Salvato in 36 liste dei desideri
disponibile in 10 gg lavorativi disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Italiani senza padri. Intervista sul Risorgimento
11,40 € 12,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Italiani senza padri. Intervista sul Risorgimento Venditore: Multiservices + 5,50 € Spese di spedizione
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Multiservices
11,40 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
12,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
12,00 € + 7,60 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
SUKKAZONE
12,00 € + 10,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Biblioteca di Babele
6,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libro di Faccia
8,30 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
ibs
6,00 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Libraccio
6,48 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Multiservices
11,40 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
12,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
12,00 € + 7,60 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
SUKKAZONE
12,00 € + 10,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
ibs
6,00 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Biblioteca di Babele
6,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libro di Faccia
8,30 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Libraccio
6,48 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Italiani senza padri. Intervista sul Risorgimento - Emilio Gentile - copertina
Italiani senza padri. Intervista sul Risorgimento - Emilio Gentile - 2
Italiani senza padri. Intervista sul Risorgimento - Emilio Gentile - 3
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

In una approfondita conversazione con Simonetta Fiori, giornalista di "Repubblica", Emilio Gentile riflette sul rapporto che la società italiana ha con il Risorgimento e il suo patrimonio ideale, a centocinquant'anni dall'atto di nascita dello Stato italiano. Ne esce un ripensamento complessivo dell'esperienza risorgimentale che investe totalmente l'atteggiamento degli italiani verso lo Stato nazionale. La nostra mancata coscienza nazionale e civile è stata sostituita da un generico senso di italianità, che costantemente oscilla tra miseria e nobiltà, in un processo di smarrimento collettivo, accentuato da una disordinata modernizzazione rimasta priva di una guida politica, e in cui non mancano le responsabilità del ceto dei colti e anche della storiografia italiana (e anglosassone), lungamente disattenta alla questione nazionale. Dalle grandi divisioni ideologiche tra liberali e gramsciani all'attuale 'inno risorgimentale' che accomuna studiosi di ispirazione diversa, passando attraverso i processi contro il Risorgimento degli ultimi decenni, Gentile si confronta con i maestri e gli ispiratori della storiografia novecentesca - da Croce a Salvemini, da Gramsci a Gobetti - per poi dialogare con Renzo De Felice e Rosario Romeo, fino a discutere le tesi degli attuali protagonisti del dibattito intellettuale, da Ernesto Galli della Loggia a Gian Enrico Rusconi, da Giuseppe Galasso a Paul Ginsborg e Alberto Mario Banti, da Denis Mack Smith a Christopher Duggan.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

3
2011
17 febbraio 2011
VI-176 p., Brossura
9788842094999

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(4)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(1)
michele canali
Recensioni: 5/5

Un libro scorrevole ma denso. L'autore solleva una delle questioni più spinose della nostra storia, partendo dal presupposto che il Risorgimento voleva fare dell'Italia un paese laico unito e libero, perché abbiamo dimenticato i valori della nostra nascita? Nella risposta ci sono pagine molto interessanti della nostra storia, della nostra cultura e accenni biografici dell'autore che ha conosciuto molti tra i maggiori storici italiani del secolo scorso.

Leggi di più Leggi di meno
Davide Matteo Guarneri
Recensioni: 5/5

Due punti fermi sul Risorgimento: a)fu un fatto positivo e lo stato unitario che ne segui pose,pur con tutti i suoi limiti,le premesse per lo sviluppo economico e sociale del paese. b)ad aprire le porte al fascismo non furono le matrici autoritarie insite nello stato unitario,ma il trauma della Grande Guerra. E' vero che il processo unitario non fu esente da errori e specialmente nelle regioni meridionali furono commessi misfatti gravissimi e non tutti i problemi furono risolti ecc,ecc. ma il metodo dello storico-scrive Salvemini- e quello di confrontare il punto di partenza cioè il 1871 con il punto di arrivo,la Grande Guerra,e ,considerata la povertà italiana di risorse,i progressi fatti furono enormi. Altro punto interessante,durante tutto il corso dell'Ottocento,che non per niente fu definito il secolo delle nazioni,nasce e si consolida il bisogno da parte di popoli assoggettati ad un dominio straniero,ma dotati di una tradizione culturale molto forte che li faceva sentire nazione,di diventare indipendenti,di scacciare gli oppressori...Prima dell'Italia raggiunsero l'indipendenza la Grecia ed il Belgio,contemporaneamente all'Italia si mossero per conquistare indipendenza ed unità i polacchi,gli ungheresi,i bulgari ed i serbi. Le caratteristiche del risorgimento italiano furono l'orgoglio per i passato illustre e glorioso che si accompagna ad una frammentazione politica secolare. Prima della Rivoluzione Francese ci sono in Italia undici Stati e se è vero che anche la Germania era frammentata i suoi sovrani erano tedeschi. Infine ci fu da noi la duplice azione,fortuita e non armonica,di uno stato monarchico con forte tradizione militare e del movimento democratico,cosa che manco' in Germania. Sulla questione se fu fatto di popolo o azione di una minoranza, il Prof,Gentile sottolinea come nessuna nazione in Europa venne costruita dall azione consapevole di moltitudini alfabetizzate e cita il caso degli abitanti di Isernia che massacrarono i garibaldini...

Leggi di più Leggi di meno
Fabrizio D'Alfonso
Recensioni: 1/5

E' un libro-intervista in cui, caso più unico che raro, le domande sono più interessanti delle risposte.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(1)

Conosci l'autore

Emilio Gentile

1946, Bojano (CB)

Storico italiano.Allievo di Renzo De Felice.   Nella sua prima monografia, ha analizzato il ruolo della rivista La Voce nel panorama culturale e politico dell’età giolittiana (La Voce e l’età giolittiana, 1972). Successivamente si è dedicato alla nascita dell’ideologia fascista (Le origini dell’ideologia fascista, 1975) e alla figura di Mussolini (Mussolini e La Voce, 1976). Nel corso degli anni Gentile si è specializzato sul periodo del fascismo, dando alle stampe un buon numero di saggi su modernità, nazione, totalitarismi (ricordiamo almeno Il mito dello Stato nuovo, 1982, e Le religioni della politica, 2001). È stato insignito del premio Hans Sigrist dall’Università di Berna (2003) e (sulla scia del suo...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore