Kafka sulla spiaggia

Haruki Murakami

Traduttore: G. Amitrano
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 28/05/2013
Pagine: 514 p., Brossura
  • EAN: 9788806216948

87° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Stefano

    13/04/2018 19:51:56

    Libro a dir poco sopravvalutato.

  • User Icon

    Alessandro

    15/11/2017 15:29:51

    Il libro con cui mi sono avvicinato all'autore e che non mi ha mai lasciato. Estremamente onirico, surreale, profondo, dove ogni parola è ponderata e mai fuori luogo. Il punto più alto dell'autore mai raggiunto per me (p.s. però non ho ancora letto tutte le sue opere)

  • User Icon

    n.d.

    14/10/2017 10:33:26

    Ottimo

  • User Icon

    Dario

    10/10/2017 08:51:30

    E' il primo libro di Murakami che ho letto e l'ho scelto sulla scorta delle molteplici segnalazioni positive e della notorietà conclamata dell'autore. Ho iniziato a leggerlo questa estate e prima della metà mi sono fermato perplesso...mi sembrava lento e privo di significato. La storia non decollava e tutto il clamore intorno all'autore mi sembrava ingiustificato ed esagerato. Temendo di aver tratto un giudizio affrettato o dettato da un mio stato d'animo avverso, l'ho ripreso qualche settimana fa. Nel proseguire la lettura ho notato che la trama iniziava a prendere corpo e il libro nella seconda parte mi è sembrato ben scritto e con spunti interessanti, alcuni passaggi delicati e poetici che trasportano in un'atmosfera sospesa e mistica. Nel complesso questa lettura si è rivelata, se non proprio esaltante, di buona qualità. Per me, nella media.

  • User Icon

    aldo.lanciano

    18/07/2017 09:54:31

    chi, come me, non conosce Murakami non può non rimanere perplesso nell'affrontare la lettura di un libro che, dopo un inizio abbastanza verosimile con un giovane adolescente che decide di allontanarsi da casa, si dirama in una serie di storie e personaggi che oscillano e si confondono tra sogno, realtà e fantasia. Alla perplessità iniziale del lettore raziocinante subentra, però, una sorta di attrazione verso il misterioso e surreale mondo creato con indubbia maestria dall'Autore. Si viene così indotti a subire il fascino di una storia priva di alcuna logica razionale in cui il tempo scorre, si ferma o torna indietro, i gatti parlano, dal cielo piovono oggetti strani, persone reali o immaginarie vivono in altre dimensioni, e così via. In conclusione, una "sinfonia fantastica" letteraria che ti appassiona trasportandoti in un mondo diverso da quello che la tua mente è abituata a conoscere.

  • User Icon

    Veronica

    24/05/2017 14:59:54

    Inclassificabile, questo romanzo non ha un genere ed è questo il suo più grande pregio. È come una persona che si scopre pian piano con i suoi pregi e difetti. Non ho mai letto nulla che avesse un punto in comune con questo romanzo, l'originalita' è una dote rara nei romanzo contemporanei. A primo impatto può' sembrare una tavolozza su cui i colori sono mischiati a caso nell'intento di creare una nuance innovativa...ma ad un tratto si comprende come tutti i tasselli siano posizionati assolutamente non a caso ma con una maestria che resta sempre in penombra senza ergersi su un piedistallo. Inoltre Murakami rende fluide anche le scene più cruente che in altri casi indurrebbero il lettore ad abbandonare la lettura.

  • User Icon

    jaz

    07/05/2017 15:53:53

    Uno di quei libri che lascia il segno..

  • User Icon

    Martina

    05/03/2017 09:06:17

    Kafka sulla spiaggia è il secondo libro che ho letto di Murakami. Il romanzo fa parte del genere onirico e surreale che personalmente non tanto prediligo. Devo però riconoscere che la scrittura molto buona dell'autore, soprattutto nella prima parte, riesca a far "digerire" gli aspetti più assurdi della vicenda, che ,se si accettano per come sono, riescono ad attribuire originalità al romanzo. Mi piacciono molto i discorsi incentrati su aspetti artistici e musicali molto cari all'autore, anche se trovo che in alcuni punti essi sembrino più uno sfoggio di cultura da parte di Murakami che non delle parti funzionali al romanzo. Questo perchè quasi tutti i personaggi, anche quelli impensabili per posizione sociale, sfoggiano delle perle di saggezza e di cultura che è impossibile trovare nell'uomo medio odierno e che risultano anomale, almeno dal mio punto di vista. Ottima la traduzione del libro, molto scorrevole e contemporaneamente accurata. Ottimi alcuni personaggi e soprattutto alcune atmosfere nel libro. Grande presenza di filosofia occidentale ed orientale. Non uno dei miei libri preferiti, ma una buona lettura. Lo consiglio.

