L' Italia di piazza Fontana. Alle origini della crisi repubblicana - Davide Conti - copertina

L' Italia di piazza Fontana. Alle origini della crisi repubblicana

Davide Conti

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Einaudi
Collana: Einaudi. Storia
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 3 marzo 2020
Pagine: XII-368 p., Rilegato
  • EAN: 9788806241940

nella classifica Bestseller di IBS Libri Società, politica e comunicazione - Politica e governo - Attivismo politico - Manifestazioni e movimenti di protesta

Salvato in 53 liste dei desideri

€ 32,00

Venduto e spedito da Libreria Max 88

Solo una copia disponibile

spedizione gratuita

Quantità:
LIBRO

€ 27,20

€ 32,00
(-15%)

Punti Premium: 27

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 30,56 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

I primi 365 giorni dei due governi Rumor: un punto d’osservazione essenziale per interpretare i tragici fatti degli anni Settanta e le loro ripercussioni sull’Italia di oggi.

Nel frangente compreso tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta del Novecento si esprime in Italia la sincronia del ’69 operaio con il ’68 studentesco; si chiude la fase espansiva del ciclo storico capitalista del ventennio postbellico; si esaurisce la formula politica del centro-sinistra nel quadro di un sistema dei partiti bloccato e senza alternative di governo; si determinano le caratteristiche dell’anomalia italiana del decennio ’68-78; si esplicita un diretto intervento paramilitare contro civili inermi, la strage di piazza Fontana, che non solo si colloca all’interno del conflitto sociale di un Paese democratico ma apre una «stagione delle stragi» non limitata al fatto episodico. Lo strumento per restituire alcuni dei principali nodi della crisi italiana, delle sue anomalie e delle complessità politico-sociali che le determinarono non poteva che essere un racconto polifonico di piú fonti e soprattutto di molteplici voci: dagli operai agli industriali, dagli studenti ai poliziotti; dai dirigenti politici ai braccianti; dagli emigrati ai militari. Punti di osservazione essenziali che esplicitano i limiti stessi del governo dei processi storici. Attraversando rotture e continuità, torsioni e trasformazioni, crisi e modernità, è questo il Paese che giunge al 12 dicembre 1969, giorno in cui il Senato approva lo Statuto dei lavoratori mentre a Milano si prepara la strage di piazza Fontana. Il Giano bifronte della storia nazionale.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Introduzione
Sigle e abbreviazioni


L'Italia di Piazza Fontana

I. Dallo scandalo Sifar all'alba degli anni Settanta. La crisi delle Forze armate e le «responsabilità imbarazzanti» al tempo della «grande distensione».
I. Dalla Sim al Sifar: la «transizione condizionata» al tempo della Guerra fredda
2. Dallo scandalo Sifar al Sid. Crisi e conflitto delle Forze armate
3. Dagli «Stati Maggiori Allargati» ai «Nuclei di Difesa dello Stato»: i movimenti in seno alle Forze armate alla vigilia della «strage di Stato»
4. Dalle lettere del ministro Gui ai documenti interni: lo stato delle Forze armate nel 1969

II. La crisi di Confindustria e l'unità sindacale: la svolta dell'autunno caldo
I. Il vecchio «pontefice» e i «giovani leoni»: scontro e crisi al vertice di Confindustria
2. Una nuova classe operaia nell'Italia che cambia: lotte sindacali e conflittualità permanente nella crisi delle relazioni industriali
3. L'autunno caldo che cominciò d'estate: da corso Traiano alla «serrata» Fiat
4. Il «gatto selvaggio» operaio e la «risposta flessibile» del padronato: dall'autunno caldo al dicembre di piazza Fontana

III. La crisi dell'ordine pubblico di fronte alle trasformazioni sociali
I. «Poliziotto massa» contro «operaio massa»: la crisi dell'ordine pubblico in Italia
2. L'ordine pubblico e la questione dei codici fascisti: dall'autunno caldo all'amnistia
3. Ordine pubblico e polizie europee nel 1969: la nascita del «Club di Berna»
4. Il militare è politico, il politico è militare. Le prime ore dopo piazza Fontana

IV. La frattura democristiana, la scissione socialista e le eresie comuniste: il sistema politico tra crisi e continuità
I. «Tempi nuovi si annunciano»: la rottura dell'unità politica della Dc
2. La crisi del centro-sinistra e la scissione del luglio 1969: la fine dell'unità socialista
3. La questione comunista nella crisi di sistema e la radiazione de «Il Manifesto»

Indice dei nomi
  • Davide Conti Cover

    Davide Conti è uno storico, consulente dell'Archivio Storico del Senato della Repubblica. Ha collaborato con la Procura della Repubblica di Brescia per la strage di Piazza della Loggia. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: L'occupazione italiana dei Balcani. Crimini di guerra e mito della «brava gente» 1940-1943 (Odradek 2008), Criminali di guerra italiani. Accuse, processi e impunità nel secondo dopoguerra (Odradek 2011), L'anima nera della Repubblica. Storia del Msi (Laterza 2013), La Resistenza di Mario Fiorentini e Lucia Ottobrini dai Gap alle Missioni Alleate (Senato della Repubblica 2016) e Guerriglia partigiana a Roma (Odradek 2016). Per Einaudi ha pubblicato Gli uomini di Mussolini (2017) e L'Italia di Piazza Fontana (2020). Approfondisci
Note legali