Leandro Arpinati. Un fascista anomalo

Brunella Dalla Casa

Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2013
In commercio dal: 27 giugno 2013
Pagine: 496 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788815245298
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Anarchico, interventista, fascista della prima ora, amico, conterraneo e spalla di Mussolini, Leandro Arpinati (1892-1945) è stato una delle figure principali, e dal destino più insolito, nel regime fascista. Capo dello squadrismo bolognese, vicesegretario del partito e podestà di Bologna, poi sottosegretario (cioè di fatto ministro) agli Interni, Arpinati terminò bruscamente la sua carriera quando, nel 1933, fu rimosso e spedito al confino. Estromesso dai palazzi del potere, finì isolato, ma non dimenticato, nella sua tenuta alle porte di Bologna. Dopo l'8 settembre 1943 rifiutò l'offerta di tornare a collaborare col duce, e anzi ebbe contatti con la Resistenza. Ma il suo nome era troppo legato al fascismo e il 22 aprile 1945, poche decine di minuti dopo l'arrivo degli alleati, un commando partigiano lo giustiziava. Queste pagine ne ripercorrono la complessa vicenda umana e politica, di cui restituiscono le molteplici ombre.

€ 27,20

€ 32,00

Risparmi € 4,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

27 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Piero Paci

    20/08/2013 09:25:03

    Finalmente dopo anni d'attesa,(era il 26 agosto 2004 e la notizia apparve sul Resto del Carlino) gli studi di Brunella Dalla Casa su un personaggio tanto controverso come Leandro Arpinati hanno visto la luce nel bel volume edito dal Mulino. Da leggere tutto di un fiato senza saltare le note, che sono fondamentali dal punto di vista della documentazione. Pur rimanendo irrisolte alcune questioni attorno alla morte violenta subita dal ras bolognese, ma anche alcuni rapporti con gli uomini del regime, resta il fascino di una vita vissuta da una personalità anomala tra le più emblematiche del regime fascista.

Scrivi una recensione