  • User Icon

    manuela

    16/01/2017 09:18:54

    il mio primo libro di Murakami e me ne sono innamorata. Arrivato "al momento giusto" della mia vita con ottimi consigli. Non bisogna focalizzarsi sulla storia in sè ma capire i messaggi che ci invia. Spettacolare!

  • User Icon

    Silvio

    14/01/2017 14:09:57

    Libro magnifico. Libro che rimane impresso. Lettura consigliatissima .

  • User Icon

    Simona

    03/12/2016 00:29:40

    Magnifico.. un libro magico... il segreto è non porsi troppe domande e lasciarsi trasportare dall'atmosfera e dalle suggestioni che il libro in ogni momento fa provare.. c'è una evoluzione e una trasformazione continua di tutti i personaggi in un crescendo emotivo e di maturazione.. ma il messaggio più bello che mi ha lasciato è l'importanza del vivere il momento, qui ed ora, senza dare troppo peso al passato e ai condizionamenti che questo comporta o al futuro e alle aspettative che ne derivano... assolutamente consigliato...

  • User Icon

    zia dalia

    10/09/2016 16:48:25

    Murakami continua ad affascinarci, introducendoci ancora una volta in un mondo onirico e straniante. Bellissimo romanzo.

  • User Icon

    rosetta

    18/05/2016 16:43:36

    Forse il miglior romanzo che io abbia mai letto di Murakami (e li ho letti tutti, dunque...). Supera l'insuperabile "L'uccello che girava le viti del mondo" che suggerisco proprio a tutti nel caso ve lo siate perso! Una storia onirica e drammatica, fantastica e reale, orientale e occidentale al contempo. Impossibile narrare la trama. Un solo suggerimento: da leggere!

  • User Icon

    Alice

    10/05/2016 23:24:49

    Affascinante, avvincente, per niente monotono e lento. Racconta le vicende parallele di due protagonisti con personalità totalmente contrastanti e uniche, ognuno con la propria strada da percorrere. Storie mai a contatto diretto tra loro che tuttavia improvvisamente si vanno a fondere e sfumano il confine sempre meno percepibile tra la realtà concreta della narrazione e la fantasia onirica e surreale che accompagna ogni capitolo di questo romanzo. Libro traboccante di riflessioni implicite e riferimenti culturali di grande nota che sicuramente rendono questo testo una delle opere meglio riuscite di Murakami.

  • User Icon

    Fabio

    02/05/2016 13:53:06

    La storia non ha alcun significato,è un susseguirsi di simboli,metafore,sogni, fantasie, personaggi concettuali,presenze magiche,con l'unica finalità ,forse,di dare un senso al tempo che passa e alla sua diversa percezione. Il tempo in questa storia ha varie dimensioni,che coesistono come passato e futuro,creando confusione sia ai personaggi che al lettore,che deve evitare di cercare un senso o una spiegazione agli eventi. Non ce ne sono. Ben scritto ,con personaggi accattivanti e una fluidità di scrittura che deve essere attribuita sicuramente anche all'efficacia della traduzione. Certi passaggi sono un po' monotoni o del tutto senza né capo né coda,in certi casi si riflette ,in altri ci si annoia,si sorride anche ,qualche volta. In certi punti, il bosco misterioso,i personaggi clowneschi e fantastici,sembra di sentire l'influenza di Stephen King,per il resto erudizione a go-go e ragazzi giapponesi di quindici anni di una cultura umanistica e musicale classica che uno normale neanche in una vita.

  • User Icon

    Chiara Sav

    29/03/2016 14:25:31

    Bel libro... per capirlo si deve imparare a conoscere e a capire Murakami. La storia devia talvolta nell'onirico, nel trascendente, nel non reale.

  • User Icon

    evandro

    28/12/2015 10:47:48

    scritto bene, scorrevole , con periodi brevi precisi incisivi. ottima la traduzione. storia di mancanze, di memorie ,di ricordi. ricco di rimandi , stimolante la riflessione . da leggere.

  • User Icon

    Massimo F.

    16/08/2015 23:53:08

    Il romanzo di formazione secondo Murakami: un racconto onirico, surreale, ma dolcissimo, con personaggi indimenticabili e trovate che definire geniali è dire poco (Johnnie Walker, i gatti parlanti). Più lo leggo, più rimango stregato da questo autore: con il cuore gli darei sempre il massimo dei voti. Con il buon senso e per "decenza" mi fermo a 4.

  • User Icon

    ANGELO

    04/08/2015 18:56:23

    interessante la prima metà non riuscita la seconda parte, un po acerbo, le scene di sesso infelici

  • User Icon

    valerio

    29/03/2015 10:01:10

    È la storia di un ragazzo, ma è molto di più. L'ho iniziato pensando che l'avrei mollato subito perché mi avevano detto che era complicato. E un po' lo è, anche perché sono più storie che si intrecciano in modo molto particolare. Ma è bellissimo, forse proprio per questo.

Vedi tutte le 87 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione