Lettera a D. Storia di un amore - André Gorz - copertina

Lettera a D. Storia di un amore

André Gorz

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Maruzza Loria
Collana: La memoria
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 27 marzo 2008
Pagine: 68 p., Brossura
  • EAN: 9788838922909
Salvato in 166 liste dei desideri

€ 8,55

€ 9,00
(-5%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Lettera a D. Storia di un amore

André Gorz

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Lettera a D. Storia di un amore

André Gorz

€ 9,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Lettera a D. Storia di un amore

André Gorz

€ 9,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 8,73 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gérard Horst, questo il suo vero nome, viennese, incontra Dorine, giovane attrice inglese, nel 1947 in Svizzera dove lui si era rifugiato e dove lei faceva teatro. Da quel momento non si sono più lasciati. Cinquantotto anni dopo ripercorre gli anni della giovinezza e della militanza, dai primi incerti inizi parigini dove Gorz inizia la carriera di traduttore, di giornalista, poi di filosofo. E' una confessione senza veli, in cui il Gorz ammette di non aver sempre tenuto la moglie nella giusta considerazione, salvo poi riconoscere come l'intera sua opera porta il segno della presenza di Dorine, del suo sostegno, del dialogo sempre vivo tra loro. André e Dorine Gorz hanno attraversato insieme la seconda metà del Novecento, vivendo da comprimari le idee, le battaglie, le sfide sociali e personali di quest'ultima metà del secolo. Un racconto che è la storia di una vita, dell'impegno politico e intellettuale, ma anche il ritratto di un'epoca, dalla fine della guerra ai giorni nostri, di incontri con uomini straordinari, da Sartre a Marcuse. Lettera a D. si conclude con questa frase: "Vorremmo non sopravvivere l'uno alla morte dell'altro. Ci siamo detti che se, per assurdo, dovessimo vivere una seconda vita, vorremmo trascorrerla insieme". Gorz ha messo fine ai suoi giorni, insieme a sua moglie Dorine afflitta da una grave malattia, il 25 settembre 2007.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,9
di 5
Totale 10
5
9
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    anto

    11/05/2020 14:25:08

    Bello mi piace

  • User Icon

    Silvia

    20/09/2019 20:25:34

    Struggente e commovente, è la lettera testamento in cui un uomo esprime tutto il suo amore per la moglie malata. Un piccolo gioiello.

  • User Icon

    Lucrezia

    19/09/2019 09:10:07

    Libro molto bello e commovente. Un elogio all'amore. La storia di un uomo innamorato perdutamente della sua donna, tanto da amarla anche dopo la sua scomparsa. Decisamente da leggere. Fa riflettere su quanto sia forte il vero amore.

  • User Icon

    Anna

    08/04/2019 20:45:21

    La Lettera di un uomo, un intellettuale, alla moglie Dorinne dopo 58 anni di vita insieme. Una lettera dovuta. Il bisogno, ora che sta per perderla, di dirle "tu sei l'essenziale senza il quale tutto il resto perde il suo significato e la sua importanza". Il rimorso di non aver riconosciuto prima che l'amore per e di Dorinne è stato il fine, il senso di tutta la vita. L'angoscia di dover sopravvivere alla sua morte.Bellissime e commoventi le parole che chiudono la storia di questo amore.

  • User Icon

    Egome

    02/01/2019 08:36:23

    Un libro che è una storia d’ Amore ( non come tante !), ma anche un monito. Gorz (pseudonimo di Gherard Hirsch), esponente di spicco della sinistra francese, immerso nel suo giornalismo (direttore fra l’altro della rivista sartriana ‘Les temps modernes’) e nella sua ideologia capisce quanto l’amore sia il filo conduttore indispensabile della nostra esistenza. Lo comprende attraverso un sofferto ‘viaggio’ retrospettivo sulla sua vita, sul suo lavoro, su quello che ha fatto ed è stato, rimproverandosi di non aver saputo distinguere ciò che è ‘inessenziale‘ a cui dobbiamo rinunciare per concentrarci sull’ ‘essenziale’. Lo capisce bene ma tardi, quando sta per perdere e perderà Dorine, l’unica donna veramente amata nella sua vita, senza la quale non sarebbe stato quello che è stato e senza la quale esistere, sopravvivere non avrebbe alcun senso. Dorine è una donna splendida, tetragona e inattaccabile dagli eventi avversi della vita, compresa la crudeltà della malattia che la colpisce. Strazianti le pagine iniziali e soprattutto le righe finali di Gorz, che muovono a commozione e profondo rispetto verso il gesto estremo dell’autore.

  • User Icon

    Cristiano Cant

    06/08/2017 10:08:56

    E' accaduto davvero. Un uomo e una donna escono di scena insieme, si tolgono la vita amandosi fino all'ultimo morso di dolore. Un biglietto posato accanto alla porta di casa: "Avvisate la gendarmeria". Saranno trovati lì, stesi uno accanto all'altro sul letto. Ma prima del commiato lui le scrive una lettera, un capolavoro dal respiro poetico immortale, somma, inquietudine e sigillo del loro percorso umano: "La precisione che ho conservato dei ricordi mi dice a che punto ti amassi, a che punto ci amassimo". Lui non trascurerà nulla: dal primo giorno che la vede (lei, modella bellissima) alle opposizioni della madre di lui, alle sue stesse paure, a lei che sta per abbandonarlo per le continue esitazioni, a lui che capisce tutto: "In quel momento ho saputo che non avevo bisogno di nessun tempo per riflettere, che ti avrei rimpianto per sempre se ti lasciavo andar via. Se ero incapace di amarti, non avrei mai saputo amare nessuna". Due vite speciali, due vessilli enormi della sinistra francese, lui il filosofo "del lavoro" adorato dai giovani e stimato ovunque, lei, risoluta e stupenda, al suo fianco; due lottatori colti, sinceri, due anime rare. Meraviglioso nel libro il tentativo di comprendere la natura autentica, la radice fondante, la scoperta prima di quel grande amore. Che rimarrà in fondo un lucente mistero, Gorz si rassegna all'idea cioè che "l'anima è il corpo", che quell'unione è "la norma ideale", e che solo in quella sfera si è "al di qua e al di là della filosofia". Poi un giorno Dorine si ammala, è colpita da un male degenerativo, non c'è salvezza. Andrè da allora non smetterà di accudirla, di starle accanto, senza tremare. Quasi sessant'anni di vita insieme onorati in questo racconto che spezza il cuore per la cifra di commozione che dispensa. Lealtà, devozione e tenerezza si perdono come carezze fra le pagine, fino all'insopportabile di un solo istante senza l'altro, fino al coraggio del gesto. La loro vita ci ha consegnato questa prova maiuscola.

  • User Icon

    Cristiana

    16/04/2015 15:15:14

    Bellissimo: ben scritto, ben tradotto ma soprattutto storia meravigliosa di una vita spesa bene per giungere infine alla consapevolezza che la cosa più importante, la causa determinante di tutto è stato il profondo rapporto con la propria donna. Tanto veramente tanto il percorso che quest'uomo e forse qualunque uomo deve fare per giungere a questa saggezza; il libro è la testimonianza profonda e commovente di questo viaggio e può piacere a chiunque

  • User Icon

    ChiDo

    13/02/2013 22:35:11

    Libro molto bello e commovente. Gorz Andrè è riuscito a trasmettermi il suo sentimento. Buona anche l'introduzione

  • User Icon

    Andrea

    07/10/2010 00:25:21

    Un elogio all'Amore...oltre il tempo, oltre la materialità, immenso.

  • User Icon

    silvia

    25/06/2008 16:15:17

    piccolo gioellino, piacevole e suggestivo. commovente e immenso!

Vedi tutte le 10 recensioni cliente

André Gorz racconta, in una lettera indirizzata alla moglie morente, tutta la loro storia d’amore, dal primo incontro all’addio. In questo ultimo scritto, Gorz – prima di suicidarsi assieme alla moglie tramite iniezione letale – è in grado di mettere su carta, oltre le tappe del tempo, i rimorsi, le cose scritte e non realmente pensate, e le scuse alla compagna per averla più volte descritta sminuendola. Lo scrittore ammette così l’importanza viscerale del supporto che Dorine gli ha sempre fornito, riconoscendole in tal modo un ruolo basilare anche all’interno della scrittura delle opere. Se quindi abbiamo avuto un grande Gorz, dobbiamo ricordarci di quanto lui sia stato tale per la grandezza dell’amore che Dorine ha saputo trasmettergli, non fargli mai mancare e donargli anche nei momenti in cui tanti e tante di noi avrebbero ceduto.
Lettera a D non a caso è sottotitolato Storia di un amore, proprio di questo infatti si tratta: del racconto di un uomo distrutto dal dolore che scrive per salutare la compagna di vita che lo ha amato più di quanto abbia amato se stessa. Ed è proprio in questo finale saluto che l’autore si spoglia, mettendo a nudo l’uomo dietro lo scrittore.

Recensione di Giulia Fiandaca

A cura del Master in Editoria dell’Università degli Studi di Milano in collaborazione con la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori

Note legali