John Donne

John Donne

John Donne

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,47 MB
  • EAN: 9780141392417
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 10,99

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Regarded by many as the greatest of the Metaphysical poets, John Donne (1572-1631) was also among the most intriguing figures of the Elizabethan age. A sensualist who composed erotic and playful love poetry in his youth, he was raised a Catholic but later became one of the most admired Protestant preachers of his time. The Collected Poetry reflects this wide diversity, and includes his youthful songs and sonnets, epigrams, elegies, letters, satires, and the profoundly moving Divine Poems composed towards the end of his life.

From joyful poems such as 'The Flea', which transforms the image of a louse into something marvellous, to the intimate and intense Holy Sonnets, Donne breathed new vigour into poetry by drawing lucid and often startling metaphors from the world in which he lived. His poems remain among the most passionate, profound and spiritual in the English language.

  • John Donne Cover

    (Londra 1572-1631) poeta e predicatore inglese. Nato a Londra da un ricco mercante di ferramenta, fu educato dalla madre Elizabeth (figlia del drammaturgo J. Heywood e pronipote di Th. More) in ambiente cattolico. Dal 1584 studiò a Oxford, poi frequentò (1591-94) l’istituto legale di Lincoln’s Inn, dove si formò una vastissima cultura. Soldato e cortigiano, partecipò alle spedizioni del conte di Essex a Cadice (1596) e alle Azzorre (1597). Del 1601 è il contrastato matrimonio con Anne More, nipote del guardasigilli lord Egerton, di cui il poeta era segretario. Risale a questo periodo la conversione all’anglicanesimo, che lo porterà al diaconato nel 1615. Dopo lunghi anni di gravi difficoltà materiali e spirituali (gli era morta, tra l’altro, l’amatissima moglie), predicatore ormai celebre,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali