Con  il romanzo Ninshin karenda (Diario di una gravidanza), che in Giappone ha venduto trecentomila copie, ha vinto nel 1991 il prestigioso premio letterario Akutagawa. La formula del professore, uscito in Giappone nel 2003, ha ricevuto l'anno successivo il premio della Società dei matematici, per aver rivelato ai lettori la bellezza di questa disciplina; Paul Auster lo ha definito un romanzo «profondamente originale, infinitamente affascinante, e commovente in ogni sua parte». È considerata tra le più importanti narratrici contemporanee giapponesi. Le sue opere sono pubblicate in Francia,... Approfondisci
Note legali