DISPONIBILITA' IMMEDIATA

-15%
Lettere a Theo - Vincent Van Gogh - copertina

Lettere a Theo

Vincent Van Gogh

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: Massimo Cescon
Editore: Guanda
Edizione: 7
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 25 agosto 2016
Pagine: 412 p., Brossura
  • EAN: 9788823516908

17° nella classifica Bestseller di IBS Libri Biografie - Diari e lettere

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 481 persone

€ 11,05

€ 13,00
(-15%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Lettere a Theo

Vincent Van Gogh

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Lettere a Theo

Vincent Van Gogh

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Lettere a Theo

Vincent Van Gogh

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 13,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Scelto da IBS per la Libreria ideale perché queste lettere ci aprono una finestra sul mondo del pittore più celebre dell'Ottocento e sull'arte di quel periodo.

"Caro Theo": per molto tempo, dall'agosto 1872 fino al 27 luglio 1890, due giorni prima di morire dopo essersi sparato un colpo di rivoltella, Vincent Van Gogh scrisse al fratello Theo con una costanza che trova il solo termine di paragone nell'amore che egli nutriva per lui. Per molto tempo Theo fu il suo unico interlocutore; sempre fu quello privilegiato, il solo cui confidò le pene della mente e del cuore. Del resto, le lettere a Theo (qui presentate in una scelta che riprende, con qualche variante, la versione integrale apparsa in Italia nel 1959) costituiscono la gran parte dell'epistolario vangoghiano. Dalla giovinezza alla piena maturità, esse ci permettono di seguire, quasi quotidianamente, la vicenda artistica e umana del grande pittore.
4,71
di 5
Totale 13
5
10
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    francescacongiulio@gmail.com

    21/06/2019 12:34:26

    È incredibile quanta sensibilità e poesia è contenuta in queste lettere. Sono un ulteriore regalo che ci ha lasciato questo artista completo.

  • User Icon

    Carlotta

    18/03/2019 20:45:56

    Ottime condizioni e bellissimo libro

  • User Icon

    Antonio

    10/03/2019 17:47:31

    Tutti noi, ammirando le opere di Van Gogh, rimaniamo incantati dalla forza emotiva che esse sono in grado di trasmettere. La scelta dei soggetti, l'uso del colore, la tecnica pittorica si fondono magicamente nel toccare l'intimo più profondo nell'animo dell'osservatore. In realtà il risultato di ciò che colpisce nei suoi quadri è il frutto di un travagliato percorso dell'artista, la cui migliore produzione è avvenuta all'incirca tra il 1880 e il 1890, dopo un lungo periodo di studi e di preparazione da autodidatta. Il libro raccoglie una piccola parte delle numerose lettere scritte da Vincent al fratello Theo ma la selezione, come scrive il curatore Massimo Cescon nella nota introduttiva, ha la sola ambizione di dare un'idea della ricchezza di questi scritti, non inferiori alla grandezza dell'opera pittorica. Lo scopo si può dire raggiunto, in quanto dalla lettura di questo epistolario emerge l'animo di un artista profondamente colto e sensibile, che anche nelle sue scelte più controverse era sempre animato da una coerenza con le proprie convinzioni e dalla volontà di operare per il bene altrui. In ciò emerge anche l'amore e la riconoscenza verso Theo, che lo ha sempre aiutato economicamente, e sostenuto nei momenti più difficili. La lettura del libro delinea un Van Gogh di grandissima umanità, legata anche alle sofferenze dovute alla sua malattia e al carattere piuttosto scontroso, che permette di comprendere il significato profondo delle sue opere pittoriche e delle tecniche scelte di volta in volta nella realizzazione dei propri quadri. Una lettura stimolante, appassionante come un romanzo. Il volume è accuratamente documentato con un saggio introduttivo di Karl Jaspers sulla patologia di Van Gogh, notizie cronologiche sulla vita e le opere dell'artista, una ricca bibliografia e numerose note integrative. Un valido supporto per chi voglia approfondire e meglio comprendere il significato profondo della pittura di Vincent Van Gogh.

  • User Icon

    Chiara

    09/03/2019 16:54:38

    Queste lettere sono un'incredibile testimonianza dell'animo inquieto di Van Gogh, e delineano un rapporto sincero e unico con il fratello Theo, che cercherà sempre di aiutare Vincent, sia economicamente che umanamente. Mi sono commossa per l'onestà intellettuale con cui Van Gogh ritrae il suo stato d'animo e, nel periodo in manicomio, la sua malattia, e mi sono adirata quando nessuno riusciva a comprendere la sua arte o ad aiutarlo nella vita giornaliera.  Spesso in queste lettere Vincent si chiede se la sua sofferenza sarà valsa a qualcosa, e credo di poter incontestabilmente dire che, per quanto difficile sia stato vivere così come ha vissuto, l'ha fatto diventare il più grande di tutti i tempi.

  • User Icon

    Carmen

    07/01/2019 19:20:38

    Forse avevo delle aspettative un po' troppo alte. Sono rimasta leggermente delusa. Non avevo preso in considerazione il fatto che, prima di tutto, Van Gogh è un pittore e non uno scrittore, e si vede. Inoltre si tratta di lettere e molto spesso hanno un carattere prosaico: si parla di soldi, di bisogni materiali o di vicende abbastanza insignificanti. Interessanti sono quei pochi punti in cui racconta del difficile rapporto con il padre o quando riflette sul significato della vita, e lo fa con una profondità toccante. Da queste lettere emerge tutto il suo amore per l'Arte e la Pittura; il suo costante esercitarsi, studiare e cercare l'ispirazione giusta mostrano quanto l'amore per l'arte fosse radicato in lui. Ne consiglio la lettura perché potrete approfondire la conoscenza del suo animo sopraffino e sensibile.

  • User Icon

    n.d.

    07/01/2019 08:23:58

    Meraviglioso. Ti insegna ad entrare nell'universo di un pittore che prevedeva già che in futuro si avrebbe avuto bisogbo dei suoi quadri.

  • User Icon

    Adoro Van Gogh

    22/09/2018 10:19:07

    Finalmente l'ho comprato! Attraverso queste lettere si può entrare e capire nel profondo di Van Gogh!

  • User Icon

    Ele

    18/09/2018 19:10:45

    Indispensabile per ogni amante dell’arte, il miglior mezzo per scoprire tutto ciò che vi è dietro ad un’opera.

  • User Icon

    Viola

    18/09/2018 17:46:51

    stupendo

  • User Icon

    Mar

    11/09/2018 19:34:47

    Ottimo libro!

  • User Icon

    n.d.

    11/06/2018 22:01:07

    Un libro che suscita molte emozioni!!!

  • User Icon

    Cristiano Cant

    25/11/2017 06:28:18

    "Non bisogna giudicare il buon Dio da questo mondo, perché è uno schizzo che gli è venuto male" diceva Vincent. Un uomo che capì presto lo scherzo che gli aveva riservato la vita, la quale gli donò un'anima abitata dai colori più accesi, quelli della verità, e insieme un disagio, un'inquietudine mai placati per non esser riuscito - in vita appunto - ad affermare il suo genio. Riuscì a vedere solo un suo quadro venduto, gli altri rimasero fra le sue stanze povere e in quelle di Theo, fratello che si annullò per amore, si spese interamente per farlo conoscere al mondo dell'arte parigina. Queste lettere sono assai più che la storia di un'anima. Sono il fardello che qualche musa atroce esige e impone di portare sule spalle per pagare lo scotto d'esser venuti al mondo con un talento prodigioso, la febbre di assilli e di colpe che di continuo interroga chi la sente, un sociale ignaro, sordo a quei sussulti che trascura e quasi calpesta un cuore che scivolò in questo mondo come un sole sgambettato e deriso: "Non posso cambiare il fatto che i miei quadri non vendono. Ma verrà il giorno in cui la gente riconoscerà che valgono assai più del valore dei colori che ho usato". Un senso di smarrimento, di follia esondante, un'altalena di allucinazioni, incubi, voci interiori sempre più fitte e contrastate, un carico di tenerezze infinite e di rabbie improvvise. Un intero destino fermo su una tavolozza, senza un filo di finzione, maniera o tremore, una distruzione non meno gigantesca della sua purezza di spirito se arrivò un giorno a recidersi l'orecchio per aver dato una brutta risposta a Gauguin: "Con un quadro vorrei poter esprimere qualcosa di commovente come la musica, dipingere uomini e donne con un non so che di eterno". Aveva davvero il cielo stellato dentro di sé, l'incanto dei poveri coi loro cibi e la loro fatica quotidiana. Le sue tele sono tizzoni vivi da cui ancora emana lo stesso identico fuoco. Non meno queste lettere, sangue nel tubetto, vita immortale.

  • User Icon

    Alce 67

    11/02/2006 10:21:37

    La vita di Van gogh è una storia appassionante da tre punti di vista. Il primo e più ovvio è quello artistico; da autodidatta Van Gogh attiva una ricerca con una dedizione quasi parossistica che lo porterà a produrre negli ultimi 5 anni della sua vita tutti i suoi grandi capolavori. Il secondo è la vicenda umana, fatta di testardaggine, originalità, forte sensibilità, che si conclude con la discesa finale nella malattia che Van Gogh, nei momenti di lucidità sa descrivere con grande disincanto. Infine c'è il rapporto commovente con il fratello che lo sostiene per tutta la vita, emotivamente e finanziariamente, che muore 6 mesi dopo Vincent e la cui moglie Jo si prodigherà per tutta la vita per portare il nome di Vincent al riconoscimento internazionale. Queste lettere sono la preziosa testimonianza di una parabola estremamente umana, fatta di intensità, solitudine, devozione e grandissimo amore

Vedi tutte le 13 recensioni cliente
  • Vincent Van Gogh Cover

    Van Gogh trascorse molti anni della sua vita soffrendo di frequenti disturbi mentali. Morì molto giovane, all'età di 37 anni, per una ferita da arma da fuoco, molto probabilmente auto-inflitta. La sua arte nfluenzò profondamente il XX secolo, anche se in vita fu poco conosciuto e, soprattutto, poco apprezzato. Dipinse più di ottocento tele, oltre a migliaia di disegni, e cominciò a disegnare quando era poco più che un bambino, nonostante le continue pressioni del padre, pastore protestante che continuò a impartirgli un'educazione severa. Nonostante ciò, iniziò a lavorare per una ditta di mercanti d'arte, viaggiando tra L'Aia, Londra e Parigi. Per un periodo si dedicò anche all'insegnamento. Nel 1885, dipinse la... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali