Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Una lettera per Sara - Maurizio De Giovanni - copertina

Una lettera per Sara

Maurizio De Giovanni

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Rizzoli
Collana: Nero Rizzoli
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 19 maggio 2020
Pagine: 350 p., Brossura
  • EAN: 9788817146388

48° nella classifica Bestseller di IBS Libri Gialli, thriller, horror - Gialli - Narrativa gialla

Salvato in 202 liste dei desideri

€ 18,05

€ 19,00
(-5%)

Punti Premium: 18

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Una lettera per Sara

Maurizio De Giovanni

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Una lettera per Sara

Maurizio De Giovanni

€ 19,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Una lettera per Sara

Maurizio De Giovanni

€ 19,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (19 offerte da 18,05 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Torna Sara Morozzi, la donna invisibile di Maurizio de Giovanni che indaga sui misteri d'Italia.

«Con Sara Morozzi Maurizio de Giovanni riscrive al femminile il noir italiano» - la Repubblica

Mentre una timida primavera si affaccia sulla città, i fantasmi del passato tornano a regolare conti rimasti in sospeso, come colpi di coda di un inverno ostinato. Che aprile sia il più crudele dei mesi, l'ispettore Davide Pardo, a cui non ne va bene una, lo scopre una mattina al bancone del solito bar, trovandosi davanti il vicecommissario Angelo Fusco. Afflitto e fiaccato nel fisico, il vecchio superiore di Davide assomiglia proprio a uno spettro. È riapparso dall'ombra di giorni lontani perché vuole un favore. Antonino Lombardo, un detenuto che sta morendo, ha chiesto di incontrarlo e lui deve ottenere un colloquio. La procedura non è per niente ortodossa, il rito del caffè delle undici è andato in malora: così ci sono tutti gli estremi per tergiversare. E infatti Pardo esita. Esita, sbaglia, e succede un disastro. Per riparare al danno, il poliziotto si rivolge a Sara Morozzi, la donna invisibile che legge le labbra e interpreta il linguaggio del corpo, ex agente della più segreta unità dei Servizi. Dopo tanta sofferenza, nella vita di Sara è arrivata una stagione serena, ora che Viola, la compagna del figlio morto, le ha regalato un nipotino. Il nome di Lombardo, però, è il soffio di un vento gelido che colpisce a tradimento nel tepore di aprile, e lascia affiorare ricordi che sarebbe meglio dimenticare. In un viaggio a ritroso nel tempo, Maurizio de Giovanni dipana il filo dell'indagine più pericolosa, quella che scivola nei territori insidiosi della memoria collettiva e criminale di un intero Paese, per sciogliere il mistero di chi crediamo d'essere, e scoprire chi siamo davvero.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,18
di 5
Totale 38
5
18
4
14
3
3
2
1
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    liliana.valle

    12/03/2021 14:29:22

    A me è piaciuto molto. Lo stile di De Giovanni è sempre lo stesso : scorrevole e mai noioso. I suoi libri non deludono mai, sia la serie dei bastardi che questa e quella di Mina Settembre. Adesso vorrei cimentarmi con quella del commissario Ricciardi.

  • User Icon

    Christina

    11/10/2020 18:49:45

    La seria "Sara" da dimenticare! Scritto probabilmente con il fiato sul collo dal suo editore. Denaro e tempo spreccati!

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    09/10/2020 08:42:31

    Credo sia il più bel libro di De Giovanni, e li ho letti tutti. Al di là dell'episodio che connota il giallo, abbastanza banale nella sua semplicità, ho trovato bellissima la caratterizzazione dei personaggi e soprattutto l'umanità con la quale De Giovanni tratteggiare le vicende umane dei personaggi stessi. Molto più partecipata e matura dei romanzi precedenti. Peccato che qui Napoli manchi completamente!

  • User Icon

    Laura

    27/08/2020 06:43:52

    Riconoscerei la scrittura di Maurizio de Giovanni anche se leggessi un libro privo dell’indicazione dell’autore. Quale che sia la serie, la scrittura rimane inalterata. Questo è il terzo che leggo della serie di Sara Morozzi e mi sembra più simile ai Bastardi che al primo della serie di Sara. Il mistero si dipana lentamente, troppo lentamente, per poi illuminarsi del tutto nel volgere di poche pagine finali e con un colpo di teatro imprevisto e imprevedibile. Mi era piaciuto molto il primo “Sara al tramonto”, ma noto una certa … stanchezza, forse in me o forse nell’autore.

  • User Icon

    lela

    24/08/2020 20:57:34

    Difficile leggere Maurizio De Giovanni senza pensare con nostalgia all'amatissimo commissario Ricciardi e ai Bastardi di Pizzofalcone, ma questo nuovo personaggio sta cominciando a prendere un posto nel mio cuore. Sara è una donna non più giovane, con un complicato passato alle spalle, una vita nei servizi segreti e qualche super-potere. Bello, questo dei tre è quello che mi è piaciuto di più. Regalatelo alle amiche che cominciano a sentirsi vecchie e superate, di solito non è vero, basta imparare a far tesoro delle proprie competenze e contemporaneamente non chiudersi a nuove esperienze.

  • User Icon

    Paolo

    11/08/2020 16:12:25

    Trama artificiosamente complicata da salti temporali non immediatamente comprensibili che costringe il lettore ad inseguire spezzoni di storie tra loro sommariamente collegate. Prosa scorrevole ma poco interessante. L'autore rimane comunque un abile scrittore.

  • User Icon

    bro

    15/07/2020 11:10:12

    De Giovanni ha scritto di meglio

  • User Icon

    roberta di@luca

    13/07/2020 20:44:55

    Il migliore della serie.

  • User Icon

    eli

    02/07/2020 16:17:54

    Non ha saputo entusiasmarmi particolarmente, ma nel complesso è comunque un buon libro

  • User Icon

    roberto

    27/06/2020 18:19:51

    Delle tre serie che ho letto di De Giovanni, credo sia stato quello meno coinvolgente, quello che più volte sono stato sul punto di abbandonare. Una trama contorta, noiosa, piena di personaggi del presente e del passato legati in qualche modo da segreti confessati in punto di morte, e poi malati terminali, e pagine su pagine di inutili riempitivi, a fare “massa” e arrivare sopra le 200 canoniche e far contento l’editore, e poi un rapido riordino di tutti i cocci sparpagliati della trama, a dare un senso annacquato al tutto. Sara, qui trattata come personaggio secondario. Delusione totale. Non mi resterà niente purtroppo di questo libro.

  • User Icon

    buon giallo

    26/06/2020 20:53:09

    Non leggo spesso giallo, ma ormai vado avanti con questa serie che seguo dall inizio. Anche questo episodio mi è piaciuto, ispirato a una vicenda realmente accaduta. Interessanti anche gli sviluppi personali dei personaggi fissi, che portano a sperare presto nel quarto volume!

  • User Icon

    Massimo

    25/06/2020 12:56:59

    La strana associazione tra un ex agente - Mora - un poliziotto demansionato e una fotoreporter senza lavoro produce di nuovo un lavoro in profondità nell'animo umano. La storia si muove tra presente e passato a ricostruire la scomparsa di una ragazza, figlia di un poliziotto e le radici di questa scomparsa in una storia di corruzione e ambizioni personali nella magistratura. L'intreccio è ben costruito e funzionale, ma il vero obiettivo, al di là della soluzione del caso, è il "balletto" tra i diversi protagonisti, credibili e godibili e profondi nella loro umanità afflitta e imperfetta.

  • User Icon

    Sara

    20/06/2020 07:08:41

    Sara Morissi è la protagonista che in questo libro mi coinvolge di più. Un motivo è sicuramente il nome che condividiamo. Per l'età no,siamo distanti. Il carattere invece ci somigliano come anche per la decisione e la testa dura..quello che mi piacerebbe è sicuramente riuscire a leggere l'animo come fa lei. Sara è una donna di mezza età,in pensione e con un nipotino regalatole da Viola,ex compagna del defunto figlio. Sara era una agente della più segreta agenzia di servizi e utilizzava nel suo lavoro il grande talento nel cogliere l'animo delle persone e leggere il linguaggio del corpo. Con la pensione si è ritirata da tutte le attività chiudendosi ancora di più in sé stessa. Il passato ha bussato alla sua porta,Sara dovrà indagare cercando di leggere i fantasmi del passato. Ho imparato a conoscere ed amare Sara in questi libri. Io la vedo come una persona che ha sofferto molto nella vita e ha cercato di afferrare e tenersi stretta la felicità duramente conquistata. Ha lasciato marito e figlio per l'uomo con cui ha diviso gran parte della vita. Scelta difficile e si sa che la vita non è facile. Ad un certo punto, però,la vita le ha girato le spalle. In queste pagine si è trovata a dover tornare indietro nel tempo per capire i motivi di alcune scelte che legano molti personaggi con un filo invisibile. Mi piace molto il modo di scrivere dell'autore con cui ho avuto la fortuna di poter presentare il libro in diretta facebook con altri amici. Ha un modo di scrivere semplice e diretto. Riesce a trasmettere le emozioni, anche quelle di Sara anche se lei le carpisce dagli altri,ma non dona le sue. Rimango in attesa del nuovo capitolo che mi riporterà in compagnia di Sara perché fra i vari colpi di scena ce n'è uno proprio all'ultima pagina che mi ha lasciata col fiato sospeso. #madamethriller #mauriziodegiovanni #unaletterapersara #rizzoli #librichepassione #libro #instabook #instagood #leggerechepassione

  • User Icon

    rosannna

    15/06/2020 14:48:03

    io seguo questa serie a me è piaciuto molto mi dispiaceva finirlo bello un giallo diverso lo consiglio aspetto già il prossimo

  • User Icon

    archipic

    11/06/2020 11:14:02

    La serie di Sara sta prendendo il volo; gli sviluppi sono sempre più gustosi e le storie si fanno via via più interessanti. In quest'ultimo lavoro si ritrova il De Giovanni più intimista che, però, è capace di strapparci anche qualche sorriso. I personaggi sono ormai maturi e definiti, sia individualmente che nei rapporti tra di loro. Ci apprestiamo, quindi, a leggere il prosieguo che si preannuncia alquanto avvincente.

  • User Icon

    urbano

    10/06/2020 15:01:42

    Veramente scritto bene. Da non perdere.

  • User Icon

    Megant

    31/05/2020 17:26:34

    Mi sono ritrovata all'ultima pagina e neanche mi ero accorta che stava finendo il libro. Mi ha totalmente rapito. Questa serie sta diventando la mia preferita relativamente a questo autore. Tutti i personaggi, non solo i principali, hanno una profondità pazzesca e forse è questo che me li fa amare così tanto.

  • User Icon

    Stefano

    28/05/2020 17:30:42

    MAURIZIO DI GIOVANNI, CON.LA SUA STRAORDINARIA SINTASSI E LA SAGACIA CON LA QUALE DESCRIVE PERSONAGGI E SITUAZIONI, RENDE SEMPRE PIÙ APPASSIONANTE LA STORIA DI SARA MOROZZI "LA MORA". DOPO RICCIARDI E LOJACONO.

  • User Icon

    Pasqui94

    26/05/2020 13:13:41

    Ottimo.

  • User Icon

    lollo

    20/05/2020 15:50:04

    Bellissimo

Vedi tutte le 38 recensioni cliente

L’ho aspettato per un lungo anno e l’ho divorato in tre giorni. Ma con Maurizio de Giovanni è così: i suoi personaggi ti entrano nella mente e nel cuore e non vedi l’ora di conoscere la nuova storia che hanno da raccontare.

In questo caso poi, c’è stato un valore aggiunto, un’attenzione maggiore data ad un personaggio che mi ha incuriosito e intenerito fin dalla sua prima comparsa: l’ispettore Davide Pardo; in questo romanzo traspare ulteriormente il suo lato più fragile dietro l’apparenza talvolta rude dello scapolo inasprito dalla solitudine, ed è forse lui, tra tutte le figure che ruotano intorno a Sara, quello che, indirettamente, ne mette più in risalto la dote peculiare: ascoltare. Questa credo sia la capacità più notevole della donna invisibile e quella che, in questo momento storico, risulta anche la più stupefacente: nell’era del culto dell’apparenza, una donna che combatte con tutta se stessa ogni tipo di finzione e che sa tacere in un momento in cui tutti alzano la voce per sovrastare gli altri, per disporsi al “vero” ascolto e alla comprensione dell’altro, è forse la rivisitazione più moderna e originale della figura dell’eroe.

E Sara ascolta, questa volta, non solo chi ha di fronte, ma anche i fantasmi di un passato che credevamo di aver conosciuto attraverso i suoi ricordi; ora insieme a lei scopriamo che, nonostante tutte le apparenti certezze, ci sono ombre proprio dove non pensavamo più potessero comparirne. Quel passato perfetto nasconde insidie e verità che vanno al di là della storia personale dei loro protagonisti, ma che riguardano la storia del nostro Paese. Siamo costretti a riflettere ancora una volta su quanto può essere mutevole la realtà se la si guarda attraverso una lente che qualcun altro ci fornisce: ma sappiamo davvero sempre accorgerci di quella lente? E soprattutto, se e quando ce ne rendiamo conto, abbiamo il coraggio che ha Sara di andare a fondo e scoprire, per noi o per eventuali altre vittime inconsapevoli e magari innocenti, che cosa si nasconde dietro di essa?

Anche l’atmosfera intorno ai personaggi sembra in qualche modo congelata, in attesa della scoperta della verità: sullo sfondo una Napoli in bilico tra passato e presente, stranamente silenziosa rispetto al rumore di fondo degli altri romanzi dello stesso autore, ma non per questo meno viva, meno percepibile nei suoi intrichi di vicoli e nelle sue passioni pulsanti sotto la superficie. Parla poco, come la sua città anche Sara, ma ci sa raccontare molto più di tanti altri personaggi del panorama italiano e straniero conosciuti sino ad oggi, con la delicatezza del suo non apparire, pur essendo presenza solida e autorevole.

Ora non resta che aspettare il suo ritorno per capire se e come il passato eserciterà il suo potere sul presente e per riprendere i numerosi fili lasciati in sospeso.

 

  • Maurizio De Giovanni Cover

    Nato nel 1958 a Napoli, è autore della fortunata serie di romanzi con protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta, su cui è incentrato un ciclo di romanzi, tutti pubblicati da Einaudi, che comprende finora: Il senso del dolore (2007), La condanna del sangue (2008), Il posto di ognuno (2009), Il giorno dei morti (2010), Per mano mia (Einaudi, 2011), Vipera (2012, Premio Viareggio, Premio Camaiore), Anime di vetro (2015) Serenata senza nome (2016), Rondini d'inverno (2017) e Il purgatorio dell'angelo (2018). Insieme a Sergio Brancato ha pubblicato due graphic novel sulle inagini del commissario Ricciardi: Il senso del dolore. Le stagioni del commissario Ricciardi (Sergio Bonelli 2017) e La condanna del sangue. Le stagioni del commissario... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